Pubblicato in: Viaggi

Degustazioni tra vino e musica al Casato Prime Donne di Montalcino

Foto: Casato Prime Donne

Unire musica e vino, è l’esperimento del Casato Prime Donne di Montalcino, cantina italiana con un organico interamente al femminile in provincia di Siena.

Dal 13 settembre  Prime Donne ospiterà l’opera enomusicale di Igor Vazzaz, cantautore e critico teatrale, oltre che esperto sommelier. «L’idea di affiancare, accompagnare, abbinare, termine caro alla sommelierie, il prezioso nettare con la pratica del suono, della melodia, dell’armonia e del ritmo non è nuovo ai nostri giorni, tutt’altro – spiega Vazzaz –. La precedenza va al vino, alla sua percezione come elemento portante, per poi valutare ogni possibilità d’accostamento etnico, emotivo, metaforico, tenendo conto che, alla fine, si tratterà, sempre e comunque, di un Gioco, ossia, si badi bene, di una delle cose più importanti cui l’uomo possa dedicarsi; e non è un caso che, in varie lingue, giocare sia sinonimo di suonare (talvolta pure di recitare)».

Dopo cinque mesi di degustazioni, test e confronti è nato questo viaggio tra suono e gusto, che verrà inaugurato a settembre, in occasione del Premio Casato Prime Donne 2015, e che rimarrà poi a disposizione dei visitatori della cantina di Montalcino, guidata da Donatella Cinelli Colombini.

Durante l’assaggio d’apertura, a base di Chianti Superiore del 2012, partiranno le note dell’ouverture tratta da L’Orfeo di Claudio Monteverdi (1607). Dall’ingresso in penombra si passa poi in esterno, alla Tinaia del vento, con vista sul panorama di vigneti. Qui Round Midnight di Thelonious Monk, Cootie Williams e Bernie Hanighen (1944), nella versione di Miles Davis, sottolineeranno il carattere del vino scelto per il secondo assaggio: il Rosso di Montalcino 2012.

Terzo assaggio nella bottaia con degustazione di Brunello di Montalcino 2010 accompagnata dalle note di Zoltàn Kodàly nella Sonata for solo cello opus 8, Adagio con grand’espressione (1915). Si cambia registro per l’ultima tappa dell’itinerario eno-musicale: nella sala da degustazione arredata con mobili ottocenteschi i partecipanti potranno degustare un Passito IGT Toscana 2013 da uve traminer: un vino avvolgente, ma dalla grande tenuta acida, che tradotto in musica ha visto eleggere come rappresentante Frank Zappa e i ritmi sincopati della sua Mother People (1968).

Per maggiori informazioni: casato@cinellicolombini.it

 

Località Casato 17

53024 Montalcino

Non perderti un evento a Milano!

Ricevi solo eventi utili grazie alla Newsletter curata da Andrea

Aggiungiti agli altri 16.000 della community!