Pubblicato in: Teatro

Antonio e Cleopatra di Shakespeare al Teatro Carcano

Marco Valerio 4 anni fa

antonio-cleopatra

Tra le opere di William Shakespeare, Antonio e Cleopatra è probabilmente una delle più conosciute e al contempo una delle meno rappresentate.

Per mille ragioni (la sua lunghezza, il numero degli attori coinvolti, l’importanza degli allestimenti) Antonio e Cleopatra è un testo che molto raramente viene messo in scena, una vera e propria sfida che il regista napoletano Luca De Fusco ha deciso di accettare.

Co-produzione tra il Teatro Stabile di Napoli, la Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia e Arena del Sole – Nuova Scena – Teatro Stabile di Bologna, Antonio e Cleopatra arriva a Milano, calcando il palcoscenico del Teatro Carcano a partire dal 13 febbraio.

La versione dell’opera shakespeariana diretta da De Fusco si presenta come uno spettacolo asciutto ed essenziale, più snello e adatto alla sensibilità del pubblico moderno, tutto imperniato sulla valorizzazione della parola, nella nuova traduzione di Gianni Garrera, e sul rapporto con la musica del musicista israeliano Ran Bagno.

Gaia Aprea, attrice che ha avuto più volte l’occasione di lavorare con De Fusco, interpreta Cleopatra, mentre il ruolo di Marco Antonio è affidato a uno dei più apprezzati interpreti classici del panorama italiano come Luca Lazzareschi.

Rigoroso e di grande impatto l’impianto scenico, basato sui forti contrasti tra luce e ombra e sull’apporto delle proiezioni che vanno a compensare quel monumentalismo cui il regista ha deciso di rinunciare per rendere maggiormente fruibile un testo ugualmente affascinante e complesso.

Le repliche di Antonio e Cleopatra al Teatro Carcano termineranno domenica 23 febbraio.

Etichette: