Pubblicato in: Cinema News

Il cinema negli USA non riparte: tutti i film rimandati e cancellati, da “Mulan” a “Top Gun”

Beatrice CurtiBeatrice Curti 1 settimana fa
cinema-poltrone

Se in Italia i cinema sono tornati attivi già dal 15 giugno e sono partite le prime visioni nostrane, negli USA il Covid-19 fa ancora paura e Hollywood sospende o rinvia le uscite al cinema dei grandi blockbuster, che di conseguenza non arriveranno nemmeno da noi.

Se alcune case di produzione hanno scelto la via del film in streaming, altre hanno cercato di resistere almeno per i prodotti di punta, con rinvii e cancellazioni che durano da mesi. Per alcune prime visioni sono state annunciate delle nuove date di uscita, altri restano nel limbo del “a data da destinarsi”, scopriamo quali.

Top Gun, Onward e Avatar 2: tutti i film rinviati

Disney è forse la major più colpita dal disastro cinematografico in atto: per il 2020 erano previste diverse uscite per la casa di Topolino, dal live action di Mulan fino al nuovo classico animato Onward.  Se per quest’ultimo, almeno negli Stati Uniti, è stata già decisa da tempo la release direttamente in streaming, per Mulan la situazione è più complicata. Previsto per il 21 agosto, adesso la data di uscita è sospesa senza alcuna indicazione.

Anche Tenet, l’attesissimo nuovo film di Christopher Nolan è stato già rimandato tre volte: dal 17 al 31 luglio e infine il 12 agosto. Anche questo caduto nel calderone dei “a data da destinarsi”, in buona compagnia con altri blockbuster che sembravano pronti a raccogliere milioni di dollari di incassi. Dal seguito di Avatar, secondo capitolo di una serie dedicata al mondo del pianeta Pandora alla nuova trilogia di Star Wars, rinviata a cascata (prima uscita nel 2023). Stesso destino condiviso anche da The French Dispatch, l’inno al giornalismo firmato Wes Anderson, che doveva essere presentato al Festival di Cannes previsto per maggio e cancellato a causa del Covid.

Top Gun: Maverick, remake del cult anni Ottanta, è slittato al 2 luglio 2021, spostando di sei mesi la data di uscita, fissata per il 23 dicembre 2020. Data rinviata anche per l’horror di John Krasinski (che in molti conoscono come il Jim della serie The Office), A Quiet Place 2, spostato dal 6 settembre 2020 al 23 aprile 2021.

Restano al loro posto i protagonisti del Marvel Cinematic Universe: il film dedicato alla Black Widow di Scarlett Johansson resiste il 6 novembre, mentre Gli Eterni, nuovi personaggi del MCU verranno presentati il 12 febbraio 2021 come da calendario.

Oscar 2021 rinviati ad aprile. Spostata anche la finestra di eleggibilità

Anche gli Accademy Awards, la più prestigiosa premiazione dell’universo cinematografico, subisce le conseguenze del Coronavirus. La cerimonia, fissata per il 28 febbraio 2021, è stata rimandata al 25 aprile per questioni di sicurezza, sperando non subisca limitazioni dovute all’emergenza, come è accaduto ai “nostri” Oscar, i David di Donatello, consegnati virtualmente ai vincitori.

Rinviata anche la finestra di eleggibilità, cioè il periodo di uscita dei film candidabili agli Oscar. Per l’edizione 2021 potranno essere considerati per la statuetta i film usciti tra il 31 dicembre 2020 al 28 febbraio 2021. Con la speranza che tutti quei “a data da destinarsi” si trasformino in “in uscita il…”