Galleria Vittorio Emanuele Milano: festa per i 150 anni
 

Cena di gala solidale firmata Carlo Cracco e bande in festa per i 150 della Galleria Vittorio Emanuele II

galleria vittorio emanuele milano 150 anni

Correva l’anno 1867: il 15 settembre il re Vittorio Emanuele II inaugurava ufficialmente a Milano la Galleria che portava il suo nome, pensata – dice la tradizione – addirittura da Carlo Cattaneo e progettata dall’architetto Giuseppe Mengoni. Che, però, non ebbe il piacere di godere della sua opera, perché morì tragicamente pochi giorni prima (qui vi raccontiamo la storia della Galleria Vittorio Emanuele di Milano e dieci cose non perdere visitandola).

Ricca e affascinante la storia della Galleria Vittorio Emanuele II racchiusa nei suoi primi 150 anni, e proprio questo traguardo verrà festeggiato con una serie di appuntamenti in quello che, d a sempre, è considerato il salotto di Milano.

Una cena di gala solidale, una festa con cinque bande musicali e una moneta celebrativa. È così che Milano si prepara a festeggiare i 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele II.

Galleria Vittorio Emanuele II, la cena di gala

Le celebrazioni avranno inizio mercoledì 13 settembre, alle ore 21, proprio in Galleria. Qui, lungo i quattro bracci in cui si articola il salotto della città, saranno allestiti i 91 tavoli della cena di beneficenza organizzata dal Comune di Milano, in collaborazione con Confcommercio Milano e gli operatori della Galleria, e Caritas Ambrosiana.

Saranno 900 gli ospiti – e si dice che l’evento sia già sold out – che prenderanno parte a questo appuntamento di solidarietà decisamente non a portata di tutti: per partecipare, infatti, ogni commensale ha versato alla Caritas una quota di 500 euro. A guidare gli ospiti ai tavoli dai desk di accredito situati agli ingressi di via Ugo Foscolo e via Silvio Pellico, ci saranno i volontari dell’associazione Santa Marta.

Il menù? A firma di Carlo Cracco, in collaborazione con Caterking; Cooperativa Sociale In_Opera e i marchi storici residenti in Galleria dalla pasticceria Marchesi al ristorante Biffi. In attesa che anche lo stesso chef debutti sotto la Cupola: dietro le insegne del Ristorante Cracco i lavori sono ancora in corso e diversi rumor parlano di slittamenti, ma “su c’è scritto 2017 e speriamo di essere puntuali”, ha commentato lo chef interrogato da Milano Weekend.

Cosa gusteranno gli ospiti della cena in Galleria? Sarà un omaggio alla tradizione milanese: risotto allo zafferano e ossobuco di vitello non mancheranno, e saranno affiancati da creazioni made in Cracco come il tuorlo d’uovo croccante, e poi fonduta leggera di Parmigiano Reggiano, songino e mandorle.

Il tutto, per una buona causa. “Al netto dei costi vivi – ha spiegato il direttore di Caritas Ambrosiana Luciano Gualzetti – la cena in Galleria consentirà di distribuire a persone in difficoltà una somma complessiva di 300mila euro. Le risorse saranno impiegate per sostenere una serie di interventi alimentari già erogati da Caritas Ambrosiana”.

In particolare il ricavato della serata andrà a sostenere l’iniziativa della “Cena sospesa”, che prende ispirazione da quel caffé sospeso di tradizione napoletana. In una serie di ristoranti milanesi i clienti possono lasciare, oltre all’importo del pranzo o della cena, un piccolo contributo in più: Caritas Ambrosiana lo converte in buoni pasto e sostegni a persone in difficoltà, disoccupate e a cui si chiede di impegnarsi in un percorso di “riavvio”. In due anni sono stati raccolti 60mila euro e aiutate un centinaio di persone. E ora anche gli introiti della cena in Galleria saranno convertiti in buoni pasto che verranno offerti come integrazione al reddito a persone in formazione lavoro per tutto il periodo del tirocinio secondo le stesse modalità già sperimentate con il progetto.

Per consentire l’allestimento dei tavoli e la cena, i negozi chiuderanno le loro attività alle ore 15.30. Da quel momento potranno accedere agli spazi solo il personale autorizzato degli esercizi commerciali, lo staff dell’organizzazione e gli ospiti.

Galleria Vittorio Emanuele Milano

Galleria Vittorio Emanuele II, le bande in festa

I festeggiamenti proseguiranno – stavolta per tutti – venerdì 15 settembre. Alle ore 10.30, da Piazzetta Reale partirà un corteo di bande musicali che dopo aver attraversato Piazza del Duomo porterà le proprie note in Galleria, tra turisti e cittadini, prima di fermarsi alle ore 12 davanti a Palazzo Marino, in piazza della Scala. Cinque i gruppi che omaggeranno la Galleria con le loro performance musicali: la Banda Civica del Comune di Milano, la Fanfara Taurinense dell’Esercito, la Banda dell’Aeronautica, la Banda dei Carabinieri e la Banda della Polizia di Stato. Le bande suoneranno brani della tradizione milanese e concluderanno la loro esibizione con l’Inno di Mameli.

Galleria Vittorio Emanuele II, i concerti gratuiti

I 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele II saranno festeggiati anche con due concerti gratuiti: l’Associazione Culturale Ricercare, con il patrocinio del Comune di Milano, presenta la seconda edizione di “Suoni in Galleria”.

Giovedì 14 e giovedì 21 settembre l’Urban Center farà da cornice a due concerti di musica da camera. L’inizio di entrambi gli eventi è programmato per le ore 18. Nel primo appuntamento, Musica, fiaba e poesia, le note del duo pianistico composto da Antonella Moretti e Mauro Ravelli dialogheranno con i testi recitati dalla voce di Sergio Stefini e il live painting di Cecilia Viganò.

Nel secondo appuntamento, Sonate e Romanzi, il violino di Piercarlo Sacco e il pianoforte di Luca Schieppati eseguiranno sonate che evocano celebri opere letterarie, con l’introduzione di Quirino Principe. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Galleria Vittorio Emanuele II, la moneta celebrativa

I 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele II saranno celebrati inoltre con una moneta d’argento della Repubblica Italiana, dal valore nominale di 10 euro, emessa dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e realizzata da Maria Carmela Colaneri, artista incisore della Zecca dello Stato. In occasione delle celebrazioni, sarà possibile acquistare la moneta all’Urban Center, nei giorni di venerdì 15 settembre, dalle ore 10 alle ore 18, e sabato 16 settembre, dalle ore 10 alle ore 17.