Eventi Expo 2015 da lunedì 6 a domenica 12 luglio
 

Eventi Expo 2015: gli appuntamenti da lunedì 6 a domenica 12 luglio

Parata Giappone Expo 2015 lanterne Akita

Lanterne di Aikita alla Parata del Giappone (foto Andrea Paternostro)

padiglione-giappone

Foto: Artslife

La prima settimana piena di luglio a Expo 2015 sarà caratterizzata dagli ultimi giorni delle Women’s Weeks organizzate da Women for Expo, serie di incontri dedicati al ruolo delle donne nel mondo contemporaneo che porterà all’Esposizione Universale circa 200 ospiti internazionali.

La settimana prevede, inoltre, l’inizio della Settimana delle Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile e numerosi national day: si concluderà il primo tour africano di Expo 2015 con la giornata del Camerun (7 luglio) per proseguire con quelle di Azerbaijan, Haiti e Giappone.

Lunedì 6 luglio

Presso il Padiglione Slow Food (dalle 9 alle 21) è di scena Slow Cheese, una degustazione di mozzarella di bufala campana Dop, formaggio di latteria turnaria, canestrato di Castel del Monte, Sparkenhoe Red Leicester. L’appuntamento si ripete, con gli stessi orari, per tutta la settimana. Altro evento che verrà riproposto tutti i giorni fino a domenica al Padiglione Slow Food è quello con Slow Food for Kids: imparare giocando! – Laboratorio per bambini e centri estivi (alle 11-11.45 e alle 13-13.45).

Fino al 9 luglio l’Abruzzo sarà protagonista al Padiglione Italia con la settimana dedicata alla regione del Gran Sasso. Al centro del programma ci sarà il rapporto dell’uomo con la natura, il paesaggio culturale abruzzese, il cibo. Il paesaggio abruzzese con la sua morfologia ed altimetria, fortemente variata, è un luogo ideale di biodiversità ambientale e culturale.

Alle 15, al Cluster del Caffè, lo spazio Illy ospita il primo di quattro incontri sul tema Storia di un sacchetto di caffè. Ogni evento è dedicato alla narrazione delle fasi produttive dell’imballaggio utilizzato per confezionare gli alimenti che necessitano di essere protetti per poterne garantire una corretta conservazione e qualità. Prossimi appuntamenti previsti per martedì 4 agosto, lunedì 14 settembre e mercoledì 7 ottobre.

Alle 17.30 si inaugura al Padiglione Israele la mostra Riproducetevi e moltiplicatevi di Norma Picciotto con la presentazione di una serie inedita di 12 nuove immagini, rielaborazioni digitali di scatti fotografici, dell’artista.

Al Padiglione Vino A Taste of Italy, alle 20 c’è il Papillarium di Amati che porta ad Expo una serie dei suoi più pregiati vini biologici italiani e finger food per un suggestive aperitivo sulla terrazza del padiglione.

Il calendario completo di lunedì 6 luglio

Martedì 7 luglio

National day del Camerun che prenderà il via alle ore 11.30 con l’inizio delle celebrazioni ufficiali presso l’Expo Centre con l’esecuzione dell’inno nazionale italiano e camerunense e gli interventi delle autorità, a cui seguirà una performance di danze tipiche a cura del corpo di ballo nazionale del Camerun. Alle 12, la delegazione si trasferirà, con una parata lungo il Decumano, al Cluster del Cacao e del Cioccolato dove è previsto uno nuovo spettacolo di musica e danze camerunensi. Durante il pomeriggio, i rappresentanti del Camerun visiteranno il Padiglione nazionale e gli altri Padiglioni appartenenti al Cluster. Alle 13, sono attesi in visita al Padiglione Italia dove firmeranno ufficialmente la Carta di Milano. Tra le 17 e le 18, presso il Cluster del Cacao e del Cioccolato, è prevista una nuova performance eseguita dal corpo di ballo camerunense.

Presso la Piazza della Biodiversità Slow Food dalle 18 alle 18.45, Giappone che passione!: un viaggio alla scoperta dell’enogastronomia giapponese: storie, immagini e prodotti che parlano di un territorio dove il gusto si combina alla tradizione.

A Cascina Triulza prende il via, fino all’11 luglio, la Settimana delle Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile presso il Conference Center. Il primo appuntamento è alle ore 11 con una conferenza dal titolo Gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali. Previsto un intervento di Lella Costa.

Alle 21 Lucilla Giagnoni, attrice e regista, Anna Bogoni, giornalista e direttrice di Elle a Tavola, con le scelte musicali di Paolo Pizzimenti, metteranno in scena un dialogo inframmezzato da racconti e domande tra un’attrice-narratrice e una giornalista-direttrice di una testata di cucina. In “Per mangiarti meglio!” , le due protagoniste incroceranno i loro linguaggi per parlare di donne e di cibo. L’appuntamento fa parte del palinsesto delle Women’s Weeks, le settimane che l’Esposizione Universale dedica alle donne.

Il calendario completo di martedì 7 luglio

Mercoledì 8 luglio

Continua il palinsesto musicale legato alle Women’s Weeks. Sul palco dell’Expo Centre si esibisce Dobet Gnahoré, originaria della Costa d’Avorio, la nuova grande voce dell’Africa che mescola sonorità africane urbane e tradizionali. L’uso di diverse lingue arricchisce le sue performance live: dalla lingua Beté, quella parlata dal padre Boni, cantante e percussionista come lei, al Fon e al Baoule, fino allo Swahili. Gli idiomi africani sono fusi con l’inglese e il francese per un risultato estremamente contaminato che riflette la personalità e la storia di questa sensuale e statuaria artista. Appuntamento alle 20. Lo spettacolo è aperto a tutti i visitatori fino ad esaurimento posti.

Al Padiglione Slow Food dalle 10 alle 11 e dalle 19 alle 20, spazio a Suoni di Terra Madre, il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, che ha come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica. Dalle 11-11.45 tocca poi a Slow Food in Cina
- Sviluppo, progetti e prospettive: un focus sul patrimonio di diversità vegetale e animale della Cina.

Dalle 10 alle 13 prosegue in Cascina Triulza l’appuntamento con la Settimana delle Buone Pratiche con il convegno La filiera del grano duro in Etiopia. Attraverso il caso della filiera del grano duro per la produzione di pasta di qualità, l’incontro evidenzia come le cooperative di piccoli agricoltori siano ormai in grado e stiano già rapidamente compiendo quel salto tecnologico, produttivo, commerciale e manageriale che le rende affidabili partner dell’industria nazionale.

Il programma completo di mercoledì 8 luglio

Giovedì 9 luglio

Giornata nazionale dell’Azerbaijan con eventi e spettacoli al padiglione azero, uno dei più suggestivi dell’intera Esposizione.  Per la sua prima partecipazione a un’Esposizione Universale, il paese ha deciso di valorizzare la propria cultura e la difesa della biodiversità attraverso un ricco programma. Alla presenza della First Lady della Repubblica dell’Azerbaigian, Mme Mehriban Aliyeva, saranno organizzati spettacoli, musiche e danze tradizionali, con degustazioni di prodotti tipici biologici di ricette nazionali. Dalle 18.30 presso l’Auditorium di Expo Milano 2015 si svolgerà il concerto dell’orchestra da camera dell’Azerbaigian, dedicata al compositore Qara Qarayev. Le celebrazioni proseguiranno alle ore 19.40 sul Decumano davanti al Padiglione dell’Azerbaigian, dove tutti i visitatori potranno assistere a un programma di spettacoli tradizionali.
In seguito, verrà organizzato un cocktail per degustare le specialità tipiche del Paese, insieme con l’inaugurazione del ristorante sulla terrazza del Padiglione, con una vista panoramica sul sito espositivo.

La Settimana delle Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile al Conference Center, dalle 11, sarà focalizzata su Dinamiche socio-economiche e mercati globali.

Dalle 13.30, al Padiglione Argentina, concerto di Mavi Diaz e Marian Farias Gomez, tra le più autorevoli voci nella storia della musica popolare argentina.

Alla Bottega Birra Moretti, alle 17, breve corso di mezz’ora per imparare a spillare la birra, seguito dalla degustazione delle quattro birre del marchio italiano La lezione, con aperitivo, costa 8 euro ed è in programma anche per venerdì 30 luglio e giovedì 6 agosto.

Il programma completo di giovedì 9 luglio

Venerdì 10 luglio

Giornata nazionale dedicata a Haiti con appuntamenti che celebreranno la repubblica caraibica nell’apposito spazio del Cluster Cereali e Tuberi. Alle 13, all’interno dello spazio sarà offerta una degustazione di piatti tradizionali, rum barbacourt e caffè. La giornata dedicata ai festeggiamenti culminerà con lo spettacolo “Gouverneurs de la Rosée” previsto alle 19 all’Auditorium.

Venerdì 10 luglio è il giorno conclusivo delle Women’s Weeks. Tra gli eventi di chiusura in programma nel corso della giornata nel Cluster Bio-Mediterraneo, la costruzione di un grande mandala di sale da parte delle donne dei Paesi del Mediterraneo. “DOTE2015 Donne Talento Expo, women’s talent for the world” è il titolo dell’evento che prevede, dal pomeriggio alla sera, una serie di iniziative che coinvolgono arti, saperi, sapori e culture millenarie e contemporanee.

Si parte con una sessione di “co-cooking” alle 17.30 durante la quale le donne dei vari Paesi Partecipanti prepareranno insieme dei piatti comuni all’area mediterranea. Non un semplice show-cooking ma uno spettacolo in cui la collaborazione aggiunge davvero sapore e gusto al gesto del cucinare, un gesto condiviso che restituisce sacralità alla cucina e alle donne, che tramandano da secoli segreti e strumenti del mestiere. Segue per il pubblico una degustazione gratuita di piatti tipici dell’area tra il Cluster e l’Albero della Vita: pane (dalla pita al pane azzimo al pane di San Giuseppe), cous cous, bulgur, cavati, fino ai pomodori, le melanzane e i peperoni, ingredienti immancabili nella tradizione culinaria mediterranea.

Alle 20 le artiste dell’Accademia di Brera del gruppo “CON-TA-CI” realizzano un grande mandala di sale colorato, in un rito ancora una volta basato sulla condivisione e sulla collaborazione. “Mediterraneum” è il titolo dell’opera che verrà realizzata tra le 20 e le 21 di venerdì ai piedi dell’Albero della Vita. Molteplici i significati legati al sale utilizzato: elemento fondamentale per la vita dell’uomo quanto l’acqua, viene utilizzato fin dalla preistoria per aromatizzare e conservare gli alimenti.

Alle 21 nel Cluster Bio-Mediterraneo una festa con balli e canti delle diverse tradizioni popolari chiude a giornata DOTE2015 con una tavola comune imbandita con prodotti offerti dalle imprenditrici siciliane.

Le empanadas dell’Argentina; il cacao dell’Ecuador; i blini, i pancake russi. Ma anche il couscous dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo e la quinoa coltivata in Bolivia. Ecco alcuni degli oltre 50 piatti e ingredienti tradizionali con cui  i Paesi partecipanti a Expo 2015 celebrano la Tavola del Mondo, evento conclusivo delle due settimane delle Women’s Weeks.

L’appuntamento si aprirà con una parata che prenderà il via da Piazza Italia, alle ore 20.15. Qui, oltre 350 donne delle delegazioni delle Nazioni presenti a Expo si incontreranno per sfilare, poi, lungo il Decumano. Ognuna di loro porterà con sé cibo e ingredienti tipici della propria Terra. La parata sarà accompagnata dal ritmo coinvolgente dei tamburi e dalle divertenti performance di una marching band, fino all’Expo Centre, dove sarà allestita la “Tavola del Mondo”. I piatti portati in sfilata per il Sito Espositivo saranno poggiati su un lungo tavolo e simbolicamente condivisi, in un momento di scambio di storia e tradizioni unico, tra donne provenienti da ogni parte del mondo.

Dalle 10.30 alle 13.30 a Cascina Triulza incontro Nel futuro dell’acqua il futuro del Pianeta per discutere le possibili soluzioni gestionali e politiche che consentano di coniugare i bisogni di crescita mondiale con un uso sostenibile delle risorse idriche.

Presso il Padiglione Slow Food dalle 12 alle 12.45 l’incontro Il Burro a latte crudo dell’alto Elvo, un Presidio per il paesaggio. In alta valle Elvo, la secolare produzione di burro per affioramento con il latte della pezzata rossa di Oropa deriva dagli specifici caratteri geologici e morfologici di un territorio montano ricco di sorgenti. L’iniziativa è pensata come promozione diretta delle caratteristiche dei territori e delle competenze degli abitanti, dalle quali derivano paesaggi e prodotti peculiari che ne sono l’autentica espressione.

Alle ore 19 il fotografo George Steinmetz è ospite al Cluster Zone Aride per l’appuntamento Aperitivo con i grandi fotografi dei Cluster. I Cluster di Expo sono stati interpretati da nove grandi autori della fotografia contemporanea con linguaggi personali differenti per avvicinare e coinvolgere i visitatori dell’Esposizione Universale. All’incontro-aperitivo segue la firma del libro dedicato ai Cluster, 9 fotografi per la terra, edito da Contrasto: un viaggio fotografico tra colori, emozioni, volti.

Il programma completo di venerdì 10 luglio

Sabato 11 luglio

Giornata nazionale dedicata al Giappone, inaugurata alle 11 dalla cerimonia di apertura del Japan Day Expo Center. Il cuore della celebrazione sarà la doppia parata, che si svolgerà lungo il Decumano alle 14,30 e alle 16,30.

Per ringraziare del sostegno ricevuto per la ricostruzione delle zone colpite dal Grande Terremoto del Giappone Orientale e mostrare il vigore dell’area del Tohoku, sarà proposta una sfilata, che riunisce in un’unica manifestazione dieci feste tradizionali che si tengono in prevalenza in questa regione del Giappone (sei feste di capoluoghi di provincia e quattro feste della zona di Fukushima). La parata vedrà la partecipazione di personaggi rappresentativi del Giappone: 400 persone per oltre 400 metri (dall’estremità Est all’incrocio con il Cardo) che, incedendo imponentemente, presenteranno il Paese del Sol Levante.

L’altro grande evento nel corso della giornata sarà il Japan Day Special Live 2015, uno spettacolo culturale che presenterà in un’unica occasione sia le arti tradizionali che quelle contemporanee del Giappone.
 Verrà dato un saggio di cultura nipponica, in un arrangiamento in stile contemporaneo delle tradizioni, consentendo di sperimentare sotto vari aspetti la cultura giapponese attraverso momenti d’intrattenimento.

All’Auditorium di Expo Milano 2015 si esibiranno alcuni artisti molto popolari in Giappone: Sisyu (artista di arte calligrafica Shodo), Dadadadan Tenko (un gruppo che si esibisce con il ‘wadaiko’, il tradizionale strumento a percussione giapponese), Yoshida Brothers (due famosi suonatori dello strumento Tsugaru-jamisen), Kazufusa Hosho (teatro Noh),Kyary Pamyu Pamyu (famosa artista di musica pop giapponese). L’ingresso è libero, con posti limitati (circa 1.000).

Alle ore 20.30 l’Arena Technogym ospiterà la finale del torneo APB che vedrà impegnato l’Ambassador dell’Esposizione Universale Clemente Russo che sfiderà sul ring il kazako Anton Pinchuk per la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016. L’ingresso è gratuito.

Dalle 10 alle 18 a Cascina Triulza un grande evento omaggio all’Asia. Si celebreranno le culture di Sri Lanka, India, Filippine, Bangladesh, Birmania, Giappone e il racconto dei progetti di cooperazione in quei paesi sui temi dell’ambiente, del suolo e dell’alimentazione.

Si chiudono gli incontri della Settimana delle Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile con l’incontro Modelli di consumo alimentare: dieta, ambiente, società, economia e salute (dalle 11).

Nell’area picnic tutti i sabati e le domeniche alle 11 e alle 17 si potranno gustare gratuitamente bruschette di pane, aglio e olio extravergine d’oliva dop Umbria.

Doppio appuntamento al Padiglione Slow Food dedicato al Giappone. Dalle 18 alle 18.30 l’incontro Il Giappone genuino: la storia della mela miracolosa (coltivata senza l’uso di pesticidi); dalle 18.30 alle 19 Il Giappone genuino: estetica del cibo giapponese, focus sulla cucina giapponese, considerata dal resto del mondo come una cucina caratterizzata dall’essere una gioia per gli occhi.

Il programma completo di sabato 11 luglio

Domenica 12 luglio

Nicasio Luna si esibisce al Padiglione Cile, alle 13 e alle 17.

In Piazzale della Biodiversità a Slow Food dalle 15 alle 15.45 l’evento Alla scoperta del Parmigiano Reggiano. Prevista, inoltre la replica (dalle 16.30 alle 17.15) dell’appuntamento Il Giappone genuino: estetica del cibo giapponese.

Il programma completo di domenica 12 luglio