Pubblicato in: Concerti

Festival Tango: Bacalov ripercorre i classici del genere

Marco Valerio 5 anni fa

luis-bacalovQuarto appuntamento con Festival Tango, la rassegna musicale facente parte di Un’estate con la musica 2014, la stagione estiva de laVerdi.

Domenica 10 agosto, alle ore 18, l’Auditorium di Milano di largo Mahler ospita Luis Bacalov al pianoforte in un’esibizione che si proporrà di regalare un grande affresco sul Tango

Bacalov, coordinatore artistico di Festival Tango, sarà impegnato in un recital al pianoforte, un excursus a tutto campo attraverso il “vizio” del tango, come lui stesso ama definire questa forma d’arte di irresistibile fascino e freschezza.

Il programma di questo quarto appuntamento con il Festival Tango ripercorre la storia di questa forma espressiva e musicale, inquadrata fra i due classici, Cervantes e Villoldo, che lo aprono e concludono.

Con la storia, i “modi” che ne hanno segnato l’evoluzione: dalla musica da ballo popolare alle variazioni colte di Albeniz alla geniale innovazione di Astor Piazzolla, il Maestro ammirato con il quale Bacalov continua da più di trent’anni a confrontarsi con il suo inconfondibile tocco interpretativo e creativo.

Bacalov stesso è presente con due composizioni, entrambe di carattere particolare, in quanto le “forme” del tango sono applicate a due grandi forme della musica classica.

In 3 Tanghitudes, composte nel 2000, sono i Preludi per pianoforte, in vista di una raccolta caratterizzata da sonorità nostalgiche dell’Argentina e progettata come sviluppo del Triplo Concerto per soprano, bandoneón, pianoforte e orchestra che ha aperto Festival Tango lo scorso 27 luglio.

Ricercare Baires 2, scritta per il disco Tango and around, prosegue la rielaborazione creativa ispirata ai “Ricercari” del barocco italiano, alla ricerca appunto di un centro, di un tema evocativo basato sull’improvvisazione. Si tratta dello “spirito” di Buenos Aires, colto nella sua dimensione notturna e malinconica.

Questo il programma completo della serata:

Ignacio Cervantes  – 3 Danzas Cubanas (El velorio, La glorieta, Adiós a Cuba)
Vicente Greco – Rodriguez Peña
Isaac Albéniz – Tango
Juan Josè Castro – Tangos (Evocaciòn, Compadròn, Lloròn, Milonguero, Nostalgico)
Carlos Gardel – El dia que me quieras
Francisco Canaro – Madreselva
Luis Bacalov – 3 Tanghitudes, Ricercare Baires 2
Astor Piazzolla – Invierno Porteño
Angel Villoldo – El Choclo

BIGLIETTI

9/12,50/15 euro

ABBONAMENTO

Abbonamento libero a 6 concerti. Intero: 114 euro – Ridotto: 76,50 euro (Soci, Abbonati, Over 60, Under30, Cral e Gruppi organizzati)

INFO E PRENOTAZIONI

Auditorium di Milano Fondazione Cariplo. Orari apertura: martedì – domenica ore 14.30 – 19.00. Telefono 02.83389401/2/3

Etichette: