Hangar Bicocca: orari, mostre, indirizzo e come arrivare
 

Pirelli HangarBicocca: l’arte aperta a tutti

Kiefer Hangar

Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti 2004-2015 – HangarBicocca


 

Hangar Bicocca: la storia

Pirelli HangarBicocca è uno spazio espositivo dedicato alla produzione e promozione di arte contemporanea a Milano. Nato come luogo dinamico e di sperimentazione artistica, vanta collaborazioni con artisti italiani e internazionali. Con un’estensione complessiva di 15000 mq, è situato nel quartiere industriale Bicocca, che deve il nome alla Bicocca degli Arcimboldi, una storica villa di campagna del Quattrocento, tuttora visibile.

L’attuale destinazione di HangarBicocca è strettamente connessa alla sua storia, infatti appartiene a pieno titolo ad un caso eccellente di archeologia industriale. Nasce come riconversione dell’ex stabilimento Breda, azienda fondata nel 1886 e che operava nel settore metalmeccanico per la produzione di locomotive a vapore ed elettriche. Al 1903 risale lo spostamento degli stabilimenti alla Bicocca e l’ulteriore sviluppo, infine agli anni Ottanta il passaggio da Breda al Gruppo Ansaldo, con il quale comincia il processo di dismissione dell’area industriale a favore della riqualificazione del quartiere.

Dopo alcuni anni di abbandono, nel 2004 il complesso HangarBicocca viene acquisito dal Gruppo Pirelli, da tempo legato al quartiere industriale milanese, che ne sancisce la destinazione a polo museale dell’arte contemporanea. Il quartiere Bicocca vanta oggi la presenza non solo di HangarBicocca, ma anche dell’Università degli Studi Milano-Bicocca, del Teatro degli Arcimboldi e della Fondazione Pirelli.

Hangar Bicocca: l’edificio

L’edificio di HangarBicocca è formato da tre volumi:

  • Shed (capannone): il primo spazio che il visitatore incontra dopo l’ingresso. Si caratterizza esternamente per i mattoni a vista, tipici dell’architettura industriale del quartiere negli anni Venti, quando fu costruito come area per la fabbricazione di locomotive e macchine agricole
  • Navate: lo spazio principale e più alto dell’intero complesso. Risale agli anni 1963-1965, quando fu costruito per il montaggio e la prova di macchine elettriche, è ampio 9500 mq e conserva ancora le strutture carroponte ben visibili
  • Cubo: situato in fondo al complesso, è l’unica area espositiva che gode di un’illuminazione naturale. Costruito nel 1955 per testare turbine elettriche, è caratterizzato da volte a botte.

Hangar Bicocca: esposizioni permanenti, eventi e mostre in corso

Map Hangar

Mappa e Mostre – Hangar Bicocca

Il programma artistico di HangarBicocca prevede installazioni e mostre sia permanenti sia temporanee.

  • Fausto Melotti, La Sequenza, 1981: è un’installazione permanente che si presenta come una grande scultura realizzata con moduli identici ma distribuiti su diversi livelli. Come sintesi astratta delle colonne di un tempio, il riferimento è all’architettura classica
  • Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti 2004-2015: un’installazione permanente site-specific per la Navata di sinistra realizzata dall’artista tedesco Kiefer in occasione dell’apertura di Pirelli HangarBicocca. L’estatica opera prende spunto dalle religioni antiche, dalla storia dell’Occidente, dal confronto tra epoche e dal tema delle grandi costruzioni architettoniche come tentativo dell’uomo di raggiungere il divino. Le sette “torri” sono costruite in cemento armato proveniente da moduli angolari dei container per il trasporto merci e sono accompagnate da oggetti che fanno riferimento alla storia dell’arte e alla tradizione ebraica. Cinque grandi tele, inserite nel riallestimento del 2015, contribuiscono alla riflessione sulla relazione tra uomo e natura con riferimenti alla storia del pensiero occidentale.
  • Osgemeos, Efémero, 2016: a partire dal 2016 anche la parte esterna del Cubo è stata adibita ad area espositiva con progetti di Street Art commissionati ogni anno. Ormai nota al grande pubblico è l’opera dello street artist brasiliano Osgemeos.

Mostre in corso:

  • 5 maggio – 8 ottobre 2017, Rosa Barba, From Source to Poem to Rhythm to Reader: l’installazione temporanea raccoglie 14 opere che dialogano con l’ex spazio industriale, tra film mostrati per la prima volta in Italia, sculture cinetiche e proiettori, quest’ultimi non sono solo a supporto della proiezione di immagini, ma in qualità di opere d’arte
  • 16 marzo – 30 luglio 2017, Miroslaw Balka, CROSSOVER/S: al centro la figura umana e l’indagine degli aspetti più profondi dell’esistenza umana, Balka realizza opere con materiali di uso quotidiano e dà titoli spesso costituiti da numeri, che in realtà sono le misure del suo corpo.

Durante il periodo estivo le aree esterne ospitano il Summer Festival, evento musicale realizzato in collaborazione con gli artisti al di fuori degli spazi espositivi. Quest’anno il 6 e il 7 luglio dalle ore 20 si terrà Summer Whispers.

Hangar Bicocca per i bambini

Durante il weekend, il programma Kids avvicina l’arte contemporanea ai bambini e ai ragazzi tra i 4 e i 14 anni e alle loro famiglie: Family Lab, Letture ad arte, Workshop con artisti e Campus Estivi.

Orari Spazio Kids, all’ingresso di HangarBicocca: da giovedì a domenica 10-19. Per conoscere tutte le attività in programma si consiglia di consultare il sito ufficiale.

Il ristorante di Hangar Bicocca: le recensioni e i prezzi

Il Caffè Ristorante si affaccia sull’atrio d’ingresso di HangarBicocca e il suo menù è ispirato alla cucina italiana locale, reinterpretata attraverso materie prime sostenibili. I piatti possono essere consumati al ristorante o come take away in un format originale e rilassante.

Il ristorante gode di buone recensioni e buon rapporto qualità-prezzo.

Orari: martedì e mercoledì 11-16, da giovedì a domenica 10-24, lunedì chiuso

Hangar Bicocca: come arrivare

L’ingresso principale dell’edificio è situato in via Chiese 2.

HangarBicocca è facilmente raggiungibile in treno fermata Greco Pirelli, in metropolitana Linea Rossa fermata Sesto Marelli (in corrispondenza dell’autobus 87 o 51) o Linea Lilla M5 Fermata Ponale (in corrispondenza dell’autobus 51), in autobus con le linee 87 e 51.

Ingresso gratuito da giovedì a domenica dalle 10 alle 22. Chiuso da lunedì a mercoledì. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti si consiglia di consultare il sito ufficiale.