Giornate FAI di Primavera 2016: i luoghi da visitare a Milano
 

Giornate FAI di Primavera 2016: i luoghi da visitare a Milano e in Lombardia

Sala Reale Stazione Centrale MilanoCome sempre a ridosso del 21 marzo, torna l’appuntamento con le Giornate Fai di Primavera 2016: un weekend all’insegna della cultura e dell’arte per dare il benvenuto alla bella stagione con i volontari del Fondo Ambiente Italiano.

Oltre 900 le visite straordinarie a offerta libera che sabato 19 e domenica 20 marzo saranno organizzate in 380 località italiane, con 131 luoghi aperti a Milano e in Lombardia (7 dei quali Patrimonio dell’Umanità Unesco).

Chiese, palazzi, ville, giardini ma anche stazioni ferroviarie, fabbriche e porti: il più grande evento di piazza dedicato ai beni culturali l’anno scorso ha messo in moto più di 8 milioni di italiani per visitare luoghi solitamente non accessibili al pubblico.

Giornate Fai di Primavera 2016: cosa vedere a Milano

Milano la mela reintegrata

  • Cantiere della Mela reintegrata di Michelangelo Pistoletto: in anteprima per le Giornate Fai di primavera, visita ai cantieri in Piazza Duca D’Aosta prima dell’inaugurazione ufficiale, in programma lunedì 21 marzo
  • Palazzo Francesco Turati (via Meravigli 7): una delle tre sedi storiche della Camera di Commercio di Milano, edificato nel 1880
  • Palazzo Archinto – Educandato statale Setti Carraro Dalla Chiesa (via Olmetto 6): costruito nella prima metà dell’Ottocento, dal 1865 è sede del Collegio Reale delle Fanciulle fondato da Napoleone per le figlie della nobiltà e degli ufficiali
  • Palazzo Pusterla – sede di Banca Generali – con la mostra ‘Farhan Siki. Traces’ e cortile di Palazzo Trivulzio (via Carducci 41): gioiello architettonico dei primi del Settecento e importante esempio di rococò milanese
  • Padiglione Reale della Stazione Centrale: progettato per accogliere la famiglia Savoia e inaugurato nel 1931, ospita mosaici, marmi, arredi, mobili stile impero progettati da Emilio Lancia e Giò Ponti e lampadari in vetro di Murano
  • Albergo Diurno Venezia (Piazza Oberdan): gioiello di architettura Art Decò nascosto nel sottosuolo della piazza, era un centro servizi per viaggiatori inaugurato nel 1926
  • Rotonda dei Pellegrini ex Scuderia dell’Arcivescovado (via delle Ore 3): raffinato edificio progettato come scuderia dell’Arcivescovado nel 1573 da Pellegrino Tibaldi su incarico di Carlo Borromeo
  • Comando Prima Regione Aerea Aeronautica Militare: visita agli ambienti del comando, una delle più importanti sedi del Paese a livello operativo
  • Casa dello Zecchiere: a pochi passi dalle Cinque Vie – i vicoli non carrozzabili della Milano antica tra Piazza Cordusio e Piazza Sant’Ambrogio – è incastonata la casa privata del Maestro della Zecca, che al tempo degli Sforza controllava il flusso finanziario

Giornate Fai di Primavera 2016

19 e 20 marzo

Visite a offerta libera

Per visualizzare l’elenco di tutte le località aperte: www.giornatefai.it 

Brescia tomba del cane