Il viaggio di Emil Zátopek in scena al Piccolo Teatro - Milano Weekend
 

Il viaggio di Emil Zátopek in scena al Piccolo Teatro

emil-zapotekDopo il buon riscontro de La voce di Giocasta (andato in scena al Teatro Franco Parenti dal 2 al 4 aprile), Maddalena Mazzocut-Mis porta in scena nuovamente un suo testo teatrale. Volo nove zero tre. Emil Zátopek: il viaggio di un atleta è il titolo dello spettacolo che sarà allestito al Piccolo Teatro Studio Melato (via Rivoli 6) a partire da lunedì 14 aprile.

Un progetto di Stefano Annoni, nato da una suggestione di Renata Molinari, Volo nove zero tre. Emil Zátopek: il viaggio di un atleta è un testo scritto da Maddalena Mazzocut-Mis (docente di Estetica ed Estetica dello spettacolo all’Università degli Studi di Milano) la cui regia è affidata a Massimiliano Speziani.

È con il numero 903 che Emil Zátopek vince tre medaglie d’oro (unico nella storia) e consegue tre record del mondo nelle differenti discipline dei 5000 metri, 10000 metri e della maratona ai Giochi Olimpici di Helsinki del 1952.

Emil corre anche nella vita, senza sfuggire però alla storia del suo paese, la Cecoslovacchia, e senza avere scampo dal suo stesso declino: il regime lo confinerà in Siberia a scavare le miniere di Uranio e poi a fare il netturbino, una volta tornato in patria. Ma Emil non smetterà mai di correre, perché correre è la sua vita: “Se vuoi vincere corri i 100, se vuoi vivere corri la maratona” è la frase simbolo di una carriera e di un’intera esistenza.

Produzione ArteVOX e ASLICO, Teatro Sociale di Como in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano con il patrocinio del CONI LOMBARDIA e del CONI Comitato Provinciale di Como, Volo nove zero tre. Emil Zátopek: il viaggio di un atleta è interpretato da Stefano Annoni e Daniele Gaggianesi.

Lo spettacolo debutta lunedì 14 alle ore 20.30 e sarà in replica martedì 15 alle ore 19.30, mercoledì 16 e giovedì 17 alle 20.30.