HiFi Milano: come scegliere l'impianto audio per casa o auto
 

HiFi Milano: come scegliere un impianto di alta fedeltà per la casa o l’auto

2017-Redazionali-HiFi-Milano-diffusoreDimenticate le polverose casse anni Ottanta: a rivederli adesso, quei vecchi diffusori somigliano più a ingombranti frigoriferi che a gradevoli complementi d’arredo. Negli ultimi anni il design per audiofili ha fatto passi da gigante, anche per necessità. Se oggi i produttori di Hi-Fi sono particolarmente sensibili all’aspetto estetico è per rispondere a esigenze ben precise. In passato, infatti, questi impianti si perdevano in ampi salotti, mentre ai giorni nostri le case sono molto più piccole.

Come acquistare un Hi-Fi

Look e dimensioni diventano quindi essenziali nelle scelte d’acquisto, anche perché non tutti possono dedicare una stanza a parte alla propria passione per l’ascolto. Oggi un diffusore può misurare 20x30x20 centimetri e assicurare prestazioni audio superiori alle generazioni precedenti, che erano cinque volte più grandi.

Chi è interessato all’acquisto di un buon impianto audio può appassionarsi facilmente alle mille opportunità offerte oggi dalla tecnologia: per una prima panoramica dei prodotti e rivenditori Hi-Fi si può partire da una ricerca su Google. Il rovescio della medaglia è che il confronto delle opinioni “a distanza” può diventare un forte deterrente all’acquisto, soprattutto quando vengono prospettate soluzioni generiche o particolarmente onerose per il portafoglio.

Negozi Hi-Fi Milano

Ecco perché è importante rivolgersi a professionisti del settore che aiutino a valutare di persona le possibili soluzioni e i prodotti Hi-Fi alta fedeltà per le proprie esigenze: HiFi Milano (a meno di 5 minuti dalla metro rossa Loreto) vanta una lunga esperienza sia nel settore home audio sia nella trasformazione elegante e discreta dell’impianto audio di un’automobile, per massimizzare la qualità d’ascolto tramite soluzioni high-end senza compromettere l’estetica.

La guida di un negozio Hi-Fi specializzato è importante anche per un altro motivo. Gli acquisti fai-da-te non sempre soddisfano gli utenti, che possono commettere numerosi errori (ad esempio, nella qualità dei collegamenti tra i dispositivi HiFi) e percepire di conseguenza soltanto lievi miglioramenti rispetto alla situazione precedente.

Come scegliere sistemi home theater

Portare a casa propria le emozioni del palco (home theater) o del grande schermo (home cinema): è il sogno di ogni appassionato che segue il mondo dello spettacolo. Con l’avvento dei televisori 4K, gli schermi ad alta definizione hanno impresso un’ulteriore accelerazione tecnologica a un mondo già ricco di opzioni. È facile quindi confondersi senza la guida di un consulente per l’acquisto Hi Fi, anche perché nelle offerte commerciali della grande distribuzione la scelta dell’audio appare spesso sottovalutata rispetto a quella del video.

In quest’ambito, le scelte possibili spaziano dall’intervento più semplice (migliorare l’audio del televisore) fino a veri e propri progetti ex novo per installare un piccolo cinema casalingo, sempre con particolare attenzione al rapporto qualità-prezzo: in genere i dubbi più comuni riguardano la scelta dei diffusori audio più adatti e la loro corretta collocazione nell’ambiente domestico o lavorativo di riferimento. Per ottenere queste risposte la soluzione è recarsi personalmente nel negozio HiFi Milano a pochi passi da Piazzale Loreto.

Impianti Hi-Fi e sorgenti: vinile o digitale?

Cosa è cambiato, invece, nel mondo degli audiofili con il boom dei servizi di streaming via internet come Spotify per la musica o Netflix per l’home video? “Il mercato è diviso in tre terzi – spiega Mauro Bolognesi, che dal 1996 cura il negozio specializzato Hi-Fi Milano a pochi passi da Piazzale Loreto – sul fronte delle scelte audio, il digitale avanza grazie ai lettori di rete, che permettono di eliminare i cavi sfruttando le tecnologie wireless, AirPlay o DLNA”.

Molti disdegnano il formato Mp3: “Le chiavette usb sono come una botte – sottolinea l’esperto – puoi riempirla di vino buono o schifezze. Dall’altra parte notiamo invece un deciso ritorno al vinile, che è al 100% analogico, supportato dalle case discografiche che hanno ripreso a venderli. In mezzo a tutto questo, per quanto ci riguarda, resistono i lettori CD, purché di fascia medio-alta”.

2017-Redazionali-HiFi-Milano-giradischi

Negozi car audio Milano

Ottenere la migliore qualità audio possibile con il budget disponibile è il desiderio più importante di chi è disposto a modificare la propria auto per ottenere una nuova esperienza d’ascolto: da 20 anni Bolognesi guida i propri clienti nell’installazione di impianti Hi-Fi audio dall’elevato rapporto qualità-prezzo.

L’imperativo è migliorare le prestazioni di fabbrica: i sistemi multimediali per auto sono sempre più evoluti ed è possibile intervenire su un ampio numero di fattori, dalle qualità delle sorgenti a quella delle connessioni, sempre più spesso compatibili con smartphone. In alternativa, è anche possibile installare player esterni e affiancarli all’impianto di serie, senza modificare le funzionalità dell’auto.

Con la sua estrema vicinanza alle due linee della metro di Loreto (rossa e verde) Hi-Fi Milano offre un grande vantaggio per tutti i clienti interessati ai sistemi car audio, che possono comodamente tornare con i mezzi pubblici dopo aver consegnato la propria auto per l’intervento.

HiFi Milano

via Natale Battaglia, 4 – 20127 Milano
(a 180 metri da Piazzale Loreto, metro rossa M1)
Tel. 02 26826261
Email: info@hifimilano.com
Sito: www.hifimilano.com

Orari di apertura:
lunedì – venerdì 9–12.30, 14–19 (18.30 il sabato)

2017-Redazionali-HiFi-Milano-cassa

A cura di Milano Weekend Adv