Il Museo della Scienza e della Tecnologia gratis per una sera
 

Il Museo della Scienza e della Tecnologia gratis per una sera

museo-della-scienza-milano

©Lorenza Daverio

Entrare gratis al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano per una sera: è ciò che si potrà fare martedì 5 luglio in occasione di Cult Night, lo speciale evento con cui il Museo celebra la 24esima Conferenza Generale ICOM MILANO 2016.

Dalle 18.30 alle 23.30, infatti, va in scena una speciale Open Night, dove sarà possibile scoprire le collezioni, sperimentare i laboratori per cui il Museo è famoso, salire a bordo del Toti, il sottomarino che ha pattugliato il Mediterraneo durante la Guerra Fredda e guardare le stelle nei chiostri di quel che un tempo era un monastero del XXVI secolo.

Porte aperte al pubblico per la nuova area espositiva delle Cavallerizze, dove è ospitata la XXI Esposizione Internazionale della Triennale e la mostra Confluence, dedicata all’incontro tra i diversi saperi che animano la contemporaneità.

Per l’occasione nei chiostri saranno allestite due mostre dedicate alla valorizzazione del patrimonio culturale italiano:

  • Depositi. Immagini dai musei Italiani: 35 immagini di diverso formato, scattate da Marco Lanza, in cui non si vogliono semplicemente riprodurre i depositi ma crearli attraverso il linguaggio fotografico
  • Wiki Loves Monuments. I monumenti italiani in mostra, esposizione delle foto vincitrici dell’edizione italiana del concorso fotografico più grande al mondo, che raccontano il patrimonio culturale italiano a partire dallo sguardo dei cittadini

Ma non è tutto: vista l’eccezionalità della serata, ci saranno anche performance di danza, musica e letture teatrali in tutte le aree del Museo, come Viaggi paralleli, Gran Ballo Ottocentesco e Museo in Jazz: l’Era dello Swing e del Great American Songbook. Special guest della serata sarà il gruppo Joe Victor che si esibirà in una performance tra pop, blues, gospel e folk americano.

Confermato anche il grande interesse che da sempre il Museo dedica ai bambini: per loro ci saranno gli i.labs Leonardo, Genetica,  Biotecnologie e i laboratori nella Tinkering Zone, in cui dovranno cimentarsi nella realizzazione di un affresco, disegnare con la luce o creare immagini colorate nel latte con le vitamine per scoprire quanto queste molecole siano diverse e complesse.