Pubblicato in: Cinema News

Film in uscita nel weekend: le novità da giovedì 14 settembre 2017

Film in uscita nel weekend
Foto tratta da 'Gatta Cenerentola' di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone

Avete voglia di cinema e non sapete per cosa optare? Cercate una serata di puro divertimento grazie al grande schermo o un film che riesca a unire più anime? Come ogni giovedì, Milano Weekend vi segnala eventi cinefili e nuove uscite in sala nella nostra città: un nuovo appuntamento con lo #spiegonecinema.

Ecco cosa vedere al cinema a Milano dal 14 settembre 2017

Alcuni consigli sui film in uscita

— Barry Seal – Una storia americana di Doug Liman

Per chi non ha seguito le uscite durante il periodo estivo e ha voglia di riprendere in maniera adrenalinica, il film di Liman potrebbe soddisfare appieno questo desiderio. Fonte d’ispirazione è la storia vera dell’omonimo pilota truffaldino Barry Seal che vede Tom Cruise “nei panni dello scaltro aviatore prestato al contrabbando con l’America centrale. Licenziato dalla compagnia di volo per cui lavora, viene scoperto e reclutato dalla CIA per una delle operazioni sotto copertura più rischiose della storia degli USA. L’ex pilota di linea si reinventa trafficante d’armi per il governo, trafficante di cocaina per il cartello di Medellìn, guidato dal criminale colombiano Pablo Escobar, e informatore per la DEA” (dalla sinossi). La sceneggiatura di Gary Spinelli rende davvero bene, tenendo conto che si tratta di un film di finzione, in cui si denunciano dinamiche e contraddizioni di politica e capitalismo, senza dimenticare il tono leggero.

— Cars 3 di Brian Fee

Siamo al terzo capitolo di Cars, ma né il team Pixar né gli spettatori si sono stancati. Ritroviamo Saetta McQueen che viene “soppiantato dall’ultimo modello di bolide da corsa in circolazione: in poco tempo lo scattante Jackson Storm taglia un traguardo dietro l’altro, conquista gli sponsor e infrange tutti i record possibili, gettando fango con le ruote posteriori sulla leggenda del numero 95. Saetta, che non ha paura di affrontare la nuova sfida, scende in campo con la voglia di vincere e quel pizzico di arroganza che lo contraddistingue. Ma un terribile incidente nell’ultima corsa rischia di tenerlo per sempre lontano dai circuiti. Cresciuto grazie agli insegnamenti del compianto mentore Hudson Hornet – solo Doc per l’indisciplinato allievo – McQueen rivendica il diritto di scegliere in autonomia quando ritirarsi, e si ostina a gareggiare nonostante i pronostici lo diano per sconfitto”. Come andrà a finire questa sfida ve lo facciamo scoprire sul grande schermo, magari con tutta la famiglia. Lo stesso plot, in fondo, mette a confronto diverse generazioni, richiamando un po’ gli esordi di questa saga partita nel 2006.

Un curiosità: tra le voci italiane figurano Marco Messeri, Sabrina Ferilli, Alex Zanardi.

— Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone

È stato insignito da pochissimo del “Premio Speciale Francesco Pasinetti 2017 SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) per la qualità dal linguaggio innovativo anche per il mercato estero e per l’operazione produttiva ed è stato designato Film della Critica del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) per la capacità di rileggere Basile e De Simone, di fondere in una fiaba nera dai riflessi steampunk la proverbiale miseria e nobiltà di Napoli e di far fronte con un poderoso immaginario e un abbacinante ventaglio cromatico a un budget non faraonico. Gatta Cenerentola traccia la strada per un possibile e concreto (ri)fiorire del cinema d’animazione italiano”. Il film ha vinto inoltre il Premio OPEN. Va detto che effettivamente quest’opera è riuscita a conquistare critica e pubblico, per la capacità di Gatta Cenerentola di essere poetico andando dritto al cuore, rispettando lo spirito di Napoli e del testo di partenza. I personaggi hanno voci illustri del nostro panorama: Alessandro Gassmann, Maria Pia Calzone, Massimiliano Gallo, Mariano Rigillo e Renato Carpentieri. Godetevi al cinema la riscrittura di una fiaba pluricentenaria.

— Veleno di Diego Olivares

Restando in zona campana anche nell’opera seconda di Diego Olivares, questa volta l’occhio di bue è sulla violazione del territorio, appunto “contaminato dai veleni che criminali senza scrupoli hanno disseminato in buona parte del casertano. In un piccolo centro di quella provincia, un’umile famiglia di agricoltori rifiuta di lasciare che i suoi terreni diventino una discarica a cielo aperto. Cosimo Cardano (Massimiliano Gallo) e sua moglie Rosaria (Luisa Ranieri) lottano contro la piaga dei rifiuti tossici, senza lasciarsi piegare dalle minacce e ripercussioni da parte di alcuni esponenti della camorra, tra i quali il giovane avvocato Rino (Salvatore Esposito). Se la coppia non vuole staccarsi dalle proprie radici, né abbandonare la terra a un potere mafioso che corrompe e distrugge, Ezio, fratello di Cosimo, e sua moglie accettano di essere complici della devastazione dei loro territori, attratti da facili guadagni e spaventati dalle conseguenze di un’opposizione. A complicare ulteriormente le cose è la grave malattia di Cosimo causata dal veleno che contamina l’acqua, i raccolti, il bestiame. La storia di Cosimo diventa la sintesi delle piccole e grandi contraddizioni di una terra abbandonata a se stessa, dove l’unico potere riconosciuto è quello criminale”. Ne sentiamo di questi casi ai tg quotidiani, ma assistendo all’opera l’impatto emotivo è forte, merito della struttura da western e degli interpreti completamente immersi nei ruoli.

Eventi cinematografici

— Gran Festival del Cinema Muto (Teatro Dal Verme 15 settembre)

I maestri Alessandro Calcagnile e Rossella Spinosa hanno deciso di rendere omaggio, per la VIII edizione, al genere slapstick comedy, a cui subito associamo le gag di Stanlio&Ollio, Buster Keaton, l’intramontabile Charlie Chaplin e i fratelli Marx. “L’Orchestra I Pomeriggi Musicali, diretta dal Maestro Alessandro Calcagnile, eseguirà le partiture composte ad hoc dalla pianista e compositrice Rossella Spinosa per tre cortometraggi muti, ovvero ‘The Immigrant‘ e ‘The Vagabond‘ con la figura indimenticabile di Charlie Chaplin – di cui ricorrono nel 2017, 40 anni dalla scomparsa – inframmezzati da ‘The Love Nest‘ con l’altro volto della comicità degli stessi anni, ovvero Buster Keaton” (dalla scheda).

ORARIO: h 21

PREZZO: 10€

Rassegne cinematografiche

— Fuoricinema (piazzale Giulio Cesare, CityLife 14 – 17 settembre)

Al nostro articolo trovate tutti i dettagli di una prima vera edizione (dopo la numero zero) che sfida le previsioni meteorologiche (è tutto allestito in modo tale che possa svolgersi nonostante la pioggia) per vivere dei momenti di condivisione con gli spettatori, portando il Cinema fuori dalla sala.

ORARI: variano a seconda dell’evento

PREZZI: ingresso gratuito

— Le vie del Cinema – I film di Venezia e i Pardi di Locarno a Milano (vari cinema 19 – 27 settembre)

A breve vi aggiorneremo con tutti i dettagli del programma, intanto vi anticipiamo che ci sarà come sempre modo di vedere film di cui non è ancora prevista la distribuzione.

PREZZI:
– Cinecard 27€ per 6 ingressi; 48€ per 12 ingressi (non più di due biglietti per film). In vendita da venerdì 15 settembre
– Biglietto intero 8€. In vendita da lunedì 18 settembre

— Cinema all’aperto! (Nuovo Cinema Casoretto, 19 – 21 – 23 settembre)

In attesa che la sala riprenda l’attività, come si auspica dalla scorsa estate, va in scena una piccola rassegna in tre serate presso quello che fu il Cinema Casoretto, sito in via Lambrate. Martedì 19 settembre sarà il turno di Ratataplan, di Maurizio Nichetti; giovedì 21 si prosegue con Iqbal-Bambini senza paura, film d’animazione di Michel Fuzellier e Babak Payami; sabato 23 si conclude con Moonrise Kingdom. Tutte le proiezioni iniziano alle 20.45 e sono a ingresso libero e gratuito.

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!