Pubblicato in: Food

Golosaria 2021 torna a Milano con “il gusto della colleganza”

Redazione 1 mese fa
golositalia milano
Tre giorni dedicati al Gusto della colleganza, tra degustazioni, eventi e soprattutto la scoperta di produttori e botteghe: è il tema scelto da Golosaria 2021, tradizionale appuntamento meneghino ormai arrivato alla 16esima edizione, dopo l’evento totalmente online dello scorso anno.
La location torna a essere quella fisica di sempre: il Mi.Co-fieramilanocity, mentre il weekend prescelto è quello dal 6 all’8 novembre 2021.
Tra le novità dell’edizione 2021 la preview che Golosaria vivrà in alcuni ristoranti/hotel di Milano con gli aperitivi a base di bollicine firmate Garda Doc, lo spumante ufficiale di Golosaria presente anche all’interno della rassegna nelle aree espositive e in tasting dedicati. 

Le aree tematiche

A Golosaria 2021 sono attesi 350 tra produttori del gusto e cantine vinicole. Alle consuete tre macroaree tematiche storiche di Golosaria, ossia:

  • Area Food, la parte più ampia della rassegna, che accoglie i produttori di cose buone selezionati da IlGolosario e i partner storici dell’evento. 
  • Area Agorà, il palco principale dell’evento, che ogni anno si apre con un talk show dedicato al tema della rassegna e tutte le premiazioni delle tre giornate: dalle botteghe (domenica pomeriggio), ristoranti (lunedì) e cantine (domenica mattina).
  • Wine, lo spazio che accoglie le cantine selezionate negli anni da Paolo Massobrio e Marco Gatti dove conoscere le etichette e incontrare i vignaioli.

Si aggiungono alcune novità:

  • Enoteca di Golosaria. Il grande banco d’assaggio di Golosaria con oltre duecento etichette selezionate  direttamente dai vent’anni di Top Hundred, il premio ai 100 migliori vini d’Italia.
  • PetraLab. La farina protagonista  in pasticceria, nella panificazione e nella pizza contemporanea  invita i suoi Maestri per mettere le mani in pasta e dialogare con il pubblico degli appassionati  di  lievitati e lievitazioni
  • Cucina di strada.  Lo street food  di qualità che nasce dall’esperienza dei produttori e dei  ristoratori di Golosaria. Aperta durante tutta la durata della manifestazione.
  • Winetasting. Non solo  degustazioni guidate ma un vero e proprio confronto tra chi assaggia, giornalisti e sommelier professionisti, e il pubblico della manifestazione
  • Showcooking. Gli chef del Golosario si confrontano con i prodotti in rassegna, li interpretano  e li rielaborano in ricette della tradizione e dell’innovazione.

Per l’area Agorà gli showcooking i posti sono liberi fino ad esaurimento e non occorre prenotazione. Per accedere ai Winetasting occorre l’Accesso degustazioni Area Wine (€ 10 + € 5 per bicchiere di Golosaria). I posti per i winetasting sono liberi fino ad esaurimento e non occorre prenotazione.  Per degustare i vini dell’enoteca L’Emozione del Vino è necessario acquistare il bicchiere di Golosaria (€ 5) che comprende anche tre degustazioni.

Golosaria 2021: gli eventi da non perdere

golosaria-2021-milano-min

  • Celebrazione del tema di Golosaria 2021: la Colleganza. Il filo conduttore dell’evento sarà approfondito in due appuntamenti durante la manifestazione: sabato 6 (ore 16) nel talk di apertura condotto con Tessa Gelisio che vedrà anche la premiazione delle realtà della Colleganza e delle realtà sociali, e domenica 7 novembre (14.30) con la presentazione del Manifesto della Colleganza e la premiazione delle Botteghe del formaggio a cura di Grana Padano, con ospite Patrizio Roversi. La colleganza però è anche quella che si instaura tra i diversi operatori della filiera nel segno della sostenibilità.
    È il tema portato da
    Comieco nel convegno che si terrà durante la giornata di apertura (ore 17.30) e vedrà la partecipazione diSilvio Barbero, Vice Presidente UNISG e Carlo Montalbetti, Direttore generale Comieco con la presentazione di un’indagine su quattro città italiane e sui delivery, condotta da Il Gusto e Comieco, in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, per mettere in luce materiali, origini, certificazioni ed efficacia dei packaging.
  • Showcooking e degustazioni. Golosaria come ogni anno pone l’accento sulla partecipazione e la prova in prima persona, e lo fa con oltre quaranta appuntamenti, tra cui gli showcooking che vedono tra gli altri protagonisti Roberto Conti e Matteo Scibilia che interpreteranno le forme dell’acqua, mentre Monica Bianchessi e Savino Poffa si cimenteranno con le ricette della tradizione lombarda, in particolare i capunsei matovani e la polenta bresciana. Sergio Barzetti firmerà una ricetta con il Riso di Nori, mentre lo chef Ettore Bocchia preparerà uno storione in olio cottura con due differenti mono-varietali Ione Zobbi.
    Parallelamente torna la
    Scuola Petra di Molino Quaglia con gli appuntamenti dedicati a pane, pizza e pasticceria, ogni giorni nell’area dedicata. Quindi ampio spazio all’assaggio del vino con il calendario dei wine tasting, a cominciare dal Garda Doc con degustazioni dedicate e abbinamenti cibo/vino, ma anche Gavi, Barbera, il territorio della Valpantena, i bianchi friulani e la spumantistica di Tenuta Stella, i vini del Rubicone di Tozzi, il pinot grigio di Santa Margherita che farà una speciale verticale senza tralasciare l’affondo sui Top Hundred e i Top dei Top.
  • Vent’anni di Top Hundred. Compie vent’anni la selezione dei Top Hundred, il premio ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti, dedicato alle migliori 100 cantine dell’anno, senza mai premiare quelle degli anni precedenti. La cerimonia di premiazione della Top Hundred 2021 si svolgerà domenica 7 novembre sul palco di Golosaria. In questa occasione sarà anche presentato il libro L’Emozione del vino (Comunica Edizioni, 30 €) con il racconto delle 2.000 cantine che si sono distinte in questi vent’anni, ma anche le indicazioni relative a ristoro, degustazioni, pernottamento e particolari attività che contraddistinguono l’enoturismo. 

Biglietti e informazioni

Golosaria Milano si terrà al Mi.Co, GATE 4 viale Eginardo ang. via Colleoni. Accesso diretto con MM5 Lilla – fermata Portello (oppure MM1 Rossa fermata Lotto o Amendola Fiera).

Orari:

  • Sabato 6 novembre 10-22 (ultimo ingresso alle 21)
  • Domenica 7 novembre: 10-20 (ultimo ingresso alle 19)
  • Lunedì 8 novembre: 10-17 (ultimo ingresso alle 16)

Biglietti:

Il biglietto d’ingresso comprende l’accesso all’area espositiva, con accesso libero a show cooking, laboratori, eventi in Area Agorà e nell’area cucina di strada (fino ad esaurimento posti). Per entrare è obbligatorio esibire il Green Pass.

  • Biglietto giornaliero online e sul posto: 12 €
  • Ingresso gratuito per i soci Club Papillon 2022, soci Ais Lombardia, Fisar, Onav, FIS, ASPI e under 10
  • Ingresso ridotto abbonati Trenord: 8 €