Film in uscita nel weekend: le novità dal 10 agosto 2017
 

Film in uscita nel weekend: le novità da giovedì 10 agosto 2017

Film_in_uscita_nel_weekend_10_agosto_2017

Avete voglia di cinema e non sapete per cosa optare? Cercate una serata di puro divertimento grazie al grande schermo o un film che riesca a unire più anime? Come ogni giovedì, Milano Weekend vi segnala eventi cinefili e nuove uscite in sala nella nostra città: un nuovo appuntamento con lo #spiegonecinema.

Ecco cosa vedere al cinema a Milano dal 10 agosto 2017

Alcuni consigli sui film in uscita

— Diario di una schiappa: portatemi a casa! di David Bowers

Il film del regista e attore inglese è perfettamente in linea col periodo, anzi scherzosamente potremmo dire che la data di distribuzione nelle nostre sale è un po’ sfalsata rispetto all’inizio delle vacanze estive. “La mamma di Greg, Susan (Alicia Silverstone) pianifica una vacanza on the road per tutta la famiglia. In Diario di una schiappa: portatemi a casa!, Greg (Jason Drucker) è preoccupato di dividere il sedile posteriore con il dispettoso Rodrick (Charlie Wright), consapevole che dietro quel ghigno vago da adolescente svampito, il fratello nasconde nuovi metodi per dargli il tormento. Né è entusiasta al pensiero di badare al piccolo Manny (Wyatt e Dylan Walters), mentre sua madre con la complicità di suo padre Frank (Tom Everett Scott) inonda l’abitacolo di vecchi successi pop” (dalla scheda). Ancora una volta tornano sullo schermo le avventure di Greg e dei suoi, va da sé che il tono è quello di una comicità demenziale (ma mai volgare) con cui, però, si trasmette sempre un fondo di verità, su tutti lo stato d’animo di Greg e il suo non sentirsi compreso dal mondo adulto. Davvero godibile l’interpretazione di Wright del fratello maggiore. Si ride anche per quel mix di surreale e paradossale insito in alcune sequenze.

— Monolith di Ivan Silvestrini

Se avete voglia di un film di genere e, in particolare, di thriller allora Monolith fa al caso vostro. Dal 12 agosto arriva in sala con Vision Distribution un’opera che vi terrà incollati sulla poltrona empatizzando con la protagonista. “Sandra (Katrina Bowden) resta chiusa fuori dalla sua Monolith, la macchina più sicura al mondo, costruita per proteggere i propri cari da qualsiasi minaccia. Suo figlio David è rimasto al suo interno, ha solo due anni e non può liberarsi da solo. Intorno a loro il deserto, per miglia e miglia. Sandra deve liberare il suo bambino, deve trovare il modo di aprire quella corazza di acciaio, ed è pronta a tutto, anche a mettere a rischio la sua stessa vita. Il calar della notte porterà il buio, il sorgere del sole trasformerà l’automobile in una fornace. Sandra ha poco tempo a disposizione e questa volta può contare solo sulle proprie forze”. Bastano queste righe di sinossi per intuire su quali fili di tensione si regga il lungometraggio diretto da Silvestrini, con uno sguardo che guarda ai modelli americani e con una cura sul piano psicologico. Grazie a Monolith ci si ritrova anche a riflettere sulla tecnologia e sui rischi a essa annessa quando si spinge oltre un limite che, innegabilmente, viene deciso dall’uomo.

Una curiosità: il lungometraggio è stato sviluppato a partire da un soggetto di Roberto Recchioni (curatore di Dylan Dog e co-creatore di Orfani), in parallelo all’omonima graphic novel scritta dallo stesso Recchioni e Mauro Uzzeo, e illustrata da Lorenzo “LRNZ” Ceccotti edita da Sergio Bonelli Editore.

Eventi cinematografici

— Omaggio a Elvis Presley (MIC – Museo Interattivo del Cinema 16 agosto)

Se siete rimasti a Milano durante la settimana di Ferragosto e siete fan del re del rock and roll non potete perdere l’omaggio che la Cineteca Italiana gli fa a distanza di quarant’anni. In prima serata, sulla terrazza del MIC, sarà proiettato ‘Il delinquente del Rock and Roll‘ (1957) di Richard Thorpe. L’opera passò alla storia per la colonna sonora, ma anche “per la celebre sequenza in cui Elvis si esibisce interpretando proprio il brano che dà il nome all’album (‘Jailhouse Rock’), cantando all’interno di un set televisivo che richiama gli ambienti di un carcere, e ballando con una coreografia di grandissimo impatto visivo. Questa sequenza è considerata una delle migliori scene musicali interpretate da Elvis e da alcuni critici musicali è addirittura vista come il prototipo dei video musicali di oggi” (dalla nota ufficiale).

ORARIO: 21.30

PREZZI: intero 5,50 euro; ridotto con Cinetessera 4 euro