Pubblicato in: News

Fuorisalone torna a Milano: il programma dell’ultimo weekend

RedazioneRedazione 3 settimane fa
gaia-base-installazione
Installazione "Gaia" di Luke Jerram, BASE Milano

Dopo un’edizione digitale in concomitanza con Milano Design City in aprile, il Fuorisalone torna finalmente dal vivo dal 4 al 10 settembre 2021, in concomitanza con il Salone del Mobile di Milano. Il tema scelto è “Forme dell’Abitare”, con l’intento di dare centralità al vivere quotidiano di questo periodo, sempre più concentrato dentro gli spazi di casa.

Quest’anno il programma si allarga, introducendo anche nuovi spunti di riflessione legati all’arte, alla tecnologia e al lifestyle, spaziando sia nei temi sia nei mezzi di diffusione, sempre più vari e diversificati.

Fuorisalone Design Guide resta e si trasforma, continuando a essere parte integrante di un sistema più articolato attivo tutto l’anno grazie a un piano editoriale distribuito su più canali: website, magazine, TV, Meets e Osservatorio, la nuova sezione del sito dedicata agli approfondimenti sull’industria dell’arredo e design.

Fuorisalone 2021: gli eventi da non perdere

Gli eventi del Fuorisalone quest’anno toccheranno temi trasversali, dall’arte al lifestyle, per gettare uno sguardo il più completo possibile su Milano e sulla situazione attuale. Come negli scorsi anni i diversi quartieri di Milano concorreranno con eventi, presentazioni e approfondimenti dedicati al design e al loro ruolo nell’universo Milano. Non mancheranno anche le mostre, con gallerie e spazi espositivi in fermento per la settimana dedicata al design, in tutto e per tutto una forma d’arte!

Feel The Studio: Contrasto armonico

Feel The Studio, spazio green e giovane ideato da Andrea Gemmiti da poco rientrato da Melbourne e Londra, in occasione del Salone del Mobile 2021, ospiterà nel suo nuovo spazio industriale di Via Ettore Ponti, tra il quartiere Barona e il Naviglio Grande (ponte di San Cristoforo), giovani talenti, intrecciando creatività a stile, design a ricerca, all’insegna della sostenibilità. In collaborazione con Bianchi Zardin Contemporary Arte DAFT Magazine.

L’esposizione si terrà dal 5 al 12 settembre dalle ore 11 alle ore 22. Venerdì e sabato per tutti gli ospiti sarà aperto un evento speciale, con dj-set, food and drinks fino a tarda ora. Gli artisti presenti saranno, tra gli altri:

STUDIO X

Designer, artisti e visionari. Progettano, modellano e realizzano oggetti con le proprie mani. Materia fluidità e movimento sono i punti chiave del brand, portando la materia verso il futuro innovandone la concezione e l’utilizzo. Questo è Studio X.

TIZIANO SUMMO

Tiziano Summo è un artista emergente che vive tra Londra e Milano. Le installazioni che crea esaminano le complesse relazioni tra arte e scienza, imperfezione e geometria, vita e morte. Con la mortalità come tema principale del suo lavoro,

Tiziano sfida i sistemi di credenze contemporanee, esplorando così le incertezze che sono al centro dell’esperienza della vita umana invitandoci a fermarci, riflettere e vivere.

FEDERICO FONTANELLA

Federico Fontanella è il fondatore dello studio di design con base a Milano, Federico Fontanella Studio. È costantemente ispirato dalla sua curiosità e dai piccoli problemi quotidiani. Federico è anche attratto dagli oggetti abbandonati ed è sempre alla ricerca di un modo per recuperarli e dar loro una nuova vita.

FLAVIO CRIMELLA
L’Arte Nel Poliuretano

Grazie alla sperimentazione su vari materiali e metodi produttivi a forte contenuto artigianale, le sue lavorazioni si posizionano tra design e arte, creando pezzi unici realizzati ripensando agli elementi di scarto in modo totalmente innovativo.

Un nuovo modo di creare e progettare, una riflessione sulla materia e sulle sue possibilità espressive.

Toiletpaper Magazine

Nella sede del magazine fondato da Maurizio Cattelan in via Balzaretti 4, la follia è di casa. Arredato dall’artista padovano in collaborazione con Seletti, Toiletpaper è un viaggio nel kitsch e nel surreale, tra galline (vive) e piccioni (impagliati). Ogni dettaglio della casa è imperdibile, dai tappeti al soffitto ai simboli fallici sparsi un po’ ovunque. Un caleidoscopio di colori stonati e angoli instagrammabili. E se la testa gira, ci si può comodamente sedere sul divano “BE Water”, che riproduce l’opera inaugurata da Cattelan pochi giorni fa alla piscina Cozzi.

Brera Design Week

Le affascinanti vie e piazze del distretto, ricche di storia e grande bellezza, tornano ad animarsi di appuntamenti, mostre e installazioni. Quella di settembre sarà un’edizione proiettata verso le sfide del futuro, un’edizione che va nella direzione dell’inclusione e della condivisione, e che punta a confermare la città di Milano come riferimento internazionale per il comparto arredo e design. 

Saucony Originals 
EricsOne, artista milanese il cui stile inconfondibile è stato definito ‘cubismo di strada’, realizzerà in collaborazione con Saucony un’enorme opera di 80 metri quadrati nel Brera Design District. Il murale, si ispira al modello Shadow 6000 e incarna il potere dell’espressione e della creatività in un momento in cui le persone finalmente tornano a stare insieme. La colorata opera, realizzata interamente a mano utilizzando colori e materiali sostenibili, verrà presentata ufficialmente il 4 settembre, portando una sferzata di energia nel quartiere per oltre un mese. 

Constance Guisset per FENIX Scenario
FENIX ha coinvolto la designer francese Constance Guisset per dare vita a “FENIXORAMA”, un’installazione che celebra e mette in dialogo il sistema dei materiali e le palette cromatiche dei marchi del gruppo. Un progetto che trasformerà l’hub di FENIX Scenario di via Quintino Sella al civico 1 in un luogo dove lasciarsi ispirare e conoscere da vicino la bellezza dei materiali innovativi del brand.
FENIX Scenario, Via Quintino Sella, 1

La sostenibilità secondo Franke
Franke, nel suo flagship store di Brera, presenta un progetto speciale dedicato alla sostenibilità. La tutela dell’ambiente, punto cardine della filosofia aziendale, è una scelta irrinunciabile che si ritrova ricorrente nel corso della storia del brand, fin dalle origini. Per il Fuorisalone 2021, lo spazio sarà totalmente allestito in chiave eco-friendly, diventando la cornice ideale per alcuni dei prodotti iconici dell’azienda, dedicati alla purificazione dell’acqua e alla depurazione dell’aria.
Franke, via Pontaccio, 18

Carlo Ratti per l’Orto Botanico di Brera
“Natural Capital”, il progetto realizzato da CRA-Carlo Ratti Associati per Eni, ricrea una visualizzazione tridimensionale all’interno dell’Orto Botanico di Brera a Milano. L’installazione punta a essere una delle più grandi data visualization mai realizzate. Il progetto mira a valorizzare il ruolo delle piante e degli alberi nella produzione di ossigeno, mostrando la quantità di CO2 che le singole specie sono in grado di catturare e accumulare. 
Orto Botanico di Brera, Via Fratelli Gabba 10 – Via Brera 28

Nasce Spazio Neven
La Sala Sironi di Palazzo dell’Informazione si trasforma in Spazio Neven, un luogo di promozione dell’alta tecnologia applicata ad ambienti privati di lusso, per accogliere la The Wall Experience di Samsung. Intrisa di cultura e arte, la location diventa la base perfetta per presentare soluzioni Hi-End e di ultima generazione, capaci di coniugare esperienze audio video innovative.
Spazio Neven, Piazza Cavour 2

Il progetto “Emerging lines” di Pianca & Partners
Pianca & Partners dà spazio alle nuove generazioni di progettisti con una mostra dedicata al lavoro di 3 giovani talenti: Giuseppe Arezzi, Maddalena Selvini e Flatwig Studio. È il primo appuntamento del format “Emerging lines”, ideato dal contract hub milanese per promuovere la creatività del futuro.
Pianca & Partners, Via Porta Tenaglia, 7N3

Lorenzo Palmeri per Meme Gallery
“Quattro. Crediti Cosmici dance floor” è il nuovo album di Lorenzo Palmeri in uscita a settembre 2021. “Quattro” è anche il titolo di questa piccola mostra che, su intuizione di Meme Gallery, unisce le due anime dell’autore, musica e design. Nove foulard dedicati ai nove brani di “Quattro”: nove foulard 90x90cm cad. uno in seta pura, uno per ogni brano: disegnati, interpretati da Lorenzo Palmeri, prodotti a Como, nel distretto del Made in Italy della seta. 
Meme Gallery, Via Francesco Crispi, 3

La mostra “Colori” in scena da ETEL
“Colori” si snoda grazie all’espediente narrativo del colore con oggetti di Joaquim Tenreiro, Daciano da Costa, Jorge Zalszupin, Lina Bo Bardi, Oscar Niemeyer, Jose Zanine Caldas attivando un dialogo sinergico tra le creazioni di ieri e quelle ultime nate dalla mano di Patricia Urquiola. 
ETEL, Via Pietro Maroncelli, 13

No Curves per Bodyfriend
A pochi passi dalla frenetica Montenapoleone, Bodyfriend propone una total experience per il pubblico: un’immersione nel concetto di mindfullness, ovvero della pienezza del «vivere» e della consapevolezza di sé e del proprio corpo. E lo fa coinvolgendo No Curves, uno dei maggiori rappresentanti della tape art a livello internazionale.
Bodyfriend, Via Manzoni 43

La IV edizione di dOT-design Outdoor Taste
Un maxi-allestimento immerso in una natura rigogliosa trasforma il sagrato e il chiostro della Chiesa di San Marco in un’oasi di verde, bellezza e convivialità. Marchi leader dell’outdoor design compongono raffinate ambientazioni all’aperto, mettendo in mostra un carnet di soluzioni progettuali, d’arredo e corredo, esaltate nel loro ambiente naturale.
Piazza e Via San Marco, 2

Insula delle Rose
In occasione del Brera Design Week 2021, Insula delle Rose presenta tutta una serie di novità nel mondo dell’arredo di design. Tra le altre cose sarà presente uno spazio outdoor con tema “Propagation green”, un’installazione artistica che vuole essere una riflessione sulla relazione tra il nostro modo di vivere, i nostri spazi abitati e la forza costruttrice della natura.
Insula delle Rose, Via Goito, 3

Il giardino segreto di Visionnaire
Visionnaire svela nel proprio showroom un suggestivo allestimento, denominato “Insula” su progetto di Marco Bonelli e Marijana Radovic – alias M2Atelier – trasformando lo spazio in una nuova dimensione in cui architettura, natura e sogno sono protagonisti della scena. Un giardino segreto che ospita la collezione “Caprice”, disegnata da M2Atelier, e presenta una scenografia in cui architettura e natura dialogano all’unisono. Il piano nobile della gallery ospita inoltre i prodotti della collezione Babylon Rack, disegnata da Alessandro La Spada, armoniosamente integrati nel progetto “Insula”.
Visionnaire, Piazza Cavour, 3

l True to Food Garden Show di Signature Kitchen Suite
Un omaggio alla terra, alla natura e ai sapori più autentici. Lo showroom di Signature Kitchen Suite si trasforma in un giardino immersivo, inebriato dai profumi delle erbe aromatiche, con le installazioni vegetali di P’arcnouveau, il pop-up farm market sotto gli archi di Porta Nuova e le degustazioni a tema True to Food.
Showroom Signature Kitchen Suite, Via Manzoni, 47

Nasce LAUFEN space
Dalla ricerca di format di comunicazione alternativi che riducano il confine tra spazio fisico e digitale, nasce LAUFEN space: un organismo vivo e il tentativo di instaurare un nuovo dialogo tra arte, design, architettura e natura. La collezione Kartell by Laufen in un’installazione pop up e in un viaggio interattivo attraverso il Virtual Space progettato dagli architetti svizzeri Gabrielle Hächler e Andreas Fuhrimann, in collaborazione con la experiential interior designer Annabelle Schneider.
LAUFEN space, Via Manzoni, 23

MATERICA, Marble Edition 2021
MATERICA è un’associazione culturale fondata nel 2020 da Marianna Galbusera, Gregorio Lioce e Lajdi Sulaj, con l’obiettivo di creare oggetti monomaterici, attraverso commissioni dirette, open call, eventi e mostre. In occasione del Fuorisalone, il marmo è protagonista dell’edizione 2021 grazie a una mostra la cui scenografia è frutto della collaborazione tra STUDIO VLORA, Gregorio Lioce e Atelier Zav.
MATERICA, Corso Magenta, 76

Artemest celebra il tema dell’acqua
In occasione del Fuorisalone 2021, Artemest realizzerà un’esposizione di pezzi inediti ispirati al tema dell’acqua nella corte centrale e nell’atrio del prestigioso Senato Hotel a Milano. La corte del Senato è coperta da uno specchio d’acqua, che vuole ricordare il Naviglio Grande che in passato scorreva davanti al palazzo. Una selezione curata di artigiani italiani presenterà opere e oggetti inediti con un forte impatto visivo, venduti in esclusiva su Artemest. La direzione artistica del progetto sarà a cura di Ciarmoli Queda Studio.
Hotel Senato, Via Senato, 22, Milano

CTMP Design Auction
Cambi Casa d’Aste in collaborazione con lo studio di design consultancy milanese Mr. Lawrence presenta l’asta di design contemporaneo da collezione CTMP Design Auction. Per la prima volta a Milano, una straordinaria selezione di designer di fama internazionale come Nendo, Fernando e Humberto Campana, Sabine Marcelis, India Mahdavi, Richard Hutten e Zaha Hadid, verranno presentati insieme ai nomi di talenti emergenti come Anna Aagaard Jensen, Diego Faivre e Tellurico.
Cambi, via San Marco, 22

Il tram K35 di Lapitec
In occasione dell’edizione di settembre di Fuorisalone, l’architetto Michele Perlini ridefinisce gli interni dello storico tram K35, dove trova spazio la collezione Musa di Lapitec, frutto di un processo produttivo coperto da 25 brevetti basato su una miscela di minerali 100% naturali e silica-free.
Brera, Milano

BASE

Dal 5 al 12 settembre 2021 BASE presenta “We Will Design”: una sperimentazione che parte dal micromondo di una stanza-atelier, si amplia alla dimensione collettiva del quartiere fino a spalancare uno sguardo sul nostro ecosistema Terra, per co-progettare un futuro più sostenibile attraverso il design.

  • Relazioni di quartiere. RESTart: ACNE – il creative collective della famiglia Deloitte – incontra BASE per l’edizione italiana di RESTart: un progetto che nasce per aiutare gli small business del quartiere Tortona a rimettersi in gioco dopo la pandemia, attraverso l’approccio creativo di ACNE e il talento di alcuni artisti selezionati e coordinati da BASE.
  • Visioni di futuro. Temporary Home: 5 stanze per aprire 5 scenari futuribili. BASE e IKEA Italia dialogano con 5 designer italiani e internazionali in una residenza sui generis in cui lo spazio diventa casa, luogo di sperimentazione e ambiente espositivo aperto al pubblico.
  • Pratiche di ricerca. Exhibit: sostenibilità, riuso anti-spreco dei materiali, processi di co-progettazione, nuovi approcci all’apprendimento, saranno al centro dei diversi progetti e installazioni esposti a BASE.
  • Progettare la prossimità. Public program: due volte al giorno, per cinque sere, l’appuntamento con i talk organizzati da BASE e POLI.design, con il Dipartimento e la Scuola del Design del Politecnico di Milano, con dibattiti e punti di vista sul tema della città di prossimità all’ombra di GAIA, l’installazione dedicata al pianeta Terra dell’artista Luke Jerram.

Superstudio Group

Doppio appuntamento negli spazi di Superstudio, in via Tortona 27, e di Superstudio Maxi, il nuovo spazio espositivo appena terminato in via Moncucco 35. Il nuovo progetto di Superstudio prende il nome di r/evolutiondiventerà più simile a una mostra d’arte che a una fiera, con nomi di primo piano come Giulio Cappellini, Silvana Annicchiarico, Fulvia Ramogida e altri ancora. Superdesign Show propone un susseguirsi di aree tematiche, collettive e a volte individuali per raccontare la produzione italiana e internazionale, ciascuna con un curatore dedicato.

Tortona Rocks

Il format progettuale curato da Milano Space Makers presenta The Design Ahead, una selezione di aziende ed esposizioni di apertura internazionale per restituire una narrazione del mondo del design che guarda avanti, attraverso una visione di sintesi e di convergenza tra le discipline. Opificio 31, cuore del distretto Tortona, sarà un vero e proprio catalizzatore di creatività e progetti internazionali.

Il circuito espositivo si snoda in via Tortona con Letshelter HangSeeding the Future, un progetto visionario sulle colture fuorisuolo e la loro applicazione nel contesto urbano a firma dello studio DFA Partners e Gruppo Building, mentre in via Savona sarà protagonista The Playful Living con il progetto The Playful Home: la casa del PresenteFuturo, per osservare come l’ambiente fisico domestico e relazionale agisca sulla crescita dei più piccoli e non.

Alcova

Nel cuore del quartiere Inganni negli spazi in disuso delle caserme militari, Joseph Grima e Valentina Ciuffi presentano il nuovo format della Milano Design Week, in cui designer emergenti, artisti, gallerie e istituzioni si daranno appuntamento per esporre le proprie opere e il proprio concetto di “Forme dell’abitare”.

5Vie

Il distretto milanese presenzierà al Fuorisalone 2021 sia in forma fisica che digitale, tramite la piattaforma 5vie.it lanciata lo scorso anno in occasione di Milano Design City. Il programma propone una serie di esposizioni-evento dal forte carattere performativo che seguiranno un preciso messaggio: quello dell’azione. 

Nei suggestivi cortili e palazzi del distretto verranno ospitati designer e realtà di rilievo nazionale e internazionale: segnaliamo HoperAperta con una mostra a Palazzo Recalcati curata da Patrizia Catalano e Maurizio Barberis; il consueto appuntamento con il design danese di Masterly a Palazzo Turati; Glass Utopia, mostra curata da Mr. Lawrence per Craft ACT: Craft + Design Center; Design Made in Hong Kong a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Hong Kong; Line of Marble, progetto di valorizzazione della pietra portoghese

Design Variation

Negli spazi di Palazzo Litta in Corso Magenta 24 torna Design Variations: l’esposizione corale firmata da MoscaPartners. Il compito di reinterpretare il Cortile d’Onore dello storico edificio meneghino sarà affidato agli architetti Manuel e Francisco Aires Mateus dello studio Aires Mateus, che presenterà Una spiaggia nel Barocco, installazione site-specific che celebra il ricongiungimento delle persone, definendo un luogo che inviti  alla socialità e all’incontro.

Isola Design District

Isola prepara per la Design Week 2021 un palinsesto di appuntamenti che vedrà protagonisti oltre 100 tra designer, studi di design e aziende. I loro lavori saranno visibili nelle location del quartiere Isola, che dopo una lunga pausa tornerà a dare voce al design.

Tra gli appuntamenti dell’edizione 2021 c’è Playful, Young, Design negli spazi di Stecca 3: un’esperienza pensata in particolare per le giovani famiglie, ma non solo, dove le persone avranno la possibilità di interagire con arredi colorati, polifunzionali e modulari.

Presso Spazio Gamma, Materialized propone un percorso di ricerca tra materie prime naturali, biomateriali e design sostenibile, che permette ai visitatori di scoprire cosa ci riserva il futuro dell’industria dell’arredo, attraverso gli occhi e i progetti di alcuni tra i migliori talenti e i ricercatori di materiali provenienti da tutto il mondo, che fanno già parte dell’Isola Design Community.

Fabbrica Sassetti con The Stage Four coinvolgerà i visitatori in un’installazione onirica, grazie ad un tripudio di forme e colori. La location ospiterà anche Gallery, dove saranno esposti oggetti da collezione e arredi sostenibili di Isola Design Community.

Nello spazio di lavoro flessibile di IWG Copernico Milano Isola for S32 andrà in scena Nature’s Whisper, un percorso creato con prodotti realizzati con materiali sostenibili e naturali. Mentre il coworking Spaces di IWG in via Pola, è un’installazione tematica di Finemateria che vuole evidenziare la sensibilità e il dialogo tra design e industria. Non mancheranno infine micro-corsi, talk, workshop e laboratori.

Alpha District

Nato nel 2020 nell’area del Portello, il più giovane tra i distretti del Fuorisalone propone un palinsesto di mostre e installazioni a cielo aperto che coinvolgeranno aziende, progettisti, artisti e design insiders. Tra gli altri spicca Hysteria, un progetto promosso da The Zen Agency e Magic America che vedrà coinvolti ungruppo di creativi invitati a ragionare sul tema della donna.

Blue Note in design: il jazz incontra il design

Sabato 4 settembre il Blue Note si trasferirà in Piazza Compasso d’Oro per un appuntamento imperdibile che vedrà protagonisti i Blind Rats, versione tascabile di un’orchestra swing.

Lo stile musicale dal quale traggono ispirazione è quello dei grandi gruppi vocali degli anni trenta e quaranta come i Mills Brothers o i nostrani Quartetto Cetra, ma con un portamento ritmico che richiama alla memoria il Nat King Cole Trio o Slim Gaillard. Per l’occasione riporteranno sul palco quelle armonie vocali e quelle sonorità che via via sono sparite nelle sabbie del tempo, spinti da un’autentica passione per queste melodie oramai quasi dimenticate.

Lunedì 6 settembre il jazz club si sposterà in Via Felice Casati 16, nella sede di Raffles Milano, per un altro appuntamento musicale con i Boys4Road: quattro musicisti, quattro strumenti musicali, quattro voci armonizzate… on the road! Il gruppo si è esibito in tutta Italia e all’estero, da Dubai a Porto Cervo, da Roma a Campione d’Italia. I quattro si accompagnano con chitarra, contrabbasso, violino e rullante, rigorosamente unplugged, ma sono in grado di riprodurre al momento, come straordinari jukebox, qualsiasi brano. Un virtuosismo il loro che li porta a spaziare dagli anni ’30 fino alle hit attuali, tutto arrangiato in chiave swing e rock&roll.

Durante la settimana del design, il jazz club di via Borsieri si trasformerà inoltre in una vetrina espositiva e in un hospitality hub funzionale per gli incontri del Fuorisalone e ospiterà una mostra degli iconici manifesti dei Compasso d’Oro alla Carriera, parte del palinsesto espositivo dell’ADI Design Museum, e alcuni scatti d’autore di grandi designer milanesi firmati da Efrem Raimondi selezionati da Denis Curti, che saranno la scenografia dei concerti jazz durante
tutta la Design Week.

Signature Kitchen Suite. True to Food Garden Show

Signature Kitchen Suite, brand di elettrodomestici built-in di alta gamma parte del gruppo LG Electronics, presenta in occasione della Milano Design Week, dal 4 al 10 settembre 2021, l’installazione-evento True to Food Garden Show.

Per tutta la durata del Fuorisalone, lo showroom di Signature Kitchen Suite di via Manzoni 47, si trasforma in chiave green grazie all’installazione vegetale dal forte impatto visivo realizzata dallo studio di landscape design P’arcnouveau.

I tre piani dello showroom si trasformano così in un inedito giardino dove piante da frutto ed erbe aromatiche si inseriscono nelle ambientazioni di design dello spazio progettato da Calvi Brambilla, le valorizzano senza snaturarle, dando una nuova luce agli elettrodomestici del brand. In questo contesto, dove la natura incontra il design e la tecnologia, il visitatore è invitato a percorrere un itinerario multisensoriale e a scoprire, anche attraverso l’assaggio, una selezione di ingredienti semplici e genuini, proposti nelle loro diverse varietà.

Casa Distratta by NeN

L’iniziativa è ideata da NeN, prima startup EnerTech in Italia, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone su alcuni dei comportamenti scorretti che fanno disperdere energia preziosa; piccole abitudini molto comuni, a cui spesso si dà poca importanza, ma estremamente dannose per il “peso” della bolletta e soprattutto per l’ambiente. Per farlo, NeN sfida tutti quelli che vorranno a entrare in casa a provare a identificare questi comportamenti.

Funziona così: si entra e si ritira una piantina della casa (dove andranno segnati tutti gli “errori” trovati), dopo di che si avranno circa 120 secondi a disposizione per individuare il maggior numero possibile di comportamenti scorretti legati all’uso dell’energia. Alcuni comportamenti da evitare saranno facili da trovare, altri sono talmente radicati nelle abitudini comuni che metteranno a dura prova le capacità “anti-spreco” anche dei più attenti.

A seconda del numero di errori trovati tutti i partecipanti riceveranno una serie di gadget: chi dovesse decidere di passare a NeN riceverà anche uno sconto sul primo anno di ogni fornitura.

La Casa distratta è in via Pastrengo 5 (quartiere Isola) dal 5 al 10 settembre dalle 11 alle 20.

Triennale Milano

Triennale Milano Fondation Cartier pour l’art contemporain presentano, nell’ambito del loro partenariato, la performance 20 danzatori per il XX secolo e oltre del coreografo francese Boris Charmatz: una proposta di Soirées Nomades, la programmazione live della Fondation Cartier a Parigi, nell’ambito  dell’esposizione Les Citoyens, uno sguardo di Guillermo Kuitca sulla collezione della Fondation Cartier pour l’art contemporain, del programma di Triennale Estate e realizzata in occasione della Milano Design Week.

Protagonista della scena coreografica internazionale, il danzatore e coreografo Boris Charmatz con il progetto 20 danzatori per il XX secolo e oltre invaderà l’intero edificio di Triennale Milano: una serata eccezionale da vivere nei diversi spazi del Palazzo dell’Arte, dalle sale espositive al teatro, dall’atrio al Salone d’Onore.

Posizionati nei diversi piani di Triennale, venti danzatori si appropriano e reinterpretano assoli celebri, acclamati o dimenticati, di artisti moderni o post- moderni. Gli spettatori passeggiano liberamente in questa collezione immaginaria legata alla danza, che scoprono svoltando in un corridoio, salendo una scala o entrando in una sala espositiva. Attraverso sequenze d’avanguardia, balletti russi, danze tradizionali, coreografie di film, viene celebrata la storia della danza. Il pubblico è libero di ricostruire il proprio archivio, plurale e non lineare, di  stabilire corrispondenze e di arricchire la propria collezione di movimenti.

Orario di inizio: ore 21. Biglietti Early Bird a 8 euro (per i primi 200 acquirenti), in seguito a 10 euro.Gli spettatori possono entrare e uscire in qualsiasi momento tra l’inizio e la fine della             performance. La permanenza massima per fruire della performance è di tre ore e la circolazione tra gli spazi è libera.

Tàscaro

Da domenica 5 a venerdì 10 settembre (dalle 17 alle 19) in occasione della Milano Design Week 2021 il primo bacaro veneziano a Milano diventerà espositore dell’arte veneziana più sincera e rappresentativa. Per la primissima volta nel capoluogo meneghino, la limited edition esclusiva di bicchieri in vetro della storica Vetreria Salviati di Murano e le 11 illustrazioni inedite del celebre designer veneziano Emiliano Ponzi: due espressioni della storia, della cultura e dell’arte di Venezia che celebrano e rappresentano i 100 anni di Select festeggiati lo scorso 2020.

Ognuna delle 11 illustrazioni racconta 10 anni della storia di Venezia ispirandosi a Select, con uno stile unico che mescola texture, figure umane, linee geometriche ed elementi essenziali. A completare questa dedica artistica, ci sarà anche una limited edition esclusiva: tre dei 100 bicchieri forgiati dalla storica Vetreria Salviati, a Murano da oltre 160 anni; il calice rievoca gli elementi iconici del brand: il caratteristico colore rosso rubino, la silhouette del bicchiere dal lungo stelo presente nell’etichetta e la linea inconfondibile del collo della bottiglia. Forte il richiamo alle lavorazioni tipiche del vetro di Murano, riprese nello stelo torchon che ricorda le paline di Venezia e nel piede decorato a “Rigadin ritorto”.