Pubblicato in: Guide

Il design invade tutta Milano: la nostra guida al Fuorisalone 2019

Maria Lucia TangorraMaria Lucia Tangorra 2 settimane fa
fuorisalone 2019
Brera Design District Ph Mattia Vacca

Mentre a Rho Fiera gli addetti ai lavori hanno modo di confrontarsi con le nuove tendenze per il Salone del Mobile 2019,  le iniziative del Fuorisalone diventano sempre più ricche di anno in anno, cercando di coinvolgere tutte le età e di soddisfare interessi e curiosità. Il nucleo urbano si trasforma completamente durante questa ormai fatidica settimana ed è impossibile non rimanerne coinvolti.

Da lunedì 8 aprile a domenica 14 si aprono letteralmente le danze per installazioni, sperimentazioni e non mancheranno le astrusità. Non è semplice districarsi in una mappa che comprende ben nove aree principali che ospiteranno aziende, designer e progettisti intenti a presentare le loro creazioni: Brera Design District, Zona Tortota, 5vie Art + Design, Università degli Studi di Milano, Porta Venezia in Design, Lambrate Design District, Isola Design District, Ventura Centrale e In/Bovisa. A questi aggiungiamo anche i neonati Parenti District Art & Design, il Fuorisalone gastronomico in Sarpi e tanti punti extra.

 

Fuorisalone 2019: guida agli eventi

In costante aggiornamento

 

5vie Art + Design

Si tratta di uno dei distretti più centrali. “Con particolare attenzione al pezzo unico, all’art design e alla commistione tra le arti, l’edizione 2019 della Design Week vuole consolidare il successo e aprirsi in maniera ancora più forte alla sperimentazione e al pubblico internazionale. Obiettivo anche quest’anno: confermarsi come punto di riferimento culturale, unendo pluralità di pensiero ed eterogeneità provenienti da tutto il mondo” (dalla nota ufficiale).

Design Territoriale, Genius Loci (via Cesare Correnti, 14)

“Abitare è essere ovunque a casa propria” è una delle frasi storiche e più significative dell’architetto, designer e intellettuale Ugo La Pietra, ospite d’onore di 5vie, mettendo in mostra le sue stravaganti creazioni.

L’esposizione “esplora l’interesse del maestro sul mondo della cultura sommersa: quel tipo di artigianato artistico capace di sostenere e rappresentare l’opera d’arte, capace di diventare laboratorio di ricerca per il design e nello stesso tempo ridare strumenti per connotare l’architettura. Il risultato di questa attività ha portato alla consapevolezza del grande patrimonio che ancora contraddistingue il nostro territorio facendo nascere la tendenza sempre più evidente del “design territoriale”. Vale a dire la progettazione che nasce attraverso l’analisi delle “risorse del territorio”, risorse non solo materiali, ma rappresentate anche da quei valori di tradizione, tecniche di lavorazione che nel tempo si sono sedimentati e costituiscono il nostro patrimonio artistico e culturale”.
DATE E ORARI: 8 – 14 aprile 2019 | h 10 – h 19,30

fuorisalone 2019
‘Fatto ad Arte’

Il pesce e gli astanti (Oratorio della Passione, Piazza Sant’Ambrogio)

A cura di Maria Cristina Didero, “è la prima mostra personale in Italia del giovane designer libanese Carlo Massoud e combina una selezione dei suoi lavori più significativi dall’apertura del suo studio a Beirut nel 2013 a oggi, oltre a una nuova produzione realizzata per l’occasione. Massoud mira a tradurre il mondo che lo circonda in vivaci oggetti del quotidiano. Temi caldi, vicini al sociale come la situazione delle donne velate o l’attuale costruzione selvaggia della fiorente capitale del paese in cui vive e lavora (Beirut è stata distrutta e ricostruita sette volte) sono stati il motore che l’ha spinto a creare una serie di piccole bambole di legno laccato di nero, le Arab Dolls: Jara, Maya, Zeina e Racha (dichiarazione nata dal controverso divieto dell’uso del velo all’interno delle istituzioni pubbliche), o la collezione Capture che testimonia e interpreta appunto il recente boom edilizio che coinvolge diverse città del Medio Oriente; o ancora con la serie di escavatori dalla grandezza di un giocattolo appartenenti a Beirut 8, con i quali il designer risponde alla folle gentrificazione della capitale libanese, dove anche qui costruttori incoscienti sostituiscono residenze tradizionali con edifici alti e moderni”.
DATE E ORARI: 8 – 14 aprile 2019 | h 10 – h 19,30

fuorisalone 2019
‘Arab Dolls’

Musica da viaggio. Vito Nesta nelle stanze di Giuseppe Verdi (via Manzoni, 29)

Giuseppe Verdi ha alloggiato al Grand Hotel et de Milan negli ultimi anni della sua vita. “Per la prima volta, vengono allestite installazioni in larga scala nelle stanze storiche del compositore, poco note al grande pubblico. Ma il grande formato non è il solo elemento inedito che Vito Nesta presenta durante questa esposizione. La vera novità è il materiale selezionato: la pelle, elemento principale della produzione attivata per l’occasione, dimostra la sua adattabilità estrema e la sua forza espressiva applicata a un progetto elegante, che dichiara la sua profonda appartenenza alla città di Milano
Esposizione a cura di Annalisa Rosso”.
DATE E ORARI: 8 – 14 aprile 2019 | lun e da merc 10 a dom 14 h 10 – h 18

The Litta Variations/Opus 5 (corso Magenta, 24)

A cura di MoscaPartners, 22 artisti offrono il loro punto di vista sul tema architetura-natura. Nel Cortile d’Onore è prevista l’installazione Echo Pavilion dello studio cileno Pezo von Ellrichshausen, per la prima volta in Italia durante questa preziosa settimana.

“Il padiglione pone al centro l’uomo come soggetto e fonte della contemplazione: l’esterno, ricoperto da una superficie specchiata, riflette il colonnato barocco e i due ordini superiori che compongono il cortile del palazzo; in contrasto, l’interno rivela il cielo, elemento naturale isolato dalla città. L’architettura è così vissuta come esperienza condivisa e riflessiva. Importanti i partner che hanno scelto di sostenere Echo: in primis Piero Gandini (Presidente di The Design Holding e di Amministratore Delegato di Flos; i partner tecnici Flos per l’illuminazione degli spazi esterni e dell’installazione; B&B Italia che ha realizzato prodotti custom per il Cortile d’Onore; De Castelli, Salvatori; infine Musement per i servizi di prenotazione e registrazione all’intera manifestazione”.
DATE E ORARI: 9 – 14 aprile 2019 | mart 9 h 10 – h 23; da merc 10 a dom 14 h 10 – h 20
Qui per ulteriori dettagli.

 

Il sito ufficiale di 5vie.

Brera Design District

“In questi anni Brera Design District (BDD) ha consolidato il suo ruolo di primo e più importante distretto di promozione del design in Italia diventando brand e dialogando con professionisti e aziende presenti sul territorio, ma anche con investitori, sponsor ed espositori temporanei. Dietro le quinte dell’operazione c’è la firma di Studiolabo, agenzia e studio creativo formato da un team di professionisti specializzati in design della comunicazione, dal digital marketing al concept e graphic design, dalla progettazione web al design strategico.

Come ogni anno propone un format che comprende la scelta di un tema e il premio Lezioni di Design. Proprio in occasione della decima edizione verranno coinvolti dieci ambassador. Durante i Brera Design Days, prodotti da Studiolabo a ottobre 2018, si è parlato molto di sostenibilità e di progettazione sostenibile e consapevole delle proprie scelte. Da qui l’ispirazione che ci ha portati alla scelta del tema: ‘Design Your Life’ che prende spunto dal libro di Bill Burnett e Dave Evans (Designing Your Life: How to Build a Well-Lived, Joyful Life, Alfred a Knopf Inc, settembre 2016)”.

Vi segnaliamo che sono previsti ben 207 eventi, curati da 310 aziende e designer.

fuorisalone 2019
Brera Design District
Ph Mattia Vacca

Tra le iniziative:

AQUA. La visione di Leonardo (Conca dell’Incoronata, via San Marco)
Non si poteva non onorare il grande genio anche in questa circostanza. “AQUA. La visione di Leonardo è un’esperienza immersiva site specific. A copertura della Conca, è stato  creato un vero e proprio innesto architettonico sottoforma di grande specchio d’acqua, al cui estremo un grande schermo a LED diventa una finestra sulla Milano del futuro mostrandoci uno skyline mutevole a seconda del momento della giornata. Al di sotto di questa struttura, proprio all’interno del canale, è stata creata una Wunderkammer in cui i visitatori potranno esperire tutta la bellezza, l’energia e la forma dell’acqua in un ambiente totale che li avvolgerà nell’immagine e nel suono grazie all’uso delle tecnologie più avanzate”.

Per i visitatori in attesa è previsto un foyer informativo, situato prima del Ponte delle Gabelle, in cui sarà possibile approfondire il legame di questo luogo storico con il genio poliedrico di Leonardo.
DATE E ORARI: 6 – 14 aprile 2019 | h. 14 – h. 22

fuorisalone 2019
Ph Giacomo Biraghi

AroundShapes: le unconventional surfaces (via Palermo, 5)
MaterialiCasa propone un’iniziativa tutta da vivere. Superfici e accessori di design interpretati in una inedita chiave estetica in mostra all’interno di uno storico appartamento che fa da cornice ad una installazione materica ed emozionale insieme alle suggestive opere di Oscar Dominguez realizzate ad hoc per questo progetto”.
DATE E ORARI: 9 – 14 aprile 2019 | h. 10 – 18
Sul sito ufficiale maggiori info

fuorisalone 2019

Le botteghe su Golosone (via Palermo, 1)

Il brand nasce nel 2008 dall’idea di Giovanna Palimodde, imprenditrice, collezionista d’arte e artista, che dalla passione per la sua terra d’origine – la Barbagia, in Sardegna – ha creato una collezione che rispecchia l’arte del vivere. Il primo store è sorto, infatti, all’interno dell’experience Hotel Su Gologone, alle pendici del Supramonte, con una collezione di complementi per la casa e per la tavola che vogliono restituire la potenza espressiva di questa regione.

“Il progetto espositivo prevede un’importante collaborazione tra l’ispirazione mediterranea della tradizione sarda, evocata nelle collezioni del brand, e lo stile puro e lineare dello studio Pompili Cameranesi. Ogni oggetto presente nell’allestimento utilizza materiali che richiamano l’isola, trasformati alla luce delle peculiarità artigianali della regione e delle sue tradizioni antiche. Le collezioni dipinte, costituite da cuscini, arazzi e complementi per la tavola sono ornate con il filet di Bosa che ne impreziosisce le finiture; le linee ricamo, dipinte a mano, arricchiscono le collezioni rendendole uniche; gli scialli mucadore, realizzati su tessuto con fili di seta dalle molteplici palette di colori”.
DATE E ORARI: 9 – 14 aprile 2019 | h. 10 – 21

 

Sul sito ufficiale di Brera Design District trovate il programma dettagliato.

In/Bovisa

Winx Lifestyle: magic and design (Campus Bovisa)
“Frutto della prestigiosa collaborazione tra la global content company di Iginio Straffi e CILAB – Creative Industries Lab del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano.
L’ambizioso progetto, che si colloca all’interno delle celebrazioni del 15esimo anniversario di Winx Club, ha coinvolto gli studenti che hanno analizzato le personalità, stile e i tratti distintivi di ognuna delle sei eroine, reinterpretandoli in veri e propri concept di lifestyle, innovativi e ricchi di magia. Parallelamente all’esposizione, Rainbow e CILAB coordineranno incontri, tavole rotonde, speech e altre iniziative con lo scopo di raccontare i valori di successo del Made in Italy delle aziende coinvolte”.
DATE E ORARI: 9 – 14 aprile 2019 | h. 10 – 18. Inaugurazione mercoledì 10

fuorisalone 2019

Isola Design District

Colazione all’alba sotto i grattacieli di Porta Nuova
Mentre gli altri si stanno svegliando, guidati dagli architetti, potrete cogliere ciò che solitamente può sfuggire allo sguardo distratto dal tran tran quotidiano.
Neiade organizza un tour per ammirare il sole sorgere e riflettersi in mille sfumature sui giganti di vetro, veri simboli di Design milanese! E per finire in bellezza un’ottima colazione, seduti nel dehors di Eataly, preparato apposta per noi, immersi nelle coloratissime installazioni di Design di Porta Garibaldi”.
DATA E ORARI: 13 aprile h 6,40
PREZZO: 22€
Sul sito ufficiale maggiori dettagli.

Porta Venezia in Design

Reality ’80 (Teatro Elfo Puccini)

In occasione del Fuorisalone si è scelto di presentare il catalogo REALITY ’80 – ‘Il decennio degli effetti speciali’ – LA MOSTRA IN UN LIBRO.

“Se Umberto Eco in piena Tangentopoli definì gli anni Ottanta come il decennio degli effetti speciali, REALITY ’80 si potrebbe immaginare come il caleidoscopio visivo dell’epoca. Analogamente al fantasmagorico strumento ottico, il catalogo della mostra, conclusasi lo scorso 23 febbraio alle Stelline, – per la cura di Leo Guerra e Cristina Quadrio Curzio con contributi critici di Valentino Catricalà e Mario Piazza – si propone come la trasposizione visuale, cronologica e tematica di cultura, società, spettacolo, arti, design e grafica della “Milano da bere”.
Il tipo di narrazione prescelto è quello di un intreccio continuo di storie e figure riferibili al decennio 1980-1990 all’interno di una ripartizione tematica per opere d’arte, foto di performance e reperti tratti da eventi salienti – come l’attentato a Papa Wojtyla del 1981 e il congresso del PSI all’Ansaldo dell’89, seguito alla caduta del Muro di Berlino – affiancati dalla riproduzione di oggetti ‘cult’ quali lo screenshot dei videogame
da sala giochi e la parata eteroclita di sorprese, gadget, ‘Regalissimi’, inclusi nelle merendine della generazione dei Paninari. Il tutto impaginato lungo un asse temporale compreso fra la celebre immagine adottata nel manifesto dell’amaro Ramazzotti (il pulsante start nella memoria collettiva: ‘Questa Milano da vivere, da amare, da godere. … Questa Milano da bere’) proveniente da uno scatto di Mario De Biasi del 1986 e il re-made di Keith Haring per il Muro di Berlino dello stesso anno – a rievocazione delle fasi preparatorie del celebre murale, oggi perduto”.
Ai presenti sarà regalata una copia del catalogo.
DATE E ORARI: 13 aprile 2019 | h. 18

Rivoluzione BluE
I 2 mila mq del mezzanino della fermata della M1 Porta Venezia aprono una porta sul futuro prossimo. Sei giorni di talk, presentazioni, installazioni, indagini scientifiche e innovazioni, ma anche prove su strada dei mezzi green di ultima generazione in corso Buenos Aires e nel BluE Village, in piazza Oberdan. Le best practices a livello mondiale in tema di mobilità green si ritroveranno per confrontarsi, crescere e presentarsi al grande pubblico.
DATE E ORARI: 9 – 14 aprile 2019 | h. 10 – h. 20

Università degli Studi di Milano

Recital di Arie d’Opera ‘Musica Magia Miraggi’

Il Trio Cremona, com la soprano Federica Zanello, al violino Monia Ziliani, al violoncello Fausto Solci, eseguiranno alcuni brani operistici tratti dalle opere più famose di Cilea, Mascagni, Ponchielli, Puccini, Schumann e Verdi.
Il concerto animerà l’installazione Miraggi, pensata ad hoc per la mostra evento ‘Interni Human Spaces’, in dialogo con la storia del Cortile dei Bagni e delle sue vasche centrali, costruite a partire dal XVIII secolo.
DATA E ORARIO: 13 aprile 2019 | h. 18,30
NOTA BENE: dato l’elevato numero di adesioni all’evento si consiglia di arrivare con anticipo

Ventura Centrale

Austrian Design – Pleasure & Treasure
La Sala Reale della Stazione viene trasformata per l’occasione in una particolare designpool.
“Quest’anno i migliori prodotti di design dall’Austria saranno presentati durante la Milano Design Week in modo particolarmente scenografico”, ha spiegato Reanne Leuning, Project Leader e responsabile delle Creative Industries presso ADVANTAGE AUSTRIA. “Trasformeremo la spettacolare Sala Reale in una vera e propria piscina di design. Al piano superiore dell’ex sala d’attesa reale, i visitatori si faranno largo attraverso una piscina di piccole palline di polistirene 100% riciclato e si dirigeranno verso i prodotti esposti. Da qui nasce l’idea di ‘Pleasure’.
Al piano terra, nella Sala delle Armi, verrà allestita una camera del tesoro, a cui è stato ispirato il concetto di ‘Treasure’. Gli oggetti più preziosi saranno presentati all’interno di una struttura nera e adagiati su dei piedistalli poggiati su un letto di cioccolatini d’oro, il tutto illuminato da luci soffuse. I visitatori potranno prendere delle monete di cioccolato come piccolo souvenir da portare a casa”. Il concept ‘Austrian Design – Pleasure & Treasure’ è stato ideato dai pluripremiati architetti Vasku & Klug.
DATE E ORARI: 8 – 14 aprile 2019 | da lun a sab h. 10 – h. 21; domenica h. 10 – h 16
fuorisalone 2019

Zona Tortona

Futuro è apprendimento (Base)
Ventura Projects torna a ad allestire in zona proponendo degli spunti di riflessione in merito all’apprendimento. “La mostra curata da BASE mette in discussione gli schemi del presente, in un percorso ‘dis-istruttivo’ con installazioni, pratiche ed esperienze disegnate da Italo Rota con Marco Cadioli, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Stefano Mirti e Super – Scuola Superiore d’Arti Applicate del Castello Sforzesco, Andrea de Chirico e Music Innovation Hub. Ciascuna realtà porterà il proprio angolo visuale sul tema, ponendo domande, provocando risposte, per farci riflettere, non sul ‘cosa’, ma sul ‘come’”. Il tutto in un percorso che oltre a non lasciare indifferenti, vi coinvolgerà in prima persona.
DATE E ORARI: 9 – 14 aprile 2019 | h. 9,30 – 20.
PREZZO: 5€

The Playful Living (presso Opificio31 di via Tortona)

Questo spazio è pensato “ad hoc per le famiglie contemporanee, dove oggetti, materiali, luci e soluzioni d’arredo trasformano i gesti della vita quotidiana in un gioco condiviso tra adulti e bambini”.
Tra i protagonisti di questo evento annoveriamo Plasmon Biscotto.
“Abbiamo sposato questo progetto sin dall’inizio perché ruota attorno all’elemento del gioco inteso come la capacità di affrontare con spensieratezza e complicità anche gli aspetti più seri della vita”, ha spiegato Vito Pace, Brand Building Manager di The Kraft Heinz Company, marchio che ha in portafoglio il brand Plasmon. “In questo speciale appartamento le persone sono portate a stare bene con gli altri, con le cose e gli spazi che li circondano ed è per questo che il nostro iconico biscotto dedicato agli adulti non può che esserne il miglior partner. Da oltre 100 anni Plasmon è vicino a gusti ed emozioni di grandi e piccoli, portando qualità e bontà nelle case delle famiglie italiane”.
Un’esperienza da condividere insieme alla famiglia.

Fuorisalone 2019: altri eventi diffusi nelle varie zone

De Rerum Natura presso (Cascina Cuccagna)
Dopo il successo dello scorso anno, questo luogo si rianima durante la Design Week e nell’anno dell’anniversario di da Vinci non si poteva non pensare di optare per il Rinascimento.
“A 500 anni dalla morte del genio simbolo della rinascita culturale del nostro paese, Leonardo da Vinci, De Rerum Natura propone una riflessione sui pensieri progettuali che, in nome di una rinnovata armonia tra uomo e natura, indagano futuri possibili e sostenibili. Un nuovo rinascimento”. I progetti partecipanti: Apepak, Closca Battle and Helmet, Essent’ial, Kadewei, Leifheit Italia, Martina Fuchshuber, MiMoto, Napoli2035 by Giuseppe D’Alessandro, Robonica Srl by Peia Associati, Styl’Editions by Gumdesign.
DATE E ORARI: 5 – 14 aprile 2019 | h. 10 – 18
Opening Night: 5 Aprile 2019, h 19 – 22
Esposizione: 6-14 Aprile 2019, h 10 -20

fuorisalone 2019
‘De Rerum Natura’

Distillerie Fratelli Branca
Il Bar non è solo un luogo di consumo, “ma anche di comunicazione, di cultura diffusa, condivisa e decentrata rispetto ai luoghi istituzionali, spazio che sa accogliere e proteggere, che custodisce ed amplifica. Questo percorso si declina all’interno di quattro locali milanesi e fa dialogare bellezza e design celebrando il rito dell’aperitivo in stile Branca con performance che hanno come protagonista la cultura e il gusto. In tutti i locali sarà infatti possibile degustare una speciale drink list a base di prodotti Branca nella quale si distinguerà una importante sorpresa!
Per celebrare il profondo rapporto che lega le Distillerie Branca con la città di Milano, l’arte e la bellezza, alcune opere della Collezione Branca verranno esposte nei locali: stampe d’epoca e oggetti storici, vere e proprie opere d’arte e di design, provenienti dalla Collezione Branca – immenso repertorio visivo formatosi in quasi due secoli di storia – rivivranno negli ambienti della Milano d’oggi”.

DATE E ORARI
– 9 aprile h 15, Bar Ugo (via Corsico, 12) – Incontro con Jacqueline Ceresoli ‘Il Bar come luogo di cultura diffusa, comunicazione, condivisione di spazi inclusi’
– 9 aprile h 17, Fioraio Bianchi Caffè (via Montebello, 7) – ‘Essenze’ performance artistica di Giulia Berardinelli
– 10 aprile h 19, The Botanical Club (via Tortona, 33) – Mixology evening con Walter Iuliucci.
– 12 aprile h 20,30, Jamaica (via Brera, 32) – concerto del Caruso Duet e temporary bar firmato Branca.

DOS – Design Open’ Spaces (varie zone)
Si tratta del primo distretto diffuso della Milano Design Week. Il progetto, realizzato dagli studi Re.rurban e Emilio Lonardo in collaborazione con il Comune di Milano e con il patrocinio del Politecnico di Milano – Scuola del Design, vede otto spazi dislocati in sette zone diverse “ri-conosciuti” e restituiti alla città con una nuova veste e nuove funzioni, tra interventi di ristrutturazione, esposizioni e installazioni di design, un fitto calendario di eventi diurni e serali spaziando dalla musica live ai dj set, percorsi degustativi e incontri culturali.

fuorisalone 2019
Book Catering

Il tutto coinvolgerà Brera, Porta Genova, Porta Nuova, Bovisa, Tortona, Isola e Sarpi. “Il quartiere generale del distretto diffuso sarà il Dazio Art Cafè, uno dei caselli daziari della Darsena, eletto ad esempio virtuoso del rapporto tra amministrazione pubblica e privati. Durante il Fuorisalone ospiterà numerose iniziative: una collettiva di giovani designer emergenti, un’area coworking e media, uno spazio libreria, live shooting, spazi esterni dedicati al food e una programmazione di eventi serali con le migliori crew milanesi a ingresso libero (a pagamento le consumazioni). Tra queste: Vitamina (09/04), un party dall’atmosfera psichedelica che batte nel cuore di Milano; Nøid (10/04), con artisti della scena underground europea che non si sono mai esibiti in Italia; Breakout (11/04), con il vero suono della “giungla urbana” tra Bass music, Jungle e D’n’B; La Forêt (12/04), un nuovo party elettronico, tutto al femminile, nato nel cuore di Milano, tra Chill, Ambient e Nudisco; In occasione del Record Store Day, Dj Mokambo Brothers allestirà il Mokambo Vinyl District (13/04) e proporrà una selezione 100% in vinile, all day and all night: Arcana (14/04), con una live performance sulle note di Bach e Corelli”.
ORARI: in piazza 24 Maggio h 10 – h 2; nelle altre location h 10 – h 18
Qui per maggiori informazioni.

 

Sul sito ufficiale del Fuorisalone 2019 potete approfondire ulteriormente.

Fuorisalone 2019: servizi atm

Anche quest’anno Atm, in collaborazione con il Comune di Milano, predispone un servizio straordinario per il pubblico della Design week: da martedì 9 a domenica 14 aprile le metropolitane sono potenziate per facilitare gli spostamenti dei visitatori del Salone Internazionale del Mobile e del Fuorisalone. Disponibili biglietti giornalieri e settimanali per godersi i numerosi eventi diffusi in città e un biglietto integrato nel ticket d’ingresso al Salone. Atm ha predisposto una guida consultabile online con tutti i dettagli sui potenziamenti, i servizi e le informazioni utili. Novità di quest’anno: gli annunci in metropolitana, oltre all’inglese e all’italiano, saranno anche in francese e in tedesco.

METRO POTENZIATE E ORARIO PROLUNGATO – Da martedì 9 è potenziata la linea M1, che porta al Salone del Mobile a Rho Fiera. Potenziate nelle ore serali anche la M2, che porta ai design district più animati del Fuorisalone, e la linea M3. Sulla Gialla viaggeranno treni aggiuntivi anche per tutta la giornata di sabato. Per raggiungere la zona di via Tortona, in alternativa alla fermata di Porta Genova si consiglia di usare anche quella di Sant’Agostino. Nella giornata di sabato 13 aprile il servizio urbano delle linee M1, M2, M3 e M5 è prolungato con gli ultimi passaggi dal centro città alle 2 di notte circa.

Etichette: