Pubblicato in: News Teatro

Per gli amanti del teatro anche in estate: guida ai festival teatrali da non perdere in Italia

festival teatrali estate 2017
Foto tratta dallo spettacolo 'Roses' in programma alla Biennale Teatro

Siamo nell’ultima settimana di luglio e se alcuni sono già andati in vacanza, c’è un’altra parte tra italiani e turisti stranieri che ancora deve concedersi il tanto agognato riposto. Al relax si può associare una piacevole visione teatrale. A giugno si sono svolti già diversi validi festival teatrali che caratterizzano la bella stagione, ma per gli amanti del teatro ci sono ancora molte occasioni da cogliere e per tutti i gusti, dal teatro più classico a quello di ricerca, da Nord a Sud lungo tutto il nostro splendido Stivale.

Ecco i festival teatrali da non perdere da fine luglio agli ultimi scampoli d’estate con settembre (e oltre in due circostanze).

Biennale Teatro – Atto primo: regista

Dal 25 luglio al 12 agosto a Venezia

Si tratta del primo programma ideato dal neo direttore Antonio Latella, tra i registi (anche attore e drammaturgo) più interessanti del nostro panorama, e forse non è un caso che abbia scelto proprio come titolo: ‘Atto primo: regista’. La regia ha caratterizzato il secolo scorso e quando son venuti meno alcuni maestri come Luca Ronconi ci si è interrogati ancor più sulle pieghe che avrebbe preso. Degna di nota la direzione per cui ha optato: si potrà vedere l‘evoluzione della regia attraverso nove registe provenienti da Estonia, Francia Italia, Germania, Francia, Olanda e Polonia. Ha dichiarato Latella: “Quest’anno l’accostamento di spettacoli, e quindi la creazione di mini-personali, ha evidenziato che soprattutto nelle registe donne è più facile, anche in un breve tempo, intravedere la nascita, o meglio, l’evoluzione dei linguaggi, e ovviamente questo ci ha stimolato a dare, per questa nostra prima Biennale, per questa nostra apertura di porte su un quadriennio, il passo di entrata alle registe donne”. Qui il programma completo della quarantacinquesima edizione della Biennale Teatro.

Estate Teatrale Veronese

Dal 16 giugno al 16 settembre a Verona

È un appuntamento molto caro a chi ama i grandi classici – spesso anche rivisitati – e il teatro all’aperto. Per il Festival Shakespeariano, dopo il ‘Riccardo II‘ diretto da Peter Stein, fino a sabato 29 luglio è in scena ‘Sogno di una notte di mezza estate‘ per la regia di Massimiliano Bruno, che torna al palcoscenico dopo diversi anni, e che vede nei ruoli dei protagonisti Violante Placido, Giorgio Pasotti, Paolo Ruffini e Stefano Fresi. Vi segnaliamo che dall’8 al 12 agosto arriva in prima assoluta al Teatro Romano l’ultima creazione della compagnia Stomp, abilissima nel calamitare l’attenzione con le sue acrobazie. Da non dimenticare lo spettacolo itinerante ‘Romeo&Giulietta diretto da Paolo Valerio con partenza dal cortile di Giulietta (è previsto anche in inglese). Qui il programma completo della sessantonovesima edizione Estate Teatrale Veronese.

Festival Segreti d’Autore

Dal 30 luglio al 14 agosto nel Cilento

Sessa Cilento, Serramezzana, Omignano, Stella Cilento e Perito sono le tappe di una manifestazione che vuole rendere le bellezze paesaggistiche co-protagoniste di un’indagine sull’ambiente, sulla legalità, sulle scienze e sulle arti. Ideato da Ruggero Cappuccio (che ha curato il Napoli Teatro Festival) e sotto la direzione artistica di Nadia Baldi, Segreti d’Autore è un’occasione per assistere sia a rappresentazioni in luoghi suggestivi che ad incontri con gli artisti. Il 30 luglio a Serramezzana, ad esempio, la Baldi dialogherà con Alessandro Preziosi; mentre il 2 agosto, a Valle/Sessa Cilento si svolgerà la consegna del Premio Segreti d’Autore 2017 a Silvio Orlando. L’ingresso agli spettacoli, ai percorsi naturalistici e ai seminari è gratuito. Qui il programma dell’ottava edizione del Festival Segreti d’Autore.

Festival Teatrale di Borgio Verezzi

Dall’8 luglio al 24 agosto a Borgio Verezzi

Questa kermesse è un fiore all’occhiello per l’estate ligure e una vera e propria istituzione nel panorama teatrale e dei festival estivi (è stato creato nel 1967). Molti spettacoli che vengono presentati in questa cornice in prima nazionale, spesso vengono scelti in cartellone nelle nostre città. Tanti gli artisti da Lorella Cuccarini a Giampiero Ingrassia, da Emanuela Grimalda a Emanuele Salce e Gianluca Ramazzotti – solo per citarne alcuni. Nella settimana di Ferragosto è previsto anche un evento speciale all’interno delle grotte. Qui il programma completo della cinquantunesima edizione del Festival Teatrale di Borgio Verezzi.

Festival Troia Teatro – Tuttun’altra Troia 

Dal 2 al 6 agosto a Troia

In soli cinque giorni gli appassionati di teatro potranno fare una vera e propria full immersion visto che sono previste ben 82 ore di spettacolo, grazie alla presenza di 89 artisti coinvolti che daranno vita a 88 spettacoli. Ad aprire le danze toccherà a Licia Lanera con ‘The Black’s Tales Tour‘. “Arriva un tempo in cui le fiabe che conosci da sempre sono una scusa per dire di te. E dici ciò che mai, altrimenti, avresti avuto il coraggio di dire”, ha dichiarato l’artista di Fibre Parallele (gruppo nato a Bari) parlando dello spettacolo. Il calendario prevede anche spazio per l’arte di strada, incontri con gli artisti e laboratori come la residenza creativa con Roberto Corradino rivolta a professionisti e non. Al centro di quest’anno ci sono i riti, da quelli di passaggio a quelli di guerra, dagli individuali ai collettivi. Qui il programma completo della dodicesima edizione del Festival Troia Teatro.

Quartieri dell’Arte – Ricostruzioni di una città

Dal 6 settembre al 5 novembre in provincia di Viterbo e a Roma

Viterbo, Vitorchiano, Tuscania, Bagnoregio e Roma sono le città coinvolte per inaugurare questo nuovo ciclo tematico che proseguirà fino al 2020, “una scelta che associa le pratiche drammaturgiche e artistiche innovative alla riscoperta di tratti del territorio colpiti da damnatio memoriae”, hanno dichiarato il direttore artistico Gian Maria Cervo e Gianni Dessì, Presidente dell’Accademia Nazionale di San Luca, con cui quest’anno Qda inaugura una nuova collaborazione “transdisciplinare”. L’Accademia affiancherà Quartieri dell’arte disegnando all’interno della sua programmazione un itinerario in cui le opere e i luoghi dell’arte saranno animati dall’intervento di storici e artisti contemporanei” (dalla nota ufficiale). Trenta titoli in più di quindici location. Toccherà a Concita De Gregorio inaugurare mercoledì 6 settembre a Tuscania con la prima assoluta dello spettacolo ‘Mi sa che fuori è primavera‘ per la regia di Barberio Corsetti. “Ricostruzione di una città sarà anche l’occasione per proporre attraverso progetti teatrali, riflessioni e pratiche estetiche e politiche dai tratti marcatamente innovativi, con partner provenienti dall’Italia, dall’Europa e dal mondo”.

Radicondoli Festival – Un altro mondo è possibile

Dal 28 luglio al 3 agosto a Radicondoli

Quando si apre il sito ufficiale della manifestazione si trova questa frase di Eduardo: “Lo sforzo disperato che compie l’uomo nel tentativo di dare alla vita un qualsiasi significato è teatro”. Queste parole sono state scelte, a nostro parere, come motto e al contempo summa di ciò che è il teatro soprattutto per come lo vede l’Associazione Culturale Radicondoli Arte che organizza la kermesse. Nel fitto programma sono previste anche delle anteprime come ‘Rosmersholm‘ di Ibsen nella riduzione di Castri con Federica Fracassi e Luca Micheletti (29 luglio) e dei progetti speciali pensati ad hoc tra cui ‘Bartali: prima tappa‘ di Francesco Dendi, diretto da Lisa Capaccioli (30 luglio) o ancora ‘Trekking nel bosco con i personaggi di Carlo Cassola‘ (31 luglio), di cui ricorre il centenario dalla nascita. “È un po’ il nume tutelare della terra dolce e aspra delle colline metallifere, fra Volterra, Cecina e Grosseto, ed è lì a pochi chilometri da Radicondoli che ha ambientato quasi tutti i suoi romanzi, unendo mirabilmente il paesaggio degli uomini al paesaggio della natura, in quella parte della Toscana che ancora oggi è la più integra e misteriosa, con una grande energia nascosta nelle viscere” (dalla nota ufficiale). Qui il programma completo della ventunesima Radicondoli Festival.

Romaeuropa Festival

Dal 20 settembre al 2 dicembre a Roma

Nella capitale si svolge questo festival dalla vocazione internazionale in cui è l’interdisciplinarietà a far da padrona, passando dalla danza alla performance, senza dimenticare il teatro di parola. Tanti gli artisti internazionali (come Jan Fabre, Julien Gosselin) e quelli italiani (tra cui Ascanio Celestini, CollettivO CineticO, Roberto Herlitzka, Pippo Delbono). Romaeuropa Festival funge un po’ da preludio prima che le nuove stagioni teatrali partano, dato che prende il via il 20 settembre e pochissimi teatri hanno ricominciato la propria attività. In più propone ciò che raramente si vedrebbe tradizionalmente in una stagione classica. Qui il programma completo della trentaduesima edizione di Romaeuropa Festival.

Terreni creativi – Seminare dubbi

Dal 5 al 7 agosto ad Albenga

Ideato da Kronoteatro e diretto da Maurizio Sguotti il festival quest’anno si propone di “seminare dubbi” (questo il titolo per l’edizione 2017) senza dimenticare mai la propria natura: far ‘sposare’ il teatro, la danza e la musica contemporanei con il territorio, dando vita a una ritrovata convivialità. Importanti sono certo gli spettacoli, ma anche gli appuntamenti enogastronomici che vogliono valorizzare i prodotti locali. “Piantare, di nuovo, come ormai stagionalmente si fa da otto anni, il seme dell’alternativa, del possibile e dell’imprevisto, nel tentativo di far germogliare nel cuore nella testa delle persone nuovi stimoli e nuovi orizzonti”, questa la loro ‘mission’. Qui il programma dell’ottava edizione di Terreni creativi.

Ti racconto a Capo – Tutto su mia madre

Dal 31 luglio al 9 agosto in Salento

Si tratta di un progetto che ancora una volta vuole rendere partecipe il territorio, coinvolgendo in particolare i comuni di Corsano, Tiggiano e Tricase. La Puglia è sempre più meta di vacanze per cui siete avvisati, se capitate da quelle parti, potrete imbattervi in diciotto artisti provenienti da tutta Europa che rifletteranno sulla figura della madre. “Tutto nasce da un’ispirazione di Alda Merini: «Le madri non cercano il paradiso, il paradiso io l’ho conosciuto il giorno che ti ho concepito…». In un connubio tra artisti e comunità, prenderemo coscienza della nostra progenitrice per eccellenza e del rapporto ancestrale che lega il Sud alla figura materna. In un connubio tra terra e territorio, si partirà dalla ‘Madre’ per scoprire e riscoprire la terra del Capo di Leuca” (dalla scheda). A guidare la residenza teatrale Ippolito Chiarello, che ne è anche direttore artistico. Qui il programma completo di Ti racconto a Capo.

Todi Festival

Dal 26 agosto al 3 settembre 2017 a Todi

All’interno di un festival longevo qual è quello di Todi, ideato e fondato nel 1987 da Silvano Spada e che abbraccia più arti, da quest’estate troverete anche Todi Off, “una riflessione sul teatro contemporaneo immaginata per creare un effervescente cortocircuito fra il pubblico del Todi Festival e singolari proposte di nuovo teatro italiano, nonché ospitando alcuni significativi maestri. Quest’iniziativa è curata da Teatro di Sacco, diretto da Roberto Biselli, in collaborazione con Stefania Minciullo e con il supporto organizzativo di Bianca Maria Cola. L’intero progetto si avvarrà della consulenza e presenza di cinque critici teatrali provenienti di diverse parti d’Italia: Andrea Porcheddu, Sergio Lo Gatto, Alessandro Toppi, Francesca Romana Lino, Francesca Serrazanetti, che avranno la curatela di sette spettacoli, da loro selezionati e promossi” (dalla nota ufficiale). Qui il programma completo della prima edizione di Todi OFF.

Tramedautore

Dal 13 al 24 settembre a Milano

Il Festival Internazionale delle Drammaturgie è da quest’anno sotto la guida di Benedetto Sicca. Saranno proposte opere provenienti da Belgio, Francia, Italia, Olanda e Svezia, pronte a tematizzare la fragilità umana da varie prospettive. In più, al termine degli spettacoli, nel Chiostro Nina Vinchi di via Rovello si potrà assistere a performance di strada e concerti. Questa manifestazione si è rivelata col tempo molto interessante sia come vetrina per gli autori emergenti che per lo spettatore che vuole scoprire testi nuovi. Segnaliamo la presenza tra i vari artisti anche di un musicista e compositore come Cesare Picco ed è prevista una giornata di studi. Qui il programma completo della diciassettesima edizione di Tramedautore.

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!