Brigitte Bardot: al MIC la rassegna con i film della diva - Milano Weekend
 

Buon compleanno Brigitte Bardot: al MIC i film più famosi dell’attrice francese

Riapre oggi, venerdì 5 settembre 2014, dopo la pausa estiva, il MIC – Museo Interattivo del Cinema. E lo fa in grande stile, con una delle dive più affascinanti del cinema: Brigitte Bardot.

Dal 5 fino a mercoledì 10 settembre, il MIC ospita la rassegna “Buon compleanno Brigitte Bardot!” dedicata all’attrice francese, che il 28 settembre compie ottant’anni. Bellissima e seducente, per molti la risposta europea alla divina Marylin (a cui il Museo del Manifesto Cinematografico ha recentemente dedicato un omaggio a 52 anni dalla morte), Brigitte Bardot è stata anche modella.

Scoperta dal regista Roger Vadim, che diventerà il suo futuro marito, B.B. diventa ben presto celebre in tutto il mondo con film quali E dio creò la donna (1956) di Vadim, La ragazza del peccato (1958) di Claude Autant-Lara, o il semi-biografico Vita privata (1961), di Louis Malle.

Per rivivere il mito di questa icona del cinema, ancora oggi sinonimo di bellezza e seduzione, il MIC propone un calendario dei più bei film interpretati dall’attrice, fino all’abbandono delle scene nel 1972 all’apice del suo successo.

Di seguito il calendario delle proiezioni:

venerdì 5 settembre 2014: ore 17.00 “E dio creò la donna” di Roger Vadim (1956): al suo primo film, la Bardot interpreta Juliette Hardy, donna sexy e corteggiata da tutti gli uomini di Saint Tropez, ma considerata poco seria. Per questo Antoine, nonostante ne sia innamorato, decide di non farsi avanti. Ne approfitterà il fratello Michel, da sempre innamorato di Juliette, che si dichiara e la sposa; ore 19.00 “La verità” di Henri-Georges Clouzot (1960), premio Oscar come miglior film straniero, in cui l’attrice nei panni di Dominique Marceau ripercorre le tappe della sua storia, nel processo che la vede imputata per l’omicidio del proprio amante.

sabato 6 settembre 2014: ore 19.00 “Il maschio e la femmina” di Jean-Luc Godard (1966), tratto da due novelle di Maupassant, il film racconta i miti e i problemi della Francia anni Sessanta; ore 21.00 “Il disprezzo” di Jean-Luc Godard (1963) in versione originale, a metà tra tringolo amoroso e riflessione sull’arte cinematografica.

domenica 7 settembre 2014: ore 15.00 “Vita privata” di Louis Malle (1961), film che ha suggellato il successo dell’attrice con Marcello Mastroianni; ore 17.00 “Piace a troppi – E dio creò la donna”; ore 19.00 “La ragazza del peccato” di Claude Autant-Lara (1958), tratto dal romanzo di Georges Simenon In caso di disgrazia.

lunedì 8 settembre 2014: ore 17.00 “La verità“; ore 19.00 “Il maschio e la femmina

martedì 9 settembre 2014: ore 17.00 “Vita privata“; ore 19.00 “Il disprezzo

mercoledì 10 settembre 2014: ore 17.00 “La verità“; ore 19.00 “La ragazza del peccato

 

MIC – Museo Interattivo del Cinema

Viale Fulvio Testi 121