Pubblicato in: News

Feltrinelli per Porta Volta: il progetto entra nel vivo

AvatarMarco Valerio 6 anni fa
Foto: Filippo Romano

A circa due anni dall’inizio dei lavori di riqualificazione dell’area di Porta Volta, nel pieno centro della città di Milano, è stata posata ieri, giovedì 6 novembre, la prima pietra del progetto Feltrinelli per Porta Volta firmato Herzog & de Meuron e destinato a lasciare un segno architettonico e culturale rilevante nel cuore vivo del capoluogo lombardo.

L’importante intervento di riqualificazione urbana interessa il terreno compreso tra viale Pasubio e viale Crispi di proprietà della famiglia Feltrinelli da fine ’800, e permetterà di valorizzare l’intera area di Porta Volta a favore della città e dei suoi abitanti. Il progetto nel suo complesso restituirà infatti ai milanesi un’importante realizzazione in grado di rafforzare un legame sostenibile col territorio in termini di fruibilità e mobilità, con un polmone verde percorso da boulevard e piste ciclabili, intesi come estensione e prolungamento dei viali esistenti. Oltre alla nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, i nuovi edifici ospiteranno a livello stradale caffetterie, ristoranti e negozi, delineando nuovi spazi pienamente fruibili e da vivere.

La struttura architettonica dal design elegante e moderno, aperto alla città, che sorgerà lungo viale Pasubio sarà lunga 188 metri e alta 32 metri. 1.224 finestre genereranno una superficie verticale trasparente di oltre 10.000 mq. Il parco, che correrà lungo l’intera estensione dell’edificio, avrà una superficie di 15.000 mq e prevederà 36 alberature ad alto fusto e 1 km di pista ciclopedonale. Il completamento dei lavori, a cura dell’impresa di costruzioni CMB Società Cooperativa – composta da 1.500 soci e oltre 800 dipendenti – è previsto per l’estate 2016.

In questo video è possibile vedere come sarà l’area di Porta Volta una volta che il progetto Feltrinelli per Porta Volta sarà terminato:

Feltrinelli per Porta Volta – il Video from Feltrinelli per Portavolta on Vimeo.

La realizzazione dell’opera architettonica sarà accompagnata da una serie di iniziative di comunicazione rivolte a svelarne l’unicità e prefigurarne la centralità nel futuro assetto urbanistico e culturale della città di Milano. Tutte le azioni promosse saranno manifestazione di una linea di continuità civile, sociale e culturale tra la storia della presenza della famiglia Feltrinelli a Milano, il patrimonio della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e la nuova realizzazione a Porta Volta.

Etichette: