Pubblicato in: Festival

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: tutti gli eventi

no-violenza-donne

Il 25 novembre 2020 si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Perché proprio questo giorno per ricordare un crimine che ogni anno in Italia uccide circa 150 donne, una ogni due giorni (dati Istat)?

Il 25 novembre 1960 vennero uccise in Repubblica Dominicana le sorelle Mirabal, Patria, Minerva e Maria Teresa. Vennero catturate, violentate e uccise dalla polizia militare mentre andavano a trovare i mariti in prigione, attivisti come loro contro la dittatura di Rafael Leónidas Trujillo. Per omaggiare il loro coraggio e il loro sacrificio, nel 1999 le Nazioni Unite scelsero questo giorno per ricordare gli abusi e le violenze subite dalle donne in ogni angolo del mondo.

Come ogni anno il 25 novembre è occasione di eventi, manifestazioni e momenti di solidarietà. Nel 2020 questi appuntamenti si trasferiscono online, permettendo di essere raggiunti da un numero ancora più vasto di persone. Abbiamo raccolto alcuni tra gli appuntamenti più interessanti di questa giornata, per costruire una coscienza sociale su un problema che tocca tutti molto da vicino.

Giornata contro la violenza sulle donne: gli eventi

  • A Milano il tricolore che sventola su Palazzo Marino sarà listato a lutto, mentre sul Pirellone già dalla sera del 24 sarà illuminata la scritta “non sei sola“.
  • Alle 10, dalla webtv della Camera dei Deputati verrà trasmesso in streaming il video racconto “Non chiedermelo. Non è importante“. Successivamente si terrà un incontro sul tema a cui parteciperanno presidente della Camera, Roberto Fico, la ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti e la vicepresidente della Camera, Maria Edera Spadoni.
  • In tutte le piazze italiane, live o in streaming il collettivo Non una di Meno terrà incontri e flash mob per sensibilizzare sulla violenza di genere e sulle iniziative possibili da prendere.
  • PACTA . dei Teatri e Soccorso Rosa onlus presentano gratuitamente il 25 novembre 2020, sul canale YouTube di PACTAdeiTeatri SALONE, il video Adesso Libere: un intervento corale contro la violenza di genere.  Un omaggio al pubblico in un momento difficile dove i casi di violenza domestica e abusi sono aumentati a causa della pandemia.
    Il video, con l’intervento di Diana De Marchi – Presidente commissione Pari Opportunità e Diritti civili, e il sostegno del Consiglio per le pari Opportunità di Regione Lombardia, riprende l’incontro-spettacolo andato in scena presso il PACTA SALONE di Milano a cura di e con Armando Cecatiello, avvocato familiarista esperto di violenza di genere e autore del libro da cui sono tratti i brani dell’incontro-spettacolo. In scena anche le attrici Maria Eugenia D’Aquino e Annig Raimondi e l’intervento di Carlo Alfredo Clerici, medico specialista in Psicologia Clinica e docente presso l’Università Statale di Milano.
  • Da mercoledì 25 novembre, gli artisti Senhit e Luca Tommassini daranno il via a una challenge con una serie di nuove coreografie sulle note della cover di “Waterloo” degli ABBA che hanno l’obbiettivo di diventare virali per raccogliere nuove donazioni e per far conoscere il più possibile il nome della Fondazione Pangea Onlus e del progetto Piccoli Ospiti,  uno specifico programma di accoglienza e recupero del rapporto genitoriale tra le donne e i figli che sono stati testimoni degli abusi perpetrati contro le loro madri.
    Senhit e Luca si impegnano a donare per ogni persona che ripropone la coreografia 100 euro alla Fondazione, per il progetto Piccoli Ospiti, fino al raggiungimento dei 50 mila euro. Basterà pubblicare il video sui propri social utilizzando l’hashtag #DanceForPangea e taggando i profili di Senhit e Luca Tommassini.

  • Fino al 2 dicembre nelle pizzerie di Milano, Bologna, Roma e Napoli sarà possibile ordinare una pizza margherita simbolica, il cui ricavato andrà al Centro Antiviolenza cittadino. L’iniziativa nasce dall’associazione Call4Margherita, nata dal gesto di una donna torinese che nell’agosto 2020 per allertare la polizia chiamò di nascosto fingendo di ordinare una pizza. L’operatore capì e il marito violento venne arrestato.
  • Alle ore 17 di mercoledì, sulla pagina webtvradio “InComune” del sito istituzionale del Comune di Milano, Daria Colombo condurrà un colloquio con Fabio Roia, magistrato da sempre al fianco delle donne contro la violenza, e con Miriam Pasqui, responsabile della Rete Antiviolenza del Comune. L’intervista, nell’ambito della rubrica settimanale “Milano. L’altro sguardo”, dedicata ad affrontare temi sociali dal punto di vista femminile.
  • Mercoledì 25 novembre comincia il Festival del Buon Vivere, dal tema “Aspettando… femminile plurale” , dedicando l’edizione alle questioni di genere. La giornata di apertura sarà così strutturata:
    Alle 15 si terrà la presentazione del libro di Cathy La Torre “Nessuna causa è persa”(Mondarori, 2020). L’autrice dialogherà con il giornalista Corrado Ravaioli. I diritti civili e sociali nel nostro paese sono costantemente sotto attacco, mentre le leggi che cercano di includere e integrare vengono messe in discussione, procrastinate. Intanto, quasi ogni giorno le cronache raccontano di violenze e aggressioni nei confronti di chi incarna una diversità. Ma dietro ogni ingiustizia si celano sempre un volto e una storia.
    Alle 18 è la volta di “BV = Basta violenza” momento organizzato prendendo spunto dall’omonimo progetto lanciato dal Festival del Buon Vivere nel 2015, in cui Chiara Tagliaferri (coordinatrice editoriale per Storielibere.fm) dialoga con Cathy la Torre e con Maria Giorgini (segretaria generale della Camera di Commercio del Lavoro di Forlì) e Giulia Civelli (Centro Donna del Comune di Forlì).
    Alle 21 chiude la giornata “Aspettando Femminile Plurale”, un incontro moderato da Sabika Shaha Povia in cui Monica Fantini, ideatrice del Festival, chiacchiera con lo speaker di RaiRadio2 e conduttore di La7 Tinto, con l’attrice e autrice Lella Costa  e con Katia Scannavini, Vice Segretaria Generale di ActionAid, per raccontare il passato, il presente e il futuro del Buon Vivere.
  • Il Festival dell’Eccellenza al Femminile organizza per il 25 novembre Uno spiacevole inconveniente. Le donne, la violenza e la narrazione, una maratona online di incontri e spettacoli dedicati al tema della violenza contro le donne. 14 eventi si alterneranno sulle pagine social del Festival. Le location saranno cucine, terrazze, camere da letto, giardini e salotti dove si svolgeranno monologhi teatrali, interviste e narrazioni sul tema. Tra gli ospiti Monica Cirinnà e Annamaria Furlan, Valeria Palumbo, accompagnata dalla chitarra da Carlo Rotondo, e poi Angela Villa con uno stuggente spettacolo teatrale, Ezel Alcu attivista curda e rifugiata politica, e tante tantissime altre donne pronte a far sentire la loro voce.
  • Gianmario Longoni, direttore artistico del Teatro degli Arcimboldi, incontrerà alle 18, in diretta Instagram, l’attrice Giulia Sol, attrice teatrale protagonista di Ghost il musical e concorrente dell’edizione 2020 di Tale e Quale Show. Sarà un’occasione per parlare di teatro, di musical e di cultura, ma anche della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.