Franco Loi: il poeta di Milano protagonista di un film all'Oberdan
 

Franco Loi: il poeta di Milano protagonista di un film all’Oberdan

Franco Loi

Franco Loi, il poeta di Milano per eccellenza, sarà allo Spazio Oberdan (viale Vittorio Veneto 2 – MM1 P.ta Venezia) in occasione della proiezione del film documentario a lui dedicato: ‘Il viaggo del poeta‘ (durata: 71′).

Lunedì 7 aprile alle 21, nella sala Alda Merini, Giovanni Martinelli, il regista del documentario, presenterà il suo lavoro in compagnia del protagonista, Franco Loi.

Alla serata intervengono anche i critici cinematografici Morando Morandini e Tullio Masoni, insieme alla musicista Luisa Pecchi, che ha curato le musiche del film.

La ricerca del candore e dell’innocenza della poesia, quella con la P maiuscola: questo è l’oggetto del film, frutto della decennale amicizia del regista con il poeta. Il viaggio è infatti proprio quello di Franco, un lungo girovagare in treno e in autobus tra Genova, Milano e Colorno, in provincia di Parma, nei luoghi dove è nato e cresciuto, utilizzando spesso i dialetti locali.

Il film si ispira all’opera principale di Loi, ‘L’Angel‘, un poema autobiografico iniziato nel 1972 e pubblicato integralmente solo nel 1994: è la storia di un uomo convinto di essere un angelo ma considerato, proprio per questo, un folle dalla società, che lo rinchiude in un ospedale psichiatrico.

Il viaggio del poeta

7 aprile 2014, h 21
Spazio Oberdan, sala Alda Merini
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Per maggiori informazioni: www.provincia.milano.it/cultura