Romina Mondello è Alice nel manicomio di Wonderland - Milano Weekend
 

Romina Mondello è Alice nel manicomio di Wonderland

aliceDall’11 marzo il Teatro Menotti ospita un allestimento molto particolare di Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll.

La storia di Alice viene ambientata, in chiave dark, nel manicomio di Wonderland, una vecchia stanza abbandonata, un fetido rimasuglio dell’epoca vittoriana, che lo spettatore scruterà attraverso il pavimento sfondato del piano superiore, in una prospettiva distorta.

Alice racconta l’odierno spaesamento quotidiano di una generazione incompresa, e rappresenta un felice esperimento per riacquistare, attraverso la fascinazione del palcoscenico, i valori della parola poetica.

Protagonista è Romina Mondello, che dopo tre stagioni di repliche di Donne informate sui fatti di Carlo Fruttero e dopo aver girato il recente To the wonder di Terrence Malick, con attori del calibro di Javier Bardem e Ben Affleck, interpreterà il ruolo di Alice. Salvatore Rancatore sarà il Cappellaio Matto, il Cuoco, il Bruco, la Seconda Alice, Tweedledum e Humpty Dumpty; Giulia Galiani March la Lepre, la Regina Rossa, la Quarta Alice, il Bianconiglio, la Regina Bianca e il Cerbiatto; Odette Piscitelli la Regina di cuori, la Duchessa, la Terza Alice, Tweedledee e l’Unicorno.

Una rilettura di tipo psicologico per il celeberrimo romanzo di Lewis Carroll, ma al contempo uno spettacolo raffinato, intelligente e godibile.

Produzione dell’Associazione Culturale Arte e Spettacolo Domovoj in collaborazione con Festival Teatrale di Borgio Verezzi, Alice è diretto dal regista Matteo Tarasco, per l’occasione anche scenografo.

Le repliche di Alice al Teatro Menotti proseguiranno fino a domenica 23 marzo.