Dopo andiamo al mare Milano: gli eventi in programma
 

Un’estate al Mare di Milano: tre mesi di eventi alla Cascina Torrette

dopo-andiamo-al-mare-milano

È nato a Milano in zona 7, a poca distanza dallo stadio San Siro, un nuovo centro di produzione culturale: da maggio l’associazione Mare culturale urbano ha dato vita a Cascina Torrette, in via Gabetti 15, edificio del ‘600 trasformato in uno spazio a forte vocazione artistica e sociale.

Nei suoi 1700 mq, la cascina ospita un’area coworking, spazi dedicati alla formazione, alle residenze artistiche, ai progetti con il territorio, due sale prove musicali, una cucina con birreria artigianale e un cortile comune pronto ad ospitare la stagione estiva Dopo andiamo al mare? con appuntamenti di cinema, spettacolo dal vivo, musica, workshop, ballo e cultura gastronomica dal 21 giugno all’11 settembre.

Le attività di Mare culturale urbano in Cascina Torrette prendono il via la sera di martedì 21 giugno la festa aperta a tutte e tutti #ventunogiugnoduemilasedici tra musica live, su vinile e elettronica, piatti preparati dal vivo, video proiezioni e installazioni.

Poi, dal 21 giugno all’11 settembre, la stagione estiva Dopo andiamo al mare? ha in cartellone un fitto calendario di eventi presso gli spazi di Cascina Torrette e la piazza di Cenni di Cambiamento.

Questi i principali appuntamenti della stagione di Dopo andiamo al mare:

Cinema all’aperto

Per tutta l’estate, alle 21.30, la piazza di Cenni di Cambiamento si trasforma in arena estiva: quasi 60 appuntamenti con il miglior cinema nazionale e internazionale, sempre all’aperto e sempre in cuffia. Il programma è curato da Thomas Bertacche e Sabrina Baracetti, direttori artistici del Visionario e del Far East Film Festival di Udine (biglietti: intero 5 euro; ridotto 4,50 per under 14 e over 65; cumulativo 5 ingressi 17,50 euro).

Jazz in Cascina

Quattro mercoledì vedono protagonista il jazz, con altrettanti concerti a ingresso libero alle ore 20.00, per degustare uno speciale aperitivo nel cortile di Cascina e ascoltare buona musica con alcuni dei migliori musicisti della scena nazionale e internazionale.

Questo il calendario della rassegna Jazz in Cascina, realizzata in collaborazione con Cernusco Jazz:

  • 22 giugno – Inside Jazz Quartet
  • 29 giugno – Starace & Di Toro Duo
  • 6 luglio – Enzo Zirilli Trio
  • 13 luglio – Gabriele Boggio Ferraris Quartet

Il ballo

Tutti i venerdì si balla: il pomeriggio dalle ore 15.30 il liscio ambrosiano con Claudio Merli (dal 24 giugno, a ingresso libero, anche nei venerdì di agosto, fino al 9 settembre) e la sera dalle ore 22.00 il tango, con la milonga dell’Associazione Milano Tango e culture (ingresso riservato ai soci Acsi­Faitango, 8 euro). L’estate danzante prende il via sabato 25 giugno, alle ore 20.00, con uno speciale concerto d’apertura a ingresso libero dell’Orchestra Tango Harmony dall’Ungheria, seguito da una milonga dalle ore 22.30.

Lo spettacolo dal vivo

Da giugno a settembre, spazio allo spettacolo dal vivo, con teatro (anche per l’infanzia), danza, nuovo circo e opera di piccolo formato. Gli appuntamenti sono realizzati in collaborazione con l’Associazione Culturale CLAP Spettacolodalvivo.

Il teatro in Cascina vede in scena il sodalizio artistico Aniello Arena e Armando Punzo della Compagnia della Fortezza con A­solo. Studio di assenza in pubblico (14 luglio), quello tra Rosario Tedesco e Matteo Caccia, con Se dico Goethe (12 luglio), e i giovani Marica Mastromarino e Nicola Savi Ferrari di Ludwig con (Quale) Inferno (23 giugno), Cecilia Ligorio con Romeo e Giulietta (5 luglio), Giacomo Ferrau con Le rotaie della memoria (4 agosto).

Il teatro per l’infanzia è allestito dal duo Davide Doro e Manuela Capece della compagnia Rodisio con Ode alla vita (30 luglio), e dal gruppo Idiot Savant / Ludwig con La famosa invasione degli orsi in Sicilia, regia di Filippo Renda (29 luglio).

La danza contemporanea è rappresentata dal alcune giovani realtà: il duo C&C (Carlo Massari e Chiara Taviani) con Maria Addolorata (28 giugno), la compagnia Fattoria Vittadini con iLove (30 agosto) e il collettivo Poetic Punkers (Natalia Vallebona) con After Party (6 settembre).

Appuntamento poi anche con il circo contemporaneo, con lo spettacolo Circo Tresoldi dell’omonima compagnia (26 luglio), mentre la lirica vede impegnata in La Traviata, la storia di Violetta Opera Pocket (23 luglio) la compagnia VoceAllOpera,che realizza opere liriche di piccolo formato.

Campo estivo per bambini

La stagione estiva è anche l’occasione per sviluppare il programma di Attivazioni Urbane avviato dai collettivi Landscape Choreography e Cohabitation Strategies. In particolare dal 25 al 31 luglio bambine e bambini dai 6 ai 10 anni sono coinvolti in un campo estivo pomeridiano inspirato all’esperienza del laboratorio Il futuro era ora! Il campo estivo prevede laboratori e giochi in cui parole, immagini e gesti sono gli strumenti principali con cui disegnare insieme il futuro.

United Food of Milano

Il dj, economista, esperto di cucina donpasta, definito dal New York Times «uno (e per certi versi unico) dei più inventivi attivisti del cibo», ha disegnato un inedito percorso di appuntamenti tra gastronomia, arte e società: un viaggio in cui degustare specialità regionali e mondiali realizzate al momento, assistere a proiezioni, spettacoli, concerti, approfondire temi di attualità riguardanti il consumo e la produzione del cibo, la conservazione della tradizione e la nascita di nuovi meticciati, la funzione sociale a culturale dell’arte culinaria.

Chef dal mondo che incrociano la propria cucina d’origine con quella italiana (Milano Food Remix, 4 luglio), nonne e nonni da tutta l’Italia e il loro sapere culinario (Paste a mano d’Italia, 9 luglio), detenuti coinvolti in percorsi di formazione legati al cibo nelle carceri (Cucine galeotte, 14 luglio, evento abbinato a un mercatino di prodotti realizzati in alcuni istituti detentivi il 15, 16 e 17 luglio), laboratori e ricette dedicati a bambine e bambini (Kidchen, 28 luglio, evento inserito all’interno di una settimana di attività dedicate all’infanzia), cuochi e produttori impegnati in pratiche di resistenza per la difesa della qualità del cibo e dei diritti dei lavoratori (Kitchen Social Club, 1 settembre, evento abbinato a un mercatino di prodotti realizzati da realtà attive nella lotta per l’equità e il rispetto dell’ambiente il 2, 3 e 4 settembre) e infine Sinfonia per soffritti e tagliatelle ­ omaggio alla cucina popolare italiana (9 settembre) con l’Orchestra Notturna Clandestina e donpasta.

All we need is love

Per raccontare la bellezza e scoprire la ricchezza delle diverse culture che s’intersecano nella città contemporanea, Mare culturale urbano dedica tre giorni della stagione estiva allo scambio tra tradizioni, arti e comunità: durante il weekend di All we need is love (2, 3 e 4 luglio 2016) protagonista è la cultura dell’Africa contemporanea, con una serie di appuntamenti a ingresso libero realizzati in collaborazione con Contaminafro 2016, ad anticipare l’omonimo Festival che in programma dal 13 al 17 luglio al CRT ­ Teatro dell’Arte: un intenso e variegato programma di concerti, spettacoli e performance di artisti africani e non, tra cui un’installazione di Studio Azzurro (fruibile gratuitamente dal 2 al 4 luglio), Trittico video per gesti voce e terra rossa (che racconta il rito della vedovanza in un villaggio del Camerun), in collaborazione con Associazione Moomendama.

Qui è possibile consultare il programmo completo della rassegna Dopo andiamo al mare?