Frank Sinatra My Way: un concerto per ricordare The Voice - Milano Weekend
 

Frank Sinatra My Way: un concerto per ricordare The Voice

 Il 14 maggio, a quindici anni dalla scomparsa di Frank Sinatra, Milano omaggia The Voice con My way, un concerto evento allo Spazio Teatro 89 presentato da Red Ronnie, con inizio alle ore 21.30: uno spettacolo giovane e frizzante in pieno stile Sinatra, i cui protagonisti faranno rivivere lo splendore di un’epoca indimenticabile.

La voce di Marco Ferri, songwriter esibitosi proprio lo scorso 20 marzo all’Armani Prive di Hong Kong, ripercorrerà la carriera di Sinatra accompagnata dall’Evolution Swing Band formata da Paolo Favini (sax e arrangiamenti), Claudio Allifranchini (sax e flauto), Piero Spagnolo, (tromba), Fabio Bau (tromba), Alessio Nava (trombone), Claudio Angeleri (pianoforte), Lionello Banfi (tastiera), Massimo Scoca (contrabbasso), Marco Serra (batteria) e coordinata dal Paolo Favini, sassofonista del programma Crozza nel paese delle meraviglie.

La scaletta include non solo i brani più noti come All of me, All the way, Night and day, The Girl from Ipanema, New York New York, My Way, I’ve Got You Under My Skin, ma anche brani più particolari quali One for my baby nella versione registrata da Sinatra dal vivo con Count Basie e l’orchestra di Quincy Jones, oppure un brano solare e meno noto come I’m Gonna Live Till I Die, passando per Summer Wind, Come Fly With Me riprese anche da Michael Bublè negli ultimi anni.

Il ricavato della serata che sarà devoluto al Fondo Dmd (www.fondodmd.it) contro la distrofia muscolare di Duchenne; Alberto De Liso, presidente dell’Associazione “Gli amici di Emanuele”, ne presenterà i progetti nel corso della serata.

Racconta Marco Ferri: “Come tanti cantanti pop rock, per esempio Bono oppure Jim Morrison o Robbie Williams, ho sempre amato la voce e lo stile di Sinatra e sognato di cantare accompagnato da un orchestra in un club o in un teatro proprio come lui. Grandi musicisti, grande musica, un conduttore che considero unico ed importante, e tutto per un nobile scopo. Insomma, il sogno è diventato una splendida realtà!”

Ulteriori informazioni su www.spazioteatro89.org