Pubblicato in: Mostre

Charlie Hebdo: 200 artisti omaggiano le vittime di Parigi al Museo del Fumetto

Il 7 febbraio sarà passato un mese esatto dalla strage di Charlie Hebdo, l’attentato di Parigi ad opera di un nucleo di terroristi islamici, che ha scosso il cuore dell’Europa.

Proprio il 7 febbraio il Museo del Fumetto di Milano aprirà al pubblico una mostra-omaggio ad ingresso gratuito dedicata alle vittime della strage di Parigi, dal titolo “Siamo tutti Charlie!“, che riprende il celebre “Je suis Charlie” divenuto la frase simbolo della rivendicazione della libertà d’espressione e della lotta al fondamentalismo.

La mostra gratuita verrà inaugurata sabato 7 febbraio alle ore 16.00, con un incontro dedicato alla satira e alla libertà d’espressione. 

In esposizione i disegni realizzati da 150 fumettisti e vignettisti italiani e 70 autori stranieri, che riflettono sulle ipocrisie, i moralismi, gli opportunismi della contemporaneità, divisa tra fondamentalismi religiosi, ideologie settarie o beceri patriottismi. Tra le opere in mostra anche disegni di Silver, Bruno Bozzetto, Leo Ortolani, Don Alemanno, Adriano Carnevali, Giacomo Bevilacqua, Sio, Fabio Celoni e Silvia Ziche.

Una sezione della mostra sarà inoltre dedicata all’opera e alla figura degli autori uccisi a Parigi, i vignettisti Georges Wolinski, Charb, Cabu, Tignous e Philippe Honoré, e alla storia della rivista, a partire dal 1960 quando fu fondata Hara-Kiri, diventata poi Hara-Kiri Hebdo e infine Charlie Hebdo.

 

La mostra è organizzata con il patrocinio del Consiglio di Zona 4 del Comune di Milano.

Ingresso libero. Orario mostra: da martedì a venerdì, ore 15.00-19.00; sabato e domenica, ore 15.00-20.00

Per ulteriori informazioni: 02/49524744-45

www.museowow.it

 

Wow Spazio Fumetto

Viale Campania 12

Etichette:

Forse sei interessato a: