Pubblicato in: News Sport

Basket: due maxischermi a Milano per le finali scudetto con l’Olimpia

Marco Valerio 4 anni fa

olimpia-milanoL‘Olimpia Milano è la squadra più titolata del basket italiano, ma lo scudetto manca addirittura dalla stagione 1995-96. Quest’anno il digiuno sembra pronto ad interrompersi, in quanto le scarpette rosse guidano la finale scudetto contro la Montepaschi Siena (campione d’Italia in carica) per 2 gare a 0.

Oggi va in scena a Siena il terzo atto della finale scudetto e, per l’occasione, a Milano sono stati allestiti due maxischermi che permetteranno agli appassionati e ai tifosi di basket di assistere alla gara. Appuntamento, dalle 20.30, alla Fabbrica del Vapore e sui Navigli, precisamente in Ripa di Porta Ticinese angolo viale Gorizia.

“Abbiamo chiesto agli organizzatori dei ‘villaggi mondiali’ di trasmettere questa sera le finali scudetto dell’Olimpia. – ha dichiarato Chiara Bisconti, assessore allo Sport del Comune di Milano – Milano aspetta questo titolo da 18 anni, è stata un’annata straordinaria per la pallacanestro in città. Il Forum di Assago ha più volte registrato il tutto esaurito, l’Olimpia ha sfiorato la qualificazione per la Final Four che proprio Milano, per la prima volta nella storia, ha ospitato. La febbre per il basket in città è altissima. Già durante la presentazione dei ‘villaggi mondiali’ avevo chiesto agli organizzatori di considerare la possibilità di mostrare anche le partite dell’Olimpia. Ora possiamo dire a tutti gli appassionati che stasera avranno ben due maxischermi per poter tifare insieme le ‘scarpette rosse’. Naturalmente stiamo pensando anche a gara 4 e daremo informazioni precise appena le avremo”.

Lo schermo sui Navigli è a cura di Navigli Mondiali, mentre alla Fabbrica del Vapore di via Procaccini 14 è in corso la rassegna (R)estate in Fabbrica con uno schermo di 50metri quadrati, due tribune e una spiaggia attrezzata di 600 metri quadrati.

Ricordiamo che la finale scudetto si gioca al meglio delle sette partite. L’Olimpia Milano (nella foto il playmaker Curtis Jerrells e sullo sfondo l’ala grande Kristjan Kangur) è in vantaggio 2-0 e necessita di ulteriori due vittorie per potere festeggiare il ventiseiesimo titolo della sua prestigiosa storia. Battere Siena sarebbe ulteriore motivo di soddisfazione per i biancorossi: i toscani hanno vinto gli ultimi sette titoli consecutivi, battendo l’Olimpia in finale in tre diverse circostanze (4-0 nel 2009 e 2010, 4-1 nel 2012).

Domani i tre ‘villaggi mondiali’, compreso quello di piazza Castello a cura di Radio 105, torneranno alla loro consueta programmazione trasmettendo, dalle 18, la partita Italia-Costarica, seconda sfida brasiliana per gli azzurri. Anche chi sarà a San Siro per assistere al concerto dei Pearl Jam potrà assistere al match che sarà trasmesso dai maxischermi del palco.

Etichette: