Padiglioni Expo 2015: il cibo per la mente degli Emirati Arabi
 

Padiglioni Expo 2015: il cibo per la mente degli Emirati Arabi

Il Padiglione degli Emirati Arabi Uniti a Expo 2015 si concentra sul tema Cibo per la mente –  Delineare e condividere il futuro e su di esso costruisce il proprio concept.

Muovendosi tra le linee guida dell’Esposizione Universale, il sito degli Emirati Arabi si concentra sulle possibilità di nutrire il pianeta, evidenziando le soluzioni innovative che il paese ha adottato nei campi del cibo e dell’energia facendo fronte a un territorio caratterizzato dalla carenza di terre coltivabili e dove l’acqua è ora più importante del petrolio.

Soluzioni che sono arrivate partendo da un bisogno locale, ma che portano a un reale beneficio globale, dal momento che molte parti del mondo vivono le stesse difficoltà degli Emirati a causa della spirale della domanda e degli effetti del cambiamento climatico. Viene così esplorata l’interazione tra la terra, l’energia e l’acqua e sulla base di tali scoperte si formano partenariati creativi che mirano a condividere conoscenze e risorse.

I visitatori saranno accolti da un ambiente multimediale che punta a valorizzare gusti, aromi e tradizioni degli Emirati Arabi attraverso un viaggio sensoriale, divertente e educativo.

Le imponenti mura alte 12 metri formano il suggestivo e seducente ingresso al padiglione: la costruzione è ispirata alle sinuose dune di sabbia della Penisola araba con qualche rimando alle strette vie ombreggiate di antichi insediamenti della regione, le mura racchiudono un passaggio circolare che si snoda attraverso una valle atmosferica che va verso un tamburo d’oro. Queste forme curve guidano i visitatori attraverso una serie di spazi intriganti ed esperienze emozionanti e ricche di contenuto. Un paesaggio complementare, che richiama le specie autoctone degli Emirati Arabi Uniti, offre un accogliente sfondo verde.

Lungo il percorso i visitatori sono chiamati a interagire con supporti audiovisivi e con ambasciatori che illustrano informazioni sugli Emirati Arabi Uniti: il paesaggio, la cultura del cibo e il rapporto con il territorio.

All’interno del Padiglione, nel circolare Palm Cinema, viene proiettato un cortometraggio, The Family Tree, in cui Sara, una giovane ragazza, apprende che i valori e le esperienze delle generazioni passate, possono aiutarci nella ricerca per un futuro sostenibile.

Mentre il film si chiude, i visitatori sono attratti verso uno spazio teatrale interattivo dove si terrà la presentazione Future Talk. Sara chiede l’aiuto della sua famiglia e del pubblico per finire il suo progetto di scuola, mettendo insieme tutti i fili della storia degli Emirati Arabi, ispirando i visitatori a mettere l’impegno necessario per cambiare le loro vite quotidiane e raggiungere l’ambizione di nutrire il pianeta nel migliore dei modi possibili.

Scendendo giù di un livello, il viaggio prosegue con una visita alla Vita segreta della palma da dattero una mostra culturale che mette al centro la palma da dattero utilizzando il passato per immaginare il futuro. Il Padiglione degli Emirati Arabi è completato da un rilassante giardino Oasi, completo di palme, dall’Arena Expo Dubai 2020 in cui si mettono in evidenza i contenuti che saranno offerti nella prossima Expo e Future Business EAU, un’esposizione commerciale.

Qui l’approfondimento sul Padiglione Stati Uniti

Il focus sul Padiglione Corea del Sud

Qui l’approfondimento sul Padiglione Israele

Il nostro resoconto sul Padiglione Svizzera

L’articolo dedicato al Padiglione Cina

Tutti gli articoli di Milano Weekend sugli eventi Expo 2015