Pacco dono Comune di Milano per i bebè: via alle consegne
 

Pacco dono per bebè: il Comune di Milano dà il via alle consegne

pacco dono comune di Milano Un pacco dono per tutti i bebè nati in città dal 15 dicembre in poi: è partita ufficialmente l’iniziativa con cui il Comune di Milano vuole dare il benvenuto ai neonati che hanno visto e vedranno la luce all’ombra della Madonnina.

Il progetto, destinato a tutte le famiglie residenti a Milano senza limiti di reddito, ricorda da vicino quello già messo in atto in altri paesi del Nord Europea, Finlandia in testa, e per il Comune è a costo zero grazie al contributo di sponsor privati (tra cui Mustela, Huggies, Ovs, Fissan, Chicco, Philips) e alla collaborazione di Unicef. 

Dall’inizio dell’anno sono già state inviate lettere di benvenuto ai primi seicento nuovi nati, 288 femmine e 330 maschi, ma altre sono in consegna in questi giorni nelle cassette della posta di chi è appena diventato genitore: il Comune stima di consegnare circa 10mila pacchi dono entro la fine del 2017.

Pacco dono Comune di Milano: cosa contiene

pacco dono comune di Milano

Cosa contiene il pacco dono preparato dal Comune di Milano? Una serie di prodotti utili per l’allattamento, la cura e il benessere dei piccolini:

  • una tutina
  • un bagnoschiuma
  • una confezione con due pannolini
  • una pasta protettiva
  • contenitori e vasetti per il latte materno
  • dischetti antibatterici
  • creme per il seno
  • due libri illustrati di fiabe
  • guida ai servizi per l’infanzia e la famiglia del Comune di Milano

Per ritirarlo, i genitori che hanno ricevuto la lettera dal Settore Anagrafe del Comune, devono recarsi in una delle farmacie Lloyds della città.

“La nascita di un figlio è un momento straordinario per una famiglia ma anche per una città – è il commento dell’assessore alle Politiche Sociali, Pierfrancesco Majorino -. Questo pacco dono ci è sembrato un bel modo per festeggiare insieme”.

Reddito di maternità Milano

Oltre al pacco dono per i nuovi nati, il Comune di Milano nel 2017 lancia anche il reddito di maternità: si tratta di un contributo di 1.800 euro l’anno, da utilizzare per l’acquisto di beni e servizi per l’infanzia sotto forma di buoni spesa o carta prepagata, destinato a famiglie con Isee inferiore ai 17mila euro (circa 1800 a Milano).

La comunicazione alle prime famiglie inizierà nel mese di marzo.

–> Leggi qui tutte le nostre notizie su cosa fare coi bambini a Milano