Film in uscita nel weekend: le novità dal 12 gennaio 2017
 

Film in uscita nel weekend: le novità da giovedì 12 gennaio 2017

silence-film-scorsese

//

Avete voglia di cinema e non sapete per cosa optare? Cercate una serata di puro divertimento grazie al grande schermo o un film che riesca a unire più anime? Come ogni giovedì, Milano Weekend vi segnala eventi cinefili e nuove uscite in sala nella nostra città: un nuovo appuntamento con #lospiegonecinema.

Ecco cosa vedere al cinema a Milano dal 12 al 18 gennaio 2017.

Alcuni consigli sui film in uscita

– Allied – Un’ombra nascosta di Robert Zemeckis

Il regista di ‘Ritorno al futuro’ realizza un lungometraggio che vuole richiamare il cinema che fu. Allied – Un’ombra nascosta «racconta la storia dell’ufficiale dei servizi segreti Max Vatan (Brad Pitt), che nel 1942 incontra nel Nord Africa la combattente della Resistenza Francese Marianne Beausejour (Marion Cotillard) in una missione mortale oltre la linee nemiche. Riuniti a Londra, la loro relazione è minacciata dalle estreme pressioni della guerra» (dalla sinossi ufficiale). Nel corso del plot si dipanano diversi registri, dalla spy-story all’action, passando per il melodramma. Il tutto viene confezionato con grande eleganza e cura formale, affondando meno l’obiettivo della macchina da presa nell’interiorità profonda dei personaggi.

– Magic Island di Marco Amenta

Dopo aver vinto il Salina Doc Fest e dopo il successo al festival Hot Docs International di Toronto, Magic Island arriva in sala con Mediterranea. Si tratta del «viaggio intenso e toccante di Andrea, figlio dell’attore italo-americano Vincent Schiavelli. Uno tra i più celebri caratteristi del cinema americano, di origini siciliane, che ha recitato in oltre 150 film. Noto per i suoi numerosi e spesso acclamati ruoli tra cui il fantasma della metropolitana in ‘Ghost’ e ‘Qualcuno volò sul nido del cuculo’ […] Subito il viaggio si rivela un percorso intimo alla ricerca del rapporto col padre scomparso e del senso ultimo della vita. Un viaggio scandito dalla musica di Andrea fra timbri newyorkesi e ancestrali canti siciliani» (dal comunicato stampa). Magic Island colpisce per l’intimità che emerge durante questo percorso alla ricerca delle origini, nell’incontro con la terra, senza scadere mai in sentimentalismi facili.

– Silence di Martin Scorsese

Non si può negare che un film diretto da Martin Scorsese è sempre super atteso. Finalmente da giovedì 12 gennaio Silence è nelle nostre sale.
Due missionari portoghesi, nel XVII secolo, intrapresero «un lungo viaggio irto di pericoli per raggiungere il Giappone, alla ricerca del loro mentore scomparso, padre Christovao Ferreira, e per diffondere il cristianesimo» (dalla scheda ufficiale). Il film, basato sul romanzo omonimo di Shusaku Endo del 1966, vuole mettere a tema il “problema” religioso, rilanciando quelle domande sul mistero della fede che probabilmente continueranno a rimanere irrisolte nel suo cinema e non solo. Il cast è stellare, da Adam Driver a Andrew Garfield (che spicca per la sua performance), da Liam Neeson a Shinya Tsukamoto. Ci permettiamo di fare un piccolo appunto, qualche minuto in meno nella parte centrale avrebbe giovato ulteriormente alla fluidità della narrazione. Ineccepibile, però, tutta la costruzione formale, con la mano registica sicura e raffinata che si avverte sin dalla prima inquadratura.

– The Founder di John Lee Hancock

Volete scoprire com’è nata la nota catena di “fast food” che tutti noi conosciamo come McDonald’s? Allora il film di John Lee Hancock fa per voi, ma attenzione, non è una mera cronaca, ma ha la capacità di rendere quella storia “privata”, che certo ha coinvolto poi tutti noi in maniera globale, per mettere in scena la parabola del capitalismo americano. The Founder «racconta la vera storia di Ray Kroc (un sempre in forma Michael Keaton), un venditore dell’Illinois, e del suo incontro con Mac e Dick McDonald, che negli Anni ’50 avevano avviato un’attività di vendita di hamburger nella California del Sud. Impressionato dalla velocità del sistema inventato dai due fratelli per la preparazione del cibo e dalla folla di clienti attirati dal loro chiosco a San Bernardino, Kroc vide subito il potenziale per un franchising e fece di tutto per sottrarre la società ai fratelli creando un impero miliardario. Così nacque McDonald’s. Il titolo del film si riferisce all’idea comune che vede Ray Kroc come il fondatore di McDonald’s, ma i produttori lo hanno scelto anche con un senso ironico. Ray non è stato il fondatore di McDonald’s, ha affermato Don Handfield (il produttore, nda), non ha creato lui il sistema Speedee, né quella tipologia di fast-food. Ma senza Ray Kroc, McDonald non sarebbe mai divenuto il marchio internazionale che è oggi» (dal pressbook).

Eventi cinematografici

L’infanzia di un capo (Teatro Franco Parenti 15 gennaio)

Continua la rassegna del Nuovo Cinema Parenti, programmando un film che non è passato inosservato alla 72esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove è stato insignito del premio Orizzonti per la migliore regia e Leone del Futuro per la migliore opera prima. L’infanzia di un capo (t.o. ‘The Childhood of a Leader’) è un lungometraggio in costume, «liberamente ispirato a un racconto di Jean-Paul Sartre e salutato come un autentico capolavoro, (con tanto di paragoni al cinema di Haneke e Kubrick), il debutto alla regia dell’attore Brady Corbet è un’opera inquietante e sorprendente che elude ogni definizione e si presta a numerose letture. Ambientato in una villa fuori Parigi durante i giorni del Trattato di Versailles che pose fine alla Prima Guerra Mondiale, il film racconta il complesso rapporto tra il piccolo Prescott, soggetto a improvvisi attacchi isterici, e i suoi genitori» (dalla scheda ufficiale).

Un pregio di questa rassegna risiede non solo nei titoli selezionati, ma anche nella decisione di proporli in lingua originale (ovviamente con sottotitoli).

Una chicca: al termine della proiezione interverrà via skype il regista Brady Corbet. Il film sarà distribuito da Fil Rouge Media, ma per ora, per i milanesi, l’occasione è da cogliere.

ORARI: h 19

PREZZI: intero 7€