Osteria Rampina: l'antico giardino alle porte di Milano
 

Chef emergenti alle porte di Milano: Luca Gagliardi rinnova l’Antica Osteria Rampina

Osteria Rampina San Giuliano Milanese (4)

A 20 minuti d’auto da Milano sud, tra San Giuliano Milanese e Melegnano, si raggiunge agevolmente l’Antica Osteria Rampina, che affonda le sue radici nel Cinquecento come stazione di posta per il cambio dei cavalli. Secolare anche il glicine che adorna il giardino, tra gli spazi aperti più belli per una cena romantica alle porte del capoluogo. Meta prediletta da importanti personaggi milanesi, dal 1973 il ristorante è nelle mani della stessa famiglia.

Prima il padre Lino e oggi il figlio Luca Gagliardi, in cucina con i genitori fin da piccolissimo e ormai nel ruolo di executive chef, dopo due esperienze formative molto importanti: la prima nella cucina stellata del Le Buerehiesel di Strasburgo (sotto la guida di Antoine Westermann) e la seconda in qualità di commis (assistente dello chef) per gli antipasti a L’Albereta di Gualtiero Marchesi. Infine, quattro anni nelle Marche per seguire la ristorazione della country house di famiglia Villa Collepere a Matelica, nel maceratese.

L’esperienza da poissonnier – il capo partita del pesce nelle brigate di cucina dei grandi ristoranti – si sente tutta nella qualità dei piatti proposti dal giovane chef: le proposte, infatti, non si limitano alla tradizione lombarda (tra cui spicca il risotto giallo con l’ossobuco) ma si spingono con equilibrio e sobrietà in territori più sperimentali, con grande rispetto dei sapori.

Per dare un’idea delle principali ricette, l’attuale menu estivo prevede antipasti come i fiori di zucca fritti ripieni di mozzarella di bufala con riduzione d’aceto rosso e miele, tra i primi un risotto al succo di barbabietola con fonduta di Grana Padano e spumante, oppure gli spaghetti al nero di seppia con Bloody Mary e ricci di mare; l’immancabile costoletta di vitello alla milanese è accompagnata – tra gli altri secondi – dalla tagliata di manzo nella brace del 500 con maggiorana, oppure la ricciola del Mediterraneo leggermente affumicata con olio allo zenzero.

Dal lunedì al venerdì, l’Antica Osteria Rampina propone un business lunch con piatto unico, acqua, calice di vino e caffè a 25 euro. A cena si spendono 50-70 euro (vi consigliamo di seguire il sito rampina.it per il calendario degli eventi e delle serate a tema) ma in alcune serate si può fare un aperitivo con soli 10 euro.  Le nostre foto sono relative alla serata speciale del 9 giugno con intrattenimento jazz e un menu di quattro portate più il dolce, vini inclusi, a 45€.

Il 13 luglio è in programma una serata “a quattro mani” in cui Luca Gagliardi sarà accompagnato dalla chef peruviana Cecilia Zapata del Pacha Mama di Ginevra, 50 euro tutto compreso con prenotazione obbligatoria al numero 02 9833273.