Pubblicato in: Evergreen

Gallerie d’Italia: da sede bancaria a importante museo cittadino

Donatella ErreDonatella Erre 4 settimane fa
gallerie-d-italia

I musei milanesi sono davvero tantissimi e spaziano dall’arte al design. Alcuni però sono simboli ormai storici di Milano. Tra questi si collocano sicuramente le Gallerie d’Italia, l’ampio complesso architettonico nel salotto di Milano tra Palazzo Marino e Teatro della Scala.

Gallerie d’Italia: le mostre e le opere custodite

Le Gallerie, che in origine erano la sede storica della Banca Commerciale, sono divenute sede museale nel 2011 e da allora ospitano diverse mostre, in primis le mostre permanenti dell’800 della Fondazione Cariplo e Intesa San Paolo, proseguendo poi per le temporanee relative all’arte del Novecento, delineando così un percorso culturale che attraversa l’intero secolo. Non mancano poi le mostre di ogni genere, come la prima mai realizzata sul contributo italiano al Romanticismo.

Infine, è possibile visitare anche un luogo insolito per un museo, ma che viste le sue origini lo rende particolarmente interessante: il caveau. Qui, dove un tempo c’erano materiali di grande valore bancario, oggi si trovano circa 500 opere della collezione Intesa San Paolo. Le visite sono disponibile solo accompagnati e avvengono ogni terzo giovedì del mese.

Gallerie d’Italia: tanti musei, più palazzi

Visitare le Gallerie d’Italia non vuol dire solo ammirare opere d’arte di secoli passati, ma anche passeggiare fra tre diversi palazzi. Il complesso delle Gallerie infatti è composto da Palazzo Brentani, Palazzo Anguissola Traversi e la ex sede della Banca Commerciale.

Palazzo Brentani è un complesso del Settecento appartenente inizialmente alla famiglia dalla quale prese il nome. Successivamente subentrarono i Greppi che decisero di cambiarne il volto, chiedendo supporto all’architetto Luigi Canonica.

Il secondo Palazzo, Anguissola Traversi, fu la dimora di due importanti famiglie che gli danno oggi il nome. L’edifico più antico delle Gallerie è anche uno dei più bei palazzi nobiliari di Milano. Nel chiostro del Canonica, oggi chiuso, si trova la scultura Disco in forma di rosa del deserto di Arnaldo Pomodoro.

L’ex sede della Banca Commerciale Italiana, infine, si integra perfettamente con lo stile dei palazzi del salotto milanese, grazie al progetto dell’architetto milanese Luca Beltrami. Infine, è possibile visitare anche il giardino di Alessandro Manzoni, situato tra la casa dello scrittore e Palazzo Anguissola Traversi.

Gallerie d’Italia: orari e come arrivare

Le Gallerie d’Italia, situate in piazza della Scala e facilmente raggiungibili con i mezzi, seguono i seguenti orari:

  • Lunedì: chiuso
  • Martedì: dalle 9:30 alle 19:30
  • Mercoledì: dalle 9:30 alle 19:30
  • Giovedì: dalle 9:30 alle 22:30
  • Venerdì: dalle 9:30 alle 19:30
  • Sabato: dalle 9:30 alle 19:30
  • Domenica: dalle 9:30 alle 19:30