Numero verde anticaldo a Milano e consigli contro l'afa - Milano Weekend
 

Numero verde anticaldo a Milano e consigli contro l’afa

Arriva l’afa e Milano si mobilita: per affrontare il caldo dei prossimi giorni, il Comune e l’assessore  Majorino ricordano agli anziani e alle persone disabili che è attivo tutti i giorni, compresi il sabato e la domenica, 24 ore su 24, il numero verde gratuito 800.777.888.

Chiamando gli operatori è possibile ricevere informazioni su come comportarsi per far fronte alle temperature più alte o segnalare casi di anziani e persone con disabilità che vivono da soli, che si possono trovare in difficoltà e che necessitano di un intervento da parte dei servizi del Comune.
Il numero verde è la prima delle misure anticaldo che il Comune di Milano mette a disposizione delle fasce più fragili della cittadinanza. Le misure anticaldo sono parte del più ampio Piano per la Socialità e contro la solitudine, che prevede interventi di tipo socio assistenziale e l’organizzazione di attività ludico-ricreative e che sarà attivo dalla fine di giugno.

Restano sempre validi i questi consigli generali per combattere la calura estiva nelle città.

Uscite di casa solo nelle ore fresche della giornata: evitate le più calde che vanno dalle 11 alle 18; in particolare i bambini molto piccoli, gli anziani, le persone non autosufficienti o convalescenti non dovrebbero accedere ad aree particolarmente trafficate, ma anche ai parchi e alle aree verdi dei grandi centri urbani dove va a concentrarsi l’ozono prodotto dai gas di scarico delle automobili e dall’industria.

Indossate un abbigliamento leggero e comodo: scegliete sempre indumenti leggeri, non aderenti, di cotone o lino. Fuori di casa, usate un cappello leggero di colore chiaro e gli occhi con occhiali da sole. È importante proteggere la pelle dalle scottature con creme solari ad alto fattore protettivo, specialmente se il vostro fototipo è basso. Se avete una persona cara malata e costretta a letto, assicuratevi che non sia troppo coperta.

Bevete molti liquidi, mangiate molta frutta e verdura, non bevete alcolici: bevete almeno 2 litri di acqua al giorno e mangiate molta frutta fresca, come agrumi, fragole, meloni (che contengono fino al 90% di acqua) e verdure colorate, ricche di sostanze antiossidanti (peperoni, pomodori, carote, lattughe); gli anziani devono bere anche in assenza dello stimolo della sete. Un’eccezione è rappresentata dalle persone che soffrono di epilessia o malattie del cuore, rene o fegato, o che hanno problemi di ritenzione idrica, che devono consultare il medico prima di aumentare l’assunzione di liquidi; evitate gli alcolici e le bevande troppo fredde, limitate l’assunzione di bevande che contengono caffeina.

Fare pasti leggeri e porre attenzione alla conservazione domestica degli alimenti: preferite quattro, cinque piccoli pasti durante la giornata, ricchi soprattutto di verdura e frutta fresca. Bisogna anche fare attenzione alla corretta conservazione degli alimenti deperibili (latticini, carni, dolci con creme, gelati, ecc.), poiché le temperature ambientali elevate favoriscono la contaminazione degli alimenti e possono determinare patologie gastroenteriche anche gravi.

Attenzione ai climatizzatori: la temperatura ideale nell’ambiente domestico per il benessere

fisiologico è di 24-26°C. Copritevi per evitare sbalzi di temperatura quando passate da un ambiente all’altro. Se usate ventilatori meccanici, non indirizzarli direttamente sulle persone, ma regolarli in modo da far circolare l’aria in tutto l’ambiente.

 

  • http://trasportiaerei.wordpress.com/2013/02/25/trasporti-aerei-di-merci-ecco-i-pro-e-i-contro traslochi-casa

    Articolo interessante e colgo l’occasione per complimentarmi per questo sito! veramente ben fatto e con tanti articoli utili!