Pubblicato in: Libri

Leggere per conoscere il mondo: il festival della letteratura migrante a Sesto San Giovanni

festival letteratura migrante
credits Fuori Luogo

La letteratura è anche un viaggio di scoperta verso luoghi e storie diverse dalle nostre, ma che spesso convivono con la nostra quotidianità. Un viaggio di conoscenza si può fare sfogliando un libro scritto da chi parla un’altra lingua ma anche lasciandosi accompagnare da chi, arrivato da altre sponde, oggi vive insieme a noi.

È questo lo spirito che anima un nuovo appuntamento del ricco calendario di eventi letterari a Milano e dintorni. Si chiama Fuori Luogo: racconti e incontri di letteratura migrante, ed è il festival che debutta nei prossimi giorni a Sesto San Giovanni.

Due le date, il 2 e 4 giugno, in collaborazione con Arci Milano. In un mix tra letteratura, musica, laboratori, undici scrittori, provenienti da differenti Paesi, che scrivono in una lingua diversa da quella di origine, presenteranno i loro libri: Yvan Sagnet il 2 giugno al Carroponte, Abdel Malek Smari, Tahar Lamri, Anila Hanxari, Youssef Hussein Marzouk, Sabatino Annecchiarico, Alì Ehsani, Alexian Santino Spinelli, Urmila Chakraborty, Chaimaa Fatihi e Pap Khouma il 4 giugno tra le vie della città.

Il festival sarà anche l’occasione per partecipare a un tour migrante: il 4 giugno due passeggiate partiranno alla scoperta di luoghi storici e multiculturali di Sesto San Giovanni, vista con gli occhi delle comunità migranti che la abitano (per partecipare occorre prenotarsi: fuoriluogo@sestosg.net). Speciali guide saranno ragazzi e ragazze sestesi di prima e seconda generazione che accompagneranno i turisti per la città.

Per ulteriori informazioni e il dettaglio del programma è possibile consultare la pagina Facebook del festival.

Offerta Libraccio 2018