Pubblicato in: Cinema

Film in uscita giovedì 30 ottobre 2014: le novità del weekend

AvatarMarco Valerio 6 anni fa

una-folle-passioneRicchissimo il panorama di uscite cinematografiche in quest’ultimo weekend di ottobre, preludio al ponte di Ognissanti.

Sono addirittura 11 i nuovi film presenti in sala a partire da oggi. Iniziamo la nostra panoramica con Una folle passione, nuovo film della regista premio Oscar Susanne Bier che dirige Jennifer Lawrence e Bradley Cooper. Ambientato sul finire degli Anni Venti sullo sfondo delle montagne del North Carolina, il film vede protagonisti George (Cooper) e Serena (Lawrence) Pemberton, due giovani neosposi, bellissimi e innamoratissimi, che iniziano a lavorare per quello che diventerà presto un impero del legname. Forti del loro potere, dell’ascendente e del carisma che esercitano sugli altri, i Pemberton non permettono a nessuno di ostacolare il loro amore folle e le loro ambizioni. Quando Serena, però, scopre il passato segreto di George e si trova a fare i conti con il proprio ineluttabile destino, l’unione passionale dei Pemberton comincia a sgretolarsi, facendo presagire un drammatico epilogo.

Nel fine settimana debutta nelle sale milanesi anche La spia – A most wanted man di Anton Corbijn, ultimo ruolo da protagonista per il grande Philip Seymour Hoffman. Il cast del film è completato da Rachel McAdams, Willem Dafoe, Robin Wright e Nina Hoss. Il boxer Melik Oktay e sua madre, entrambi residenti turchi-musulmani ad Amburgo, incontrano una persona per strada che si fa chiamare Issa. I due, senza saperlo, innescano una catena di eventi che coinvolgono le agenzie di intelligence di tre paesi. Issa, che afferma di essere uno studente musulmano di medicina, è, in realtà un terrorista ricercato e il figlio del colonnello dell’Armata Rossa Grigori Karpov, la cui notevole eredità è tenuta nascosta in una banca di Amburgo.

Spazio poi anche alla commedia sentimentale #Scrivimiancora di Christian Ditter con Lily Collins e Sam Claflin. Rosie e Alex sono migliori amici dall’età di 5 anni. Crescono sognando di viaggiare per il mondo e di lasciare la piccola cittadina in cui vivono per trasferirsi in America e frequentare insieme l’università. Nella realtà, quando si tratta di amore, vita e di fare le scelte giuste, i due ragazzi sono però i peggior nemici di loro stessi. Solo una continua corrispondenza, fatta prima di lettere, poi di mail e sms, riesce a preservare il loro speciale legame. Ma può un’amicizia resistere al passare degli anni, alla distanza e a una serie infinita di relazioni disastrose, specialmente quando si capisce che forse è qualcosa di più?

Una commedia è anche Confusi e felici, nuovo film di Massimiliano Bruno. Anche gli psicanalisti possono cadere in depressione! Lo sa bene Marcello (Claudio Bisio), psicanalista cialtrone e cinico, che un giorno decide di chiudersi in casa e mollare tutto. Questo gesto “estremo” non viene accolto bene da Silvia (Anna Foglietta), segretaria di Marcello, che decide di radunare i suoi pazienti per cercare, tutti insieme, di farlo uscire dalla crisi. Un’idea bellissima se non fosse che, ad aiutare Silvia, ci saranno uno spacciatore affetto da attacchi di panico, Nazareno (Marco Giallini), un quarantenne mammome cronico, Pasquale (Massimiliano Bruno), una ninfomane decisamente invadente, Vitaliana (Paola Minaccioni), una coppia in crisi sessuale, Enrico e Betta (Pietro Sermonti e Caterina Guzzanti) e Michelangelo (Rocco Papaleo), telecronista in crisi per il tradimento della moglie.

Nel weekend di Halloween non poteva, ovviamente, mancare un horror. In questo caso si tratta di Dracula Untold, diretto da Gary Shore e interpretato da Luke Evans, Sarah Gadon, Dominic Cooper e Samantha Barks. Il giovane principe Vlad guida la carica per respingere i tentativi dell’impero Ottomano di utilizzare la Romania come un punto d’appoggio per conquistare il resto d’Europa. In un momento di disperazione, Vlad sale su una montagna dove risiede un oscuro potere magico con la speranza di trovare qualcosa che tenga a bada le orde turche. Quel potere lo aiuta a sconfiggere i turchi, ma questo avviene pagando il prezzo della sua trasformazione in una creatura della notte.

Vincitore della sezione Giornate degli Autori alla Mostra di Venezia, arriva in sala Ritorno all’Avana di Laurent Cantet. Sopra una terrazza che domina i tetti de L’Avana, baciati dalla luce calda del sole, cinque amici si ritrovano per festeggiare il ritorno a casa di uno di loro, Armando, che rientra sull’isola dopo 16 anni di esilio a Madrid. Dal tramonto all’alba i cinque ballano, ridono, bevono, ricordano la giovinezza trascorsa insieme e si raccontano le proprie vite. Emergono così, in poche ore, i sogni e le speranze di ieri e le disillusioni di oggi.

Merita sicuramente una menzione il drammatico Annie Parker di Steven Bernstein con Samantha Morton, Helen Hunt e Aaron Paul. Le storie di due donne, separate da migliaia di chilometri di distanza e cresciute in ambienti molto differenti, si intrecciano a poco a poco fino al momento del loro incontro, quando le esistenze di entrambe cambieranno per sempre. Annie Parker, donna dal forte temperamento e con tanta voglia di vivere, è perseguitata dal cancro sin da quando undicenne vede morire la madre per un tumore al seno. Dopo un paio di anni, la stessa sorte tocca alla sorella maggiore e, appena ventenne e sposata con Paul, anche Annie scopre di essere affetta dal primo dei tre tumori che riuscirà a sconfiggere. Marie-Claire King, invece, è una brillante ricercatrice che già ventenne si fa conoscere in tutto il mondo per la rilevanza delle sue scoperte scientifiche. Contro il parere negativo di tutti, si ostina a lavorare su un particolare progetto che la porterà a scoprire l’esistenza del legame tra il gene BRCA1 e il cancro al seno.

Da non perdere anche La danza della realtà di Alejandro Jodorowsky, un’autobiografia immaginaria che rilegge gli anni dell’infanzia del regista cileno, in una catena di ricordi e sogni, grottesca e straniata.

Ha ottenuto un inaspettato successo al Festival di Roma il drammatico Last Summer di Leonardo Guerra Seràgnoli con cast internazionale composto da Rinko Kikuchi, Lucy Griffiths e Yorick van Wageningen. Il film racconta di una giovane donna giapponese che ha quattro giorni per dire addio al figlio di sei anni, di cui ha perso la custodia, a bordo dello yacht della facoltosa famiglia occidentale dell’ex-marito. Sola con l’equipaggio, che ha il mandato di sorvegliarla a vista, la donna affronta la sfida di ritrovare un legame col bambino prima di doversene separare per molti anni.

Debutta quest’oggi anche il dramma venezuelano Palo Malo di Mariana Rondón, presentato allo scorso Torino Film Festival. Junior ha nove anni e ha i “capelli ribelli”. Li vuole stirare per la foto del suo annuario, come un cantante pop alla moda. Questo lo mette in contrasto con sua madre, Marta. Più Junior cerca di sembrare elegante e farsi amare dalla madre, più lei lo rifiuta, finché lui si trova con le spalle al muro, faccia a faccia con una decisione dolorosa.

Chiude il quadro delle uscite settimanali il film per famiglie Un fantasma per amico di Alain Gsponer. Un piccolo fantasma che vive di notte nel castello di Eulenstein ha un unico desiderio, vedere com’è il mondo alla luce del giorno. Una notte si imbatte in tre ragazzini che hanno organizzato un’escursione al castello e si trova con stupore per la prima volta di fronte a degli esseri umani. Il giorno seguente, quasi per magia, il fantasma si sveglia in pieno giorno, ma scopre a malincuore che gli abitanti della città invece di accoglierlo, come si aspettava, alla sua vista provano terrore ed iniziano a dargli la caccia. Gli unici a cui può chiedere aiuto sono i tre ragazzi della notte prima…