Pubblicato in: Festival

Contaminafro: “Non è un festival di musica, ma dove si incrociano diverse possibilità”

Irma CiccarelliIrma Ciccarelli 2 giorni fa
Contaminafro 2019
Foto di Adam Hart

Un nuovo appuntamento con Contaminafro a Milano dal 18 al 29 giugno 2019.

La sede del Festival delle culture contemporanee di Africa, Europa e Asia, tra le novità di questa sesta edizione c’è la partecipazione della Cina, sarà ospitato da La Fabbrica del Vapore, in via Giulio Cesare Procaccini 4.

Un programma ricco non solo di musica perché “Contaminafro non è un festival di musica, ma dove si incrociano diverse possibilità”, come h più volte ribadito il direttore artistico Lazar Ohandja, Presidente Arci Mo’ O Me Ndama, ma di danza, mostre, fotografia e docufilm, masterclass e teatro.

La rassegna sarà l’occasione di incontri tra le diverse culture e il palco, “piattaforma del futuro”, l’opportunità degli artisti dei tre continenti di presentare, o ripresentare, al pubblico la propria cultura e arte.

Ed è proprio l’evoluzione il filo conduttore di questa edizione e lo spirito del festival è quello di dare l’opportunità alle seconde generazioni di esprimere il loro talento e l’incontri con grandi artisti internazionali, l’incontro tra presente e futuro.

Qualche nome? Il bassista e cantante camerunese Richard Bona che darà il via al festival il 18 giugno, l’orchestra composta da 16 elementi della Notte Della Taranta, il noto percussionista indiano Trilok Gurtu e The Cage.

Festival e culture che si mescolano come per il 21 giugno, in occasione della Festa della Musica, Contaminafro ospita una giornata interamente dedicata alla Comunità Cinese di Milano con il Mandorla Summer Carnival.

La Long Morning Music Group, associazione fondata da Sean White, presenterà alcuni artisti rock originari della loro terra natia e non solo: Octopus, Yampapaya, 7grani e Walking Ears.

E per sottolineare l’importanza dei giovani talenti, ci sarà una “2vs2 B.KIDZ BATTLE” che prevede sfide e selezioni di break dance e mixstyle con live drums band; per iscrivervi alla battle è necessario inviare un’email entro il 20 maggio.

Inoltre, per i giovani artisti dai 15 ai 35 anni che vorrebbero esibirsi durante Contaminafro, potrete candidarvi inviando un’email entro il 12 maggio, allegando un video della propria performance di danza, teatro, musica o qualsiasi forma espressiva.

I biglietti per assistere agli spettacoli sono disponibili direttamente sul sito ufficiale del Festival.

Contaminafro 2019: il programma

Fino al 29 giugno sarà possibile visitare mostre di arte contemporanea che coinvolgono artisti di culture diverse, installazioni, workshop, incontri, presentazioni di libri, laboratori di danza, musica e arte per bambini.

Oltre a momenti di intrattenimento e agli incontri culturali, gli spettatori del Festival potranno degustare cibo locale e etnico nelle apposite aree dedicate allo street food.

18 giugno

  • Ore 17:30/18:30 – Workshop Richard Bona
  • Ore 20:30/21- Pier Bernardi e Daniel Assohoun
  • Ore 21/21:30- Introduzione alla sesta edizione di Contaminafro a cura di Enzo Gentile
  • Ore 21:30/23:30- Richard Bona’s De La Frontera
  • giugno
  • Ore 20/20:30- Russo Amorale – Infinitum Trio
  • Ore 20:30/ 21:30- Franco Mussida e Enzo Gentile presentano “Il Pianeta della Musica”
  • Ore 21:30/23:30- The Cage Plays Genesis

20 giugno

  • Ore 20/21- Noah Ngbele Timothée – Integration dance
  • Ore 21/ 21:30- Paolo Bonfanti
  • Ore 21:30/ 23:30- Vieux Farka Touré

21 giugno

  • Mandorla Summer Carnival

22 giugno

  • Ore 20/23:30- La Notte della Taranta

23 giugno

  • Durante la giornata: “2vs2 B.KIDZ BATTLE”
  • Ore 20:30/22:30- Sidiki Camara Roger Ludvigsen Trilok Gurtu Fulvio Maras

Musica a Milano

Volete essere aggiornati sui live e conoscere qualcosa in più sui vostri artisti preferiti? Tutto nelle nostre guide ai concerti a Milano e le interviste

Etichette: