Pubblicato in: Fiere News Viaggi

Gita fuori porta: a Bergamo la tre giorni dedicata alla polenta taragna

branzi-03La polenta taragna orobica va in città e diventa protagonista di menu, degustazioni, convegni e laboratori che verranno ospitati, dal 22 al 24 novembre, presso il Palamonti e la Cittadella dello Sport di Bergamo.

Da Branzi, in Val Brembana, storica capitale del piatto che abbina mais e formaggi (Formaggio Tipico Branzi, Formai de Mut e Bitto Storico), la taragna sarà tutta da gustare, vedere e approfondire per un evento che ha come obiettivo quello di lanciare “l’oro della nostra terra” come sapore rappresentativo dell’arco orobico (Orobiche sono le Alpi bergamasche, per l’appunto) durante Expo 2015.

 L’organizzazione dell’evento è a cura dell’Associazione Fiera San Matteo – Branzi, attiva dal 2004 nella promozione e nella valorizzazione delle tipicità agroalimentari orobiche, in collaborazione con l’Unità di Ricerca per la Maiscoltura di Bergamo (Cra-Mac), sarà ospitata dal Cai e Csi.

«La polenta taragna orobica – spiega il presidente dell’associazione Francesco Maroni – costituisce da secoli il piatto rappresentativo delle nostre montagne, un brand conosciuto ovunque da valorizzare quale volano turistico ed economico dell’intero arco delle Orobie. Questo ambizioso progetto nasce da due precedenti edizioni svoltesi a Branzi, patria del “Sole d’inverno”, così veniva chiamata la polenta taragna. Per tre giorni questo antico piatto, spina dorsale della cucina bergamasca, sarà il protagonista dell’evento cittadino. Il Palamonti ospiterà anche le mostre dedicate ai 150 anni del Cai nazionale e ai 140 della sezione locale, nonché una trentina di stand di prodotti tipici che si abbinano perfettamente alla taragna».

Negli stand sarà possibile degustare una serie di selezionati prodotti tipici che si abbinano alla polenta taragna: i vini dei Consorzi del Moscato di Scanzo e del Valcalepio, i grandi vini valtellinesi, birre artigianali bergamasche, parüch (o spinacio di montagna), funghi, tartufo nero di Bracca, uova, salumi di montagna, sardine essicate del lago d’Iseo e naturalmente i Formaggi Principi delle Orobie (oltre a Branzi Ftb, Formai de Mut e Bitto Storico, anche Strachitunt Valtaleggio dop, Stracchino all’antica delle Valli Orobiche e Agrì).

L’apertura dell’evento è in programma per venerdì 22 alle ore 17 con il convegno a cui interverranno il presidente dell’Associazione Fiera San Matteo – Branzi Francesco Maroni, il presidente di Turismo Bergamo Luigi Trigona, Andrea Locati della Camera di Commercio, il consigliere di Expo 2015 Fabio Marazzi, l’assessore provinciale all’Expo Silvia Lanzani, e Paolo Valoti dell’Unità di ricerca per la maiscoltura di Bergamo.

Sabato 23 e domenica 24 in programma laboratori del gusto con Slow food, analisi sensoriali di polente e formaggi, quindi convegni di formazione per operatori e appassionati di cucina e cibo del territorio, realizzati in collaborazione con Ascom Formazione e Cescot Confesercenti, open day nella Cittadella dello sport e tornei sportivi dimostrativi. La tensostruttura con stand e menu sarà aperta dalle 17 alle 22 di venerdì, dalle 10 alle 22 di sabato e domenica.

Offerta Libraccio 2018