Madonna Esterhazy Raffaello in mostra gratuita a Palazzo Marino
 

A Natale la Madonna Esterhazy di Raffaello arriva a Milano

Madonna Esterhazy

AGGIORNATO AL 2 DICEMBRE 2014

Anche quest’anno è previsto un regalo speciale per tutti i milanesi amanti dell’arte e non solo. Si rinnova, infatti, l’ormai tradizionale appuntamento con un gioiello dell’arte mondiale che potrà essere ammirato gratuitamente a Palazzo Marino durante il mese di dicembre.

Anche quest’anno l’artista prescelto è stato Raffaello, esattamente come nel 2013 quando dell’artista di Urbino era stata esposta la Madonna di Foligno. Questa volta tocca alla Madonna Esterhazy, un piccolo quadro ad olio che arriverà da Budapest, segnatamente dallo Szépm vészeti Múzeum.

La Madonna Esterhazy di Raffaello sarà visitabile a Palazzo Marino dal 3 dicembre all’11 gennaio 2015.

L’opera, eseguita nel 1508, quando Raffaello aveva 25 anni, nel suo passaggio da Firenze a Roma, è rimasta incompiuta. Passata da Clemente XI agli Asburgo, è poi approdata fra le le proprietà del casato ungherese degli Esterhazy.

Nonostante il venir meno del supporto di Eni, storico sponsor che ha accompagnato l’iniziativa per ben sette anni, si è riusciti comunque a mantenere questa tradizione, molto amata da tutta la città, grazie al contributo della Rinascente e di un altro prestigioso partner che al momento rimane nel più completo anonimato.

Sarà possibile ammirare la Madonna Esterhazy di Raffaello nella consolidata cornice della Sala Alessi di Palazzo Marino. Ad accompagnare l’esposizione del famoso quadro ci sarà un importante apparato divulgativo e didattico e verranno esposti altri due capolavori milanesi e italiani, che arricchiranno il racconto.

Il primo è la Vergine del Borghetto, senza dubbio la migliore copia antica della Vergine delle rocce di Leonardo rimasta a Milano, concessa dall’Istituto delle Suore Orsoline e attribuita a Francesco Melzi. Il secondo è la Madonna della rosa di Giovanni Antonio Boltraffio, prestito del Museo Poldi Pezzoli. Sarà così possibile osservare le evidenti affinità nelle espressioni dei volti e nelle pose dei personaggi, ma anche le profonde differenze nella concezione del paesaggio e delle luci, mettendo direttamente a confronto l’interpretazione di Raffaello e quella dei seguaci milanesi di Leonardo.

L’esposizione è curata da Stefano Zuffi, grande esperto di arte rinascimentale.

L’appuntamento natalizio con la grande arte ospitata a Palazzo Marino, quindi, si rinnova. Nelle precedenti occasioni il Comune di Milano ha ospitato celeberrimi capolavori come La conversione di Saulo di Caravaggio, il San Giovanni Battista di Leonardo Da Vinci, la Donna allo Specchio di Tiziano, il dittico San Giuseppe falegname e L’adorazione dei magi di Georges de la Tour e infine Amore e Psiche di Antonio Canova.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

Tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 20 (ultimo ingresso alle ore 19.30)

Giovedì dalle ore 9.30 alle 22.30

7 dicembre chiusura ore 12.00

24 e 31 dicembre chiusura ore 18.00

INGRESSO GRATUITO:

I visitatori saranno ammessi alla mostra in gruppi, accolti da storici dell’arte di Civita, gestore museale delle Gallerie d’Italia, che faranno da guida al percorso espositivo.

INFOLINE:

800167619 (Prenotazioni disponibili per le scuole)