MilanOltre 2017: programma date e informazioni sul festival
 

MilanOltre 2017: al Teatro Elfo Puccini il festival per chi ama la danza

Estasi - Enzo Cosimi

Estasi – Enzo Cosimi

 

Con l’arrivo dell’autunno Milano apre il sipario sulla danza contemporanea con MilanOltre, il festival che da 31 anni porta in scena grandi protagonisti e talenti emergenti italiani e internazionali.

La kermesse dedicata alla danza è in scena, come da tradizione, al Teatro Elfo Puccini dal 28 settembre al 29 ottobre. Spettacoli, masterclass e incontri confermano la vocazione di MilanOltre di esplorare la danza senza confini geografici e di genere.

Nelle 25 serate di spettacolo si alternano sul palco del Teatro Elfo Puccini 11 compagnie per un palinsesto che mescola linguaggi e poetiche.

Tutti gli spettacoli di MilanOltre 2017

In apertura, il 28 e 29 settembre, Anne Teresa De Keersmaeker propone Rosas danst Rosas, un capolavoro della danza contemporanea che, nel 1983, ha segnato la nascita ufficiale della compagnia e che coinvolge quattro interpreti dalla inesauribile e precisa gestualità.

Doppio appuntamento per Fabrizio Favale, il coreografo poeta che con la sua compagnia Le Supplici porta al Festival  Ossidiana, il 30 settembre e, in prima nazionale, The Rain Sequence, il 1 ottobre.

Dopo gli scrosci di applausi della scorsa edizione, torna Roberto Zappalà. L’1 ottobre con Romeo e Giulietta 1.1 – la sfocatura dei corpi, uno spettacolo che da ispirazioni shakespiriane inalza un inno d’amore verso la vita. Il 3 ottobre arriva sul palco della Sala Shakespeare I am beautiful, la coreografia ispirata alla scultura di Rodin e al primo verso de La Beauté di Baudelaire. Nove interpreti rendono omaggio alla bellezza dei corpi della danza, alla danza stessa e alla sua purezza.

Il 4 ottobre Ariella Vidach porta in scena HABITData, una ricerca sull’equilibrio tra passato e presente per mettere a nudo la relazione tra uomo e macchina, tra biologia e robotica.

Dal 5 al 12 ottobre MilanOltre festeggia i 10 anni di Fattoria Vittadini, la compagnia milanese nata in seno alla Scuola d’Arte drammatica Paolo Grassi di Milano che ha saputo imporsi sulla scena nazionale ed europea. Il focus si compone di 3 titoli di cui 2 assolute novità. Il 5 ottobre To this Purpose Only, coreografia Nicola Mascia e Matan Zamir. Due le prime nazionali: il 9 ottobre la coreografia Daniel Abreu, Salvaje. Il 12 ottobre My.True. Self. revisited coreografia Maya Weinberg.

Altro focus dell’edizione 2017 è il Canada. Dal 7 al 14 ottobre grande occasione per esplorare il lato creativo del Québec e scoprire i talenti del British Columbia.

Dopo aver duettato con David Bowie e scardinato le sovrastrutture del balletto con la sua compagnia La La La Humana Steps, l’icona della danza internazionale Louise Lecavalier porta a MilanOltre due spettacoli. Nei suoi lavori, Lecavalier mescola al linguaggio della danza contemporanea la cultura rock, il cinema e il teatro in un’esplosione di movimento e emozioni che non può lasciare indifferente lo spettatore.

Il 7 ottobre, Battleground il solo/duo ispirato al Cavaliere inesistente di Italo Calvino. Una danza spontanea, viscerale, spinta da una strana forza indefinibile, una fantasia pura che rende il movimento quasi luce. L’8 ottobre, So Blue una creazione astratta e intuitiva basata sull’improvvisazione: il corpo è “un’arte vivente” tra scultura, performance e danza; è mutevole, in perpetua ricerca, è caos.

Il 7 e 8 ottobre Martin Messier e Anne Thériault sono in scena con la performance Con Grazia che realizza sul palcoscenico quel primitivo e a volte inconscio desiderio di distruzione proprio degli esseri umani attraverso messa in scena audace.

Per chi ama le ibridazioni tra arti, da non perdere la performance tra danza e cucina di Navid Navab che il 10 ottobre inebria il pubblico della Sala Shakespeare con Practices of Everyday Life | Cooking, concerto culinario orchestrato intorno a un cuoco, una cucina incantata e ingredienti sonori.

Ultimo appuntamento del focus canadese con la compagnia Out Innerspace Dance Theatre, guidata dai coreografi David Raymond e Tiffany Tregarthen. Il 13 ottobre Major Motion Picture definita dal Times Colonist una “magia visiva che vi lascerà senza fiato”. Il 14 ottobre i due coreografi ci mostrano in Me So You So Me come azioni abituali di una coppia possano diventare grandi atti di passione, vividi ed espliciti tentativi di connessione alla più preziosa nozione di sé e di unione.

Dall’11 al 22 ottobre, si torna in Italia con un focus dedicato a Enzo Cosimi. Graffiante e innovativo, il coreografo porta in scena una delle sue ultime produzioni oltre che alcuni dei suoi più applauditi spettacoli. L’11 ottobre si comincia con Bastard Sunday, ispirato alla figura e all’opera di Pier Paolo Pasolini. Il 14 ottobre, Corpus Hominis, lo spettacolo spietato e commovente che indaga il rapporto tra la vita/esistenza di omosessuali in età matura e la contemporaneità, in un sistema eterogeneo di simboli culturali e significati sociali. Il 15 ottobre l’ultima produzione della compagnia, Estasi nella quale Cosimi riflette il rapporto tra il desiderio e i suoi aspetti più profondi generati oggi nella società contemporanea. Il 21 e 22 ottobre presso NonostanteMarras si può ammirare La Bellezza ti Stupirà, il progetto articolato dedicato agli homeless, ideato da Enzo Cosimi a cui MilanOltre collabora insieme allo stilista Antonio Marras e la Fondazione Arca onlus.

Chiude il festival Io Sono il Bianco del Nero, la nuova coproduzione della Compagnia Susanna Beltrami e Milanoltre dal 27 al 29 ottobre presso DanceHaus. Un viaggio onirico ad occhi aperti nel quale il colore bianco trasforma e tinge ogni cosa, realizzato nell’ambito di NEXT.

L’edizione 2017 di MilanOltre si conferma come uno dei momenti dove gli appassionati di danza possono espandere i propri orizzonti geografici e misurarsi con grandi coreografi internazionali ma anche riscoprire talenti nazionali. Non aspettatevi un festival per addetti ai lavori, MilanOltre porta in scena corpi, passi, coreografie e musiche per avvolgere il pubblico e non lasciarlo seduto indifferente sulle poltrone del teatro. Al Teatro Elfo Puccini la danza entra in corpo, lascia segni e muove pensieri e emozioni.

RIASSUMENDO

MilanOltre Festival, dal 28 settembre al 29 ottobre 2017

Teatro Elfo Puccini, c.so Buenos Aires 33

PREZZI: da 28 a 10€ (diritti di prevendita 1,50€) – Abbonamenti/Card: da 60 a 36€

Ulteriori dettagli al sito ufficiale.