Pubblicato in: Bambini

Festa del Gioco di Carpi: due giorni per giocare imparando e imparare giocando

festa_del_gioco-carpi
Foto: Graphistock




Il gioco è importante e a Carpi (Modena) prendono la cosa molto sul serio, tanto da inaugurare sabato 30 settembre e fino al 1 ottobre la seconda edizione della Festa del Gioco, un grande evento in piazza dove i bambini dai due anni in su e adulti saranno coinvolti in laboratori, dimostrazioni e installazioni per “giocare imparando e imparare giocando”.

Titolo di quest’anno “Macchinisti di Miraggi“: la Festa del Gioco 2017 sarà infatti dedicata al tema dell’inventare. Così come gli scienziati giocano facendo esperimenti e immaginando nuove interpretazioni del mondo, così i bambini inventano attraverso il gioco il rapporto tra loro e l’ambiente esterno. Durante la manifestazione verranno analizzati molti aspetti del mondo quotidiano attraverso le lenti della matematica, della chimica, della fisica, della biologia, della meccanica e della robotica, sempre però con un’attenzione particolare al giocare e all’imparare divertendosi.

«È più che mai urgente giocare e giocare con la scienza», afferma Andrea Vico, giornalista scientifico e consulente della manifestazione. «Per un mondo migliore dobbiamo stimolare i ragazzi al pensiero libero e critico su scienza, tecnologia e ambiente».

Allestita in Piazza Martiri, il Cortile d’Onore e nelle vie del centro di Carpi, l’iniziativa prevede cinque diverse aree tematiche:

Make the Future, dove il pubblico troverà laboratori di chimica, fisica e robotica curati dalla Fondazione Golinelli, la Palestra Allenamente di Carlo Carzan e Sonia Scalco, le postazioni Lego di Bricks4Kidz dove si potranno costruire architetture e congegni meccanico-motorizzati, gli esperimenti sul mondo della scienza a cura di Tecnoscienza e tanti laboratori della Scuola dei Ragazzi Inventori

Play the Present, dedicata ai più piccoli che potranno divertirsi con il gioco urbano di movimento Snug, col Bakoba, morbidi moduli incastrabili con cui scatenare la fantasia e i Calafant, architetture e navi pirata in cartone e la tradizionale Isola dei Lego con decine di kit Lego tradizionali

Architetture poetiche, tre grandi installazioni all’insegna della fantasia e dell’invenzione. La prima si chiama Pescatori di sogni e rappresenta un’enorme onda di pesci coloratissimi; c’è poi Atlantide, un labirinto di mattoncini Lego giganti di 280 metri quadrati che occuperà Piazza Martiri; infine, Mirabilia Animalia, un’installazione sognante di animali fantastici al centro del Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio.

La scuola dei ragazzi inventori, sette scuole di Carpi allestiranno laboratori tecnico-scientifici per i più piccoli e per i più grandi in Piazza Martiri e nel Cortile d’Onore, nei quali si potranno toccare con mano alcuni fenomeni fisici, chimici e meccanici che governano la nostra quotidianità.

x_la scuola, sezione dedicata esclusivamente a studenti e docenti con laboratori e conferenze.

Ideata e organizzata dal Castello dei Ragazzi di Carpi, la Festa del Gioco avrà come ospiti la Fondazione Golinelli di Bologna, Andrea Vico, lo scrittore per ragazzi Davide Morosinotto, il ludologo Carlo Carzan, l’Associazione Tecnoscienza di Bologna e la società Bricks4Kidz, specializzata nell’apprendimento STEAM, che unisce pensiero logico-scientifico e pensiero artistico-creativo.

Orari:  sabato 30 settembre, dalle 17 alle 20, domenica 1 ottobre, dalle 10 alle 20. Ingresso gratuito

Scarica il programma completo della Festa del Gioco 2017 di Carpi

Come arrivare alla Festa del Gioco di Carpi

Il percorso per arrivare a Carpi da Milano in macchina è all’incirca di due ore. Dopo aver preso la A51 tangenziale Est, imboccare l’A1 fino all’uscita Carpi E45/A22 verso Verona/Brennero/Campogalliano. Da qui proseguire lungo la SP468R fino al centro città.

Cosa vedere a Carpi

Situato a circa venti chilometri a nord-ovest di Modena, Carpi affonda le sue radici nell’Alto Medioevo. Sede della signoria dei Pio nel XIV secolo, il borgo passò alla famiglia degli Este nel Cinquecento. Dopo essere diventata sede diocesana nel 1779, la città ha vissuto durante la seconda guerra mondiale una delle pagine più tristi della storia. Nella frazione di Fossoli fu infatti istituito un campo di transito, dal quale numerosi detenuti furono deportati verso i campi di sterminio e che ora è utilizzato come memoriale e come museo.

Protagonista durante la Festa del Gioco, Piazza dei Martiri è uno dei principali luoghi di interesse di Carpi. Con i suoi oltre sedicimila metri quadrati di superficie, la rinascimentale piazza dei Martiri è una delle più grandi piazze d’Italia. Qui sorgono a ovest il quattrocentesco Portico Lungo, composto da 52 arcate, e di fronte la facciata del Palazzo dei Pio, comunemente detto Castello.  Composto da un insieme di edifici di stile medievale (la Torre del Passerino del 1320), rinascimentale (la cilindrica Uccelliera e il Torrione degli Spagnoli) e seicentesca (la Torre dell’Orologio del 1625). All’interno si trova la cappella, con affreschi di Bernardino Loschi e Vincenzo Catena.

Piazza dei Martiri  è chiusa a nord dalla Cattedrale dell’Assunta, iniziata nel 1515 sul modello bramantesco e raffaellesco della basilica di San Pietro in Vaticano, mentre a sud, prima dell’imbocco sull’antica Strada Maestra, si trova il Portico del Grano, terminante in piazza Garibaldi, e Palazzo Scacchetti, sede del Municipio.

A circa sei chilometri da Carpi, è visitabile l’ex campo di Fossoli. Costruito per imprigionare i militari nemici, nel 1943 viene trasformato dalla Repubblica Sociale Italiana in campo di concentramento per ebrei e poi in un campo poliziesco e di transito verso i lager nazisti di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen, Dachau, Buchenwald, Flossenburg e Ravensbrück. Da qui partì anche Primo Levi, che ricorda la sua esperienza nelle prime pagine di “Se questo e un uomo” e nella poesia “Tramonto a Fossoli”. Il Campo di Fossoli è visitabile tutto l’anno previo appuntamento con la Fondazione Fossoli e senza appuntamento nei giorni di domenica e festivi (10-12,30 e 14,30-18,30).

Etichette:

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!