Milano Moda Donna, la seconda giornata in passerella è eccentrica
 

Milano Moda Donna, la seconda giornata in passerella è eccentrica

>> GLI AGGIORNAMENTI QUOTIDIANI DALLE SFILATE DI MILANO MODA DONNA

milano fashion week 2014 giorno 2

Alessandro Enriquez e Linda Tol (foto I. R.)

Il secondo giorno della settimana della moda è stato aperto da Max Mara che ha portato in passerella una donna classica e raffinata, abiti dalla linea semplice che vengono arricchiti da accessori maxi.

La sfilata di Emporio Armani è stata il trionfo del bluette sapientemente accostato al bianco ottico e al grigio. Le silhouette sono sempre femminili anche nella versione sportiva, dove leggerezza e dinamismo sono le parole d’ordine.

La donna Fendi è semplice ma a tratti anche estrosa, si potrebbe definire versatile: abiti, pantaloni, gonne e vestiti da linee rigide ma dalle fantasie astratte.

La collezione donna Estate 2015 di Costume National è all’insegna del minimalismo, con abiti asimmetrici da tonalità scure.

Blugirl e Just Cavalli hanno giocato con colori e tessuti aderenti mettendo in luce la bellezza delle forme femminili mentre Prada ha fatto sfilare modelle con abiti accollati segno di austerità in un paesaggio lunare.

La giornata si è conclusa con il defilè di Moschino, Jeremy Scott ha fatto sfilare cloni di “barbie” in versione anni ’80 con borsette gonfiabili e colori shock come il rosa candy.

Durante questi giorni in giro per la città si può vedere un street-style eccentrico, senza barriere, degno di uno studio ricerca antropologica.

Isabella Ratti
www.silkgiftmilan.com