Pubblicato in: Cinema

Film in uscita nel weekend: le novità da giovedì 2 aprile 2015

Marco Valerio 4 anni fa

fast-and-furious-7Sono nove i nuovi film in uscita nel weekend del 2 aprile. Il primo fine settimana del mese ci regala alcuni dei titoli più attesi dell’intera stagione cinematografica, tra sequel di saghe molto amate, ritorni di autori importanti e piccole sorprese da scoprire ovviamente al cinema.

Film in uscita nel weekend

L’uscita più significativa del weekend è Fast and Furious 7, nuovo episodio della saga action con protagonisti Vin Diesel, Paul Walker, Dwayne Johnson e Michelle Rodriguez. Il gruppo di Dominic Toretto dovrà affrontare Ian Shaw, il fratello di Owen in cerca di vendetta. Le vite di Dom e di tutti gli altri, Roman, Tej, Letty, Brian e Mia, sono in pericolo. Anche l’agente Hobbs è sotto tiro, ma un ufficiale governativo che opera nell’ombra è pronto a fornire a Dom e al suo team strumenti e risorse necessari per eliminare Shaw. Per arrivare a questo devono prima liberare un misterioso hacker, rapito da un gruppo di terroristi, che ha creato un congegno capace di localizzare qualunque individuo in tempo reale sull’intero pianeta.

È stato nominato a due Oscar, ma non si è portato a casa nessuna statuetta l’ultimo film di Jean-Marc Vallée (regista del grande successo Dallas Buyers Club), Wild. Il film è interpretato dal premio Oscar Reese Whiterspoon e Laura Dern (entrambe candidate agli ultimi Academy Awards) oltre a poter contare su una sceneggiatura scritta da una penna prestigiosa della letteratura contemporanea come Nick Hornby. Cheryl Strayed è una giovane donna che ha percorso oltre mille miglia lungo la pista di trekking del Pacific Crest per elaborare un grave lutto familiare e il naufragio del suo matrimonio, affrontando e sconfiggendo, in un viaggio pericoloso e solitario, i suoi demoni e le sue paure.

Torna al cinema Michele Placido con il suo nuovo film La scelta, tratto da un racconto di Luigi Pirandello e interpretato da Ambra Angiolini e Raoul Bova. Laura e Giorgio si amano intensamente e sono desiderosi di un figlio che non arriva. Ma solo un grande amore può superare la dolorosa prova che devono affrontare. Una prova che impone una scelta. Da una parte, un uomo offeso nella sua morale, che cerca una soluzione al dilemma; dall’altra, una donna che sente la necessità di diventare madre. Quale scelta fare per essere ancora felici?

Arriva nelle sale italiane e milanesi anche il musical Into the Woods di Rob Marshall, rivisitazione in chiave moderna delle più amate fiabe dei fratelli Grimm, in cui si intrecciano le trame di alcuni racconti, per esplorare le conseguenze delle avventure e dei desideri dei personaggi. Vengono rivisitate le fiabe classiche di Cenerentola (Anna Kendrick), Cappuccetto Rosso (Lilla Crawford), Jack e il fagiolo magico (Daniel Huttlestone) e Raperonzolo (MacKenzie Mauzy), unendole tra loro tramite una vicenda del tutto nuova incentrata su un panettiere e sua moglie (James Corden ed Emily Blunt), sul loro desiderio di formare una famiglia e sul rapporto con la strega (Meryl Streep) che ha gettato su di loro un maleficio.

Grande attesa anche per il nuovo film di Paul HaggisThird Person racconto di tre storie d’amore che prendono vita in tre città diverse. Michael (Liam Neeson) è uno scrittore rifugiatosi in una camera d’albergo di Parigi per finire il suo ultimo libro. L’uomo ha recentemente lasciato la moglie Elaine (Kim Basinger) e sta vivendo una relazione burrascosa con la giovane e ambiziosa scrittrice Anna (Oliva Wilde). Scott (Adrien Brody), un ambiguo uomo d’affari americano, si trova a Roma e incontra Monika (Moran Atias), una gitana dalla bellezza mozzafiato, che sta cercando di ricongiungersi con la figlia. Julia (Mila Kunis), un’ex attrice di soap opera, è impegnata nella battaglia legale per la custodia del figlio di sei anni contro l’ex marito Rick (James Franco), un famoso artista newyorkese.

Spazio anche all’esordio alla regia per il celebre comico Paolo Cevoli con Soldato Semplice. 1917: siamo nel pieno della Grande Guerra. Gino Montanari è un maestro elementare romagnolo, ateo, anti-interventista e donnaiolo. A causa delle sue idee ed i comportamenti libertini, viene costretto dal preside ad arruolarsi volontario. Arrivato al fronte viene destinato ad un piccolo avamposto in Valtellina come eliografista per trasmettere segnali morse con la luce del sole.

Altro ritorno di un autore molto noto e apprezzato è quello del premio Oscar Susanne Bier con il dramma Second Chance. Andreas è un poliziotto e sembra avere una vita perfetta: ama il suo lavoro, è felicemente sposato con Anna e ha avuto da poco un bambino. Durante una perquisizione incontra Tristan, amico di un tempo e ora criminale allo sbando, incapace di prendersi cura della compagna e del figlio, anche lui di pochi mesi. Quando una tragica fatalità investe la vita di Andreas, i destini delle due famiglie si troveranno uniti in una sconvolgente catena di eventi.

Una commedia italiana pronta al debutto nel weekend è Tempo instabile con probabili schiarite di Marco Pontecorvo con Luca Zingaretti, John Turturro, Carolina CrescentiniLillo. Siamo al confine tra la Romagna e le Marche, all’interno di una cooperativa che produce divani e che si trova sull’orlo della bancarotta. I soci fondatori sono due amici, Ermanno e Giacomo. Ermanno ha una moglie, Elena, ed un figlio, Tito, 17 anni, che vive immerso nel mondo dei comics giapponesi. Giacomo è stato sposato con una tedesca ed abita solo con Gabriele, il figlio di 18 anni avuto da lei, che vive per il baseball. Una notte Ermanno e Giacomo, scavando un buco in cortile per nascondere dei fusti che costerebbe troppo smaltire, fanno una scoperta strabiliante: dal sottosuolo esce petrolio. Questo evento straordinario farà esplodere contraddizioni e conflitti e metterà a nudo il lato peggiore dei nostri protagonisti.

Chiudiamo la nostra panoramica con la commedia amara I wanna be the testimonial diretta e interpretata da Dado Martino con Nino Formicola e Enrico Beruschi. Il film racconta la storia di Davide, ragazzo di trent’anni, che soffre di ipocondria e la sua vita è semplice e vuota di rapporti umani, si sente sempre solo in mezzo alla folla, ma il suo gioco, quello di osservare le persone lo fa sentire vicino a tutti, sfuggendo però dalle sue paure. La vita lo metterà davanti ad una scelta, come se volesse sfidarlo e sarà proprio scappando dal suo paese che Davide riuscirà a capire cosa in realtà stava cercando.