Pubblicato in: Mostre News

Due nuovi abbonamenti per i musei civici milanesi

Marco Valerio 5 anni fa
museo del novecento

museo-novecentoA partire dal 14 luglio entreranno in vigore due nuove forme di abbonamento per l’ingresso alla rete dei musei civici milanesi: – un biglietto turistico, che al costo di 12 euro consente l’ingresso a tutti i musei civici per tre giorni a partire da quello di emissione, dedicato principalmente ai turisti che, soprattutto durante il semestre di Expo, visiteranno le collezioni; – una card annuale, che al costo di 35 euro permette l’ingresso libero per un anno, calcolato a partire dalla data di emissione.

Entrambe le card sono acquistabili presso le biglietterie e on line, senza costi di prevendita.

La card annuale, in particolare, assicura sconti alle mostre nelle sedi espositive del Comune (Palazzo Reale, Palazzo della Ragione, PAC, ecc.) e per le visite guidate, le audio guide e i gadgets. Inoltre, garantisce l’ingresso al Planetario a prezzo ridotto. La card annuale potrà essere sia fisica, in formato tessera plastificata, sia dematerializzata su smartphone e tablet.

L’introduzione di queste due nuove forme di abbonamento si affianca all’adeguamento delle tariffe per l’accesso alla intera rete dei civici musei (Museo Archeologico, Castello Sforzesco, Museo del Novecento, Museo del Risorgimento, Museo di Storia Naturale, Acquario, GAM Galleria d’Arte Moderna, Museo di Palazzo Morando, Planetario): dal 14 luglio, infatti il biglietto sarà per tutti 5 euro (intero) e 3 euro (ridotto). I tre musei fino ad oggi gratuiti (Acquario, GAM Galleria d’Arte Moderna e Museo di Palazzo Morando) saranno dotati anch’essi di biglietteria. Resteranno gratuite le due case museo, lo Studio Museo Francesco Messina e Casa Museo Boschi-Di Stefano, nonché la Cripta di San Giovanni in Conca.

L’attenzione ai giovani, agli studenti e agli anziani, nonché la garanzia di alcune finestre di gratuità per gli ingressi ai musei civici, sono garantite dall’attuale sistema di tariffazione, che prevede:  gratuità per gli under 18, insegnanti, accompagnatori di scolaresche, portatori di handicap, studiosi e giornalisti; – tariffa ridotta (3 euro) per tutti gli studenti (anche universitari e delle accademie) e per gli over 65; – ingresso libero ogni giorno durante l’ultima ora di apertura e tutti i martedì pomeriggio a partire dalle ore 14.

Infine, le biglietterie di tutti i musei civici saranno dotate di POS, cioè di un terminale per l’acquisto elettronico con bancomat o carta di credito dei biglietti e dei servizi offerti.

Etichette: