Mostre Milano giugno 2016: cosa vedere dal 23 al 29 giugno
 

Cinque mostre da vedere a Milano dal 23 al 29 giugno

mostre Milano giugno 2016

Primo mercoledì estivo e con la bella stagione viene sicuramente più voglia di andare in giro, vedere mostre, perlustrare musei e in generale (ri)scoprire la città. Cosa c’è di bello da vedere in questo primo weekend estivo e ultimo del mese di giugno? Ecco le 5 selezioni del nostro #spiegonemostre.

Mostre a Palazzo Reale

Non potevamo che aprire con Maurits Cornelis Escher, la cui mostra prenderà il via a Palazzo Reale venerdì 24 giugno. L’artista olandese e le sue grafiche dell’impossibile, nonché le affascinanti illusioni ottiche, sono protagoniste di un’esposizione che conta ben 200 opere.

Un viaggio attraverso scalinate infinite, acqua che scorre verso l’alto, oggetti che sembrano uscire dai quadri che rendono Escher, scomparso nel 1972, un “influencer” della cultura del Novecento e anche delle nuove tecnologie digitali così come le conosciamo ai giorni nostri. L’influenza di Escher è arrivata anche nell’editoria e nella musica, cui è dedicata una sezione ad hoc.

La mostra, curata da Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea, è promossa dal Comune di Milano-Cultura, prodotta da Palazzo Reale di Milano, Arthemisia Group e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE.

Escher
24 giugno 2016 – 22 gennaio 2017
Palazzo Reale
Per informazioni: www.palazzorealemilano.it

Mostre a Palazzo della Ragione

Dal genio creativo di Escher all’eclettismo di William Kein, artista ungherese nato a New York, che ha iniziato il suo percorso a Milano 60 anni fa. La mostra dal titolo “William Klein: il mondo a modo suo” che ha aperto i battenti il 17 giugno per concludersi l’11 settembre, dà spazio a questo genio innovatore e trasgressivo della fotografia internazionale che non si è “limitato” solo agli scatti, ma si è dedicato anche alla grafica, alla pittura, al cinema e persino alla scrittura.

La rassegna, curata da Alessandra Mauro, presenta 150 opere originali, alcune di grandi dimensioni, suddivise in nove sezioni che accompagnano il visitatore in un percorso che tocca le città fotografate da Klein, anche attraverso i vari mezzi espressivi che ha utilizzato. Tra queste: New York, Roma, ma anche Mosca, Tokyo e Parigi.

William Klein: il mondo a modo suo
17 giugno – 11 settembre
Palazzo della Ragione
Per informazioni: www.palazzodellaragionefotografia.it/

Mostre alla Triennale

Vi piacerebbe far parte di un’opera di intelligenza collettiva e contribuire alla sua realizzazione? Se la risposta è sì, vale la pena fare un salto in Triennale per la mostra coreana “Making is thinking is Making” organizzata in occasione della XXI Esposizione Internazionale, che continuerà fino al 12 settembre.

Come funziona? Ogni visitatore deve rispondere al quesito su una lavagna “Qual è il valore e il significato dell’artigianato contemporaneo?”. Le risposte saranno fotografate – per un totale di 165 lavagne – e andranno a costituire l’opera, da cui verranno raccolti i macro trend che ispireranno la prossima esposizione. Volete sapere quali le parole finora già incise? Creazione, fatica e comunicazione, il resto è da scoprire in Triennale o da scrivere voi stessi.

Making is thinking is Making
15 giugno – 12 settembre
Triennale di Milano
Per informazioni www.triennale.org/

Mostre a Palazzo della Permanente

Alzi la mano chi almeno una volta ha letto un fumetto di Hugo Pratt! Siamo sicuri che di mani alzate ce ne sono tante così come appassionati che saranno contenti di sapere che al Palazzo della Permanente è possibile ammirare Corto Maltese, ma non solo anche Andrea Pazienza, Lorenzo Mattotti, Guido Crepax e il fumettista dell’era dei social network: Zerocalcare. Perché “Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati” è un’esposizione con 300 tavole che racconta un mestiere tanto ambito quanto difficile, quello del fumettista, fatto di generi molto diversi tra loro. Per vedere la mostra avete tempo fino al 10 luglio.

Fumetto italiano. Cinquant’anni di romanzi disegnati
20 maggio – 10 luglio
Palazzo della Permanente
Per informazioni: www.lapermanente.it

Mostre a Locarno

E se non avete voglia di passare il weekend in città? Anche a Locarno, in Svizzera, l’arte è protagonista. O meglio la settima arte: il cinema. Nella Pinacoteca Comunale Casa Rusca, si può ammirare la mostra “Rotella e il Cinema” che dimostra la grande capacità dell’artista calabrese che riusciva a esprimersi attraverso pagine di giornali e riviste, sviluppando la tecnica di ritagli fotografici, artypos, blanks, strappi.

La mostra presenta lo stretto rapporto che ha caratterizzato l’intera attività di Mimmo Rotella con il mondo del cinema attraverso un percorso cronologico e tipologico.

Rotella e il Cinema
13 marzo – 14 agosto
Pinacoteca Comunale Casa Rusca – Locarno
Per informazioni: www.museocasarusca.ch